Espandi menu
cerca
La vanité

Regia di Lionel Baier vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 284
  • Post 188
  • Recensioni 5135
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su La vanité

di alan smithee
6 stelle

FESTIVAL DI LOCARNO 2015 - PIAZZA GRANDE

Film simpatico, piccolo ma arguto e riuscito LA VANITE', dello svizzero Lionel Baier.

Un tutto in una notte frizzante e leggero, ma anche intimo e delicato che si sviluppa nei toni grotteschi e semi-comici di un thriller dai risvolti etico-sentimentali: un anziano architetto vuole togliersi la vita e contatta una associazione che si occupa del caso Una certa Este lo incontra in un motel all'americana in via di chiusura per praticargli l'iniezione letale secondo la prassi consolidata.

Carmen Maura, ospite a Locarno in Piazza Grande

Ma qualcosa non quadra nel progetto suicida, e per fortuna che nella camera accanto “esrcita” un avvenente prostituto di origine russa, con l'aiuto del quale la notte scorrerà concitata e alla ricerca di un affetto ed una intesa che in fondo, manca ad ognuno dei tre infelici ma estremamente simpatici individui, ognuno in perenne lotta contro l'indifferenza e le difficoltà di una giungla di insoddisfazioni, insuccessi o mediocrità che non sempre è facile accettare e lasciarsi alle spalle.

Interessante ambientazione nel motel all'americana, progettato, al pari di molti altri immobili della zona, dal malinconico vecchio architetto: un non-luogo che è probabilmente l'aspetto più riuscito del film, assieme alle interpretazioni appassionate e apprezzabili dei tre attori protagonisti, tra i quali è impossibile non citare la sempre esilarante ed irresistibile Carmen Maura.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati