Espandi menu
cerca
La corrispondenza

Regia di Giuseppe Tornatore vedi scheda film

Recensioni

L'autore

hallorann

hallorann

Iscritto dal 7 ottobre 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 88
  • Post 12
  • Recensioni 578
  • Playlist 15
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su La corrispondenza

di hallorann
4 stelle

Tornatore ritorna all'armamentario del post esordio. Siamo in zona "Stanno tutti bene" (tranne noi spettatori) e "Nuovo Cinema Paradiso". Stavolta non c'è Cristaldi a metterlo in riga. Angosciante ogni oltre misura.

Get back, Tornatore è tornato indietro. A STANNO TUTTI BENE e i suoi insopportabili simbolismi e prolissità indigeribili e assortite: un cane dallo sguardo umano, una foglia, un’aquila e Dead Jeremy Irons Talking. L’amore non ha limiti né confini con la tecnologia. Mail, sms, skype, qualunque strumento 2.0 prolunga l’amore, anche dopo la morte. Ma può essere considerato vero amore?

 

locandina

La corrispondenza (2016): locandina

 

Il professor Ed Phoerum, astrofisico inglese, ha deciso di non abbandonare la sua Amy - studentessa e ultimo amore. Prima di dipartire ha programmato un sistema di corrispondenza moderna per starle vicino nel trapasso emotivo. Tornatore, autore tuttofare, pecca di presunzione e si dimentica dell’empatia. Certo, il doppiaggio scellerato (anche degli sms!) aggrava la situazione, però va detto che LA CORRISPONDENZA non comunica emozioni, non commuove quando dovrebbe, ricorda un qualsiasi film medio europeo e la musica di Ennio Morricone va per conto proprio. Delude non poco l’ultima opera del regista siciliano. Angosciante in senso negativo, dilatato per un’ora, ha la consistenza di un romanzetto rosa, e visto che la Sellerio ha pubblicato la sceneggiatura - romanzo di Peppuccio, poteva bastare solo quel formato. O perlomeno farsi affiancare uno sceneggiatore dinamico e funzionale. Produttori dove siete? L’unico momento di bella regia e ottimo montaggio è la simulazione dell’incidente stradale con la disabile in carrozzella. Meglio di Dario Argento. Per il resto, il lago d’Orta potrebbe concorrere a miglior location cinematografica e Paolo Calabresi miglior attore del film. Le uniche cose davvero degne di nota.

 

P.S.: già in cantiere un seguito con protagonisti la Kurylenko e Paolo Calabresi. Questa la trama in sintesi: lei decide di rifugiarsi sul lago d'Orta, si innamora del pescatore ritardato ma dal cuore tenero interpretato da Calabresi. La ragazza trascore le giornate a raccogliere sassi e conchiglie del lago, per lanciarli in testa ai corrieri che si ostinano a portare pacchi del defunto professore. Un testamento, infatti, rivela che egli aveva organizzato una corrispondenza fino al 2020! Come fermarla?

 

Jeremy Irons, Giuseppe Tornatore

La corrispondenza (2016): Jeremy Irons, Giuseppe Tornatore

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati