Trama

Stourley Kraklite, un architetto americano, si reca a Roma dove deve allestire una mostra antologica sull'architetto francese del 700 Etienne-Louis Boullée. Lo accompagna la moglie che è appena rimasta incinta. A Roma Kracklite avverte i primi sintomi di un male che si rivela essere un cancro. Viene estromesso dalla direzione della mostra e si uccide nello stesso istante nel quale la moglie partorisce.

Note

Amarissima riflessione di Greenaway sulla vita e sulla morte, il film è anche un'indagine sul rigore della composizione artistica (e cinematografica), condotta con la consueta perfezione e ossessività, anche della musica (di Wim Mertens e Glenn Branca), tipiche del regista britannico. Fotografia di Sacha Vierny.

Commenti (4) vedi tutti

  • Una cartolina di Roma affascinante che fa da contorno a una tragedia umana interiore. Estremamente bello nella sua totale decomposizione. Brian Dennhey superbo.

    leggi la recensione completa di Cocchan
  • E un bel film pieno di tematiche e rimandi a questioni esistenziali. L'arte come rappresentazione della vita è il tema che ricorre. Dialoghi sopratutto!

    commento di RAFFO
  • Film ventresco su arte e mestiere dell'arte

    commento di Ramito
  • Per ora, mi sembra l'opera migliore di Greenaway. Grazie all'interpretazione del protagonista, alla bellissima fotografia, alla straordinaria colonna sonora, e ad una certa sobrietà dello sguardo e della storia.

    commento di Ethan Edwards
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

carlos brigante di carlos brigante
8 stelle

Stourley Kracklite (Brian Dennehy), architetto di Chicago, si reca con la propria moglie a Roma per organizzare una mostra su un semisconosciuto architetto francese, Etienne-Louis Boullèe, che nella seconda metà del XVIII secolo si era contraddistinto più per i propri progetti mai realizzati che per una concreta produzione architettonica. Poco a poco, però, tutto… leggi tutto

11 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

rebis di rebis
6 stelle

Il ventre quale luogo di gestazione e nascita, digestione e morte: il corollario dell’ossessione questa volta è l’allestimento a Roma di una mostra su Boullée, architetto specializzato in cupole, e la bulimia quale espressione organica dell’horror vacui. Come sempre in Greenaway l’accumulo di simbolismi non produce nuovi significati ma soddisfa più… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2017
2017
2016
2016

Recensione

Cocchan di Cocchan
8 stelle

Prima della Grande Bellezza, credo che questo sia uno dei film più celebrativi e rappresentativi della grande capitale italiana: un susseguirsi di immagini, citazioni e luoghi presentati con grande dettaglio e amore dal regista gallese Peter Greenaway. La città fa da sfondo a una trama sofferta: contaminata dall'ansia del protagonista, l'architetto americano Stourley Kracklite…

leggi tutto

I luoghi della mia memoria

Barone Cefalu di Barone Cefalu

Spesso mi domando da dove venga il mio interesse per l'architettura. Mi appassiona, mi affascina anche se i miei studi sono andati in tutt'altra direzione. Ma quando passeggio, sia da solo che con gli amici, mi scopro…

leggi tutto
2014
2014

Introvabili cercasi

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista

"Mi piacerebbe tanto rivederlo, ma non esiste più in commercio..." "Ce l'avevo registrato, ma sarebbe bello se lo pubblicassero finalmente in dvd..." "L'ho visto una volta in televisione quando ero piccolo e…

leggi tutto
2012
2012

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

Peter Greenway ha sempre cercato di coniugare il linguaggio cinematografico con altre discipline artistiche, quali la pittura, l’architettura, la letteratura,  sostenendone una capacità espressiva più completa e in qualche modo adattabili ad arricchire l'immagine filmica. Con Il ventre dell’architetto, tocca uno dei punti più alti della sua produzione e della sua idea di cinema, anche…

leggi tutto

Estate romana

marco bi di marco bi

Al cinema d’estate nelle arene estive I miei ricordi partono dalla fine anni 70 – inizio 80. Che estati, mi spostavo in motorino, un paio di film quasi ogni sera…la cena? La stanchezza? Niente contava…solo il…

leggi tutto
2011
2011

Recensione

satura di satura
8 stelle

Dare sinteticamente un parere su un qualunque film di Greenaway è impresa ardua, posso dire che il suo concetto di "cinema espanso", novella Gesamstkunstwerk, è qualcosa che soggioga il fruitore che rimane avvinto tra inquadrature perfette, musiche ipnotiche, significati più o meno da scoprire...Pur amandolo, riesco a comprenderne i detrattori perché le accuse…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2010
2010

Un giochino inconsapevole

maghella di maghella

Quando guardo un treno passare di notte, mi viene in mente “Non ho sonno”. Se vedo un bimbo con il maglioncino a collo alto: “I 400 colpi”. Se vado in vacanza in albergo: l'Overlook Hotel di…

leggi tutto

Un corpo, i corpi.

Peppe Comune di Peppe Comune

Corpi che imprigionano e corpi che alienano. Corpi ossessionati e corpi ossessionanti. Corpi in divenire e corpi riflessi. Corpi che recitano e corpi che liberano. Pier Paolo Pasolini pensava che un "corpo è…

leggi tutto

Recensione

Peppe Comune di Peppe Comune
8 stelle

Stourley Kraklite (Brian Dennehy) è un prestigioso architetto americano che arriva a Roma per allestire una mostra antologica su Etienne- Louis Boullèe, un architetto francese del settecento di cui resta ben poco, soprattutto i suoi disegni sui monumenti funebri che rimangono una grande testimonianza delle utopie dell'illuminismo (progettò il cenotafio di Newton a forma di…

leggi tutto
2009
2009

Recensione

jonas di jonas
6 stelle

Un architetto americano è a Roma per allestire una mostra sul suo predecessore settecentesco Étienne-Louis Boullée. Inizia a soffrire di imprecisati dolori alla pancia, a identificarsi con l’imperatore Augusto e a scrivere lettere farneticanti allo stesso Boullée; intanto la moglie si ritrova incinta e lo tradisce con un collega dongiovanni, che gli soffia anche…

leggi tutto
Recensione

Recensione

carlos brigante di carlos brigante
8 stelle

Stourley Kracklite (Brian Dennehy), architetto di Chicago, si reca con la propria moglie a Roma per organizzare una mostra su un semisconosciuto architetto francese, Etienne-Louis Boullèe, che nella seconda metà del XVIII secolo si era contraddistinto più per i propri progetti mai realizzati che per una concreta produzione architettonica. Poco a poco, però, tutto…

leggi tutto

Recensione

rebis di rebis
6 stelle

Il ventre quale luogo di gestazione e nascita, digestione e morte: il corollario dell’ossessione questa volta è l’allestimento a Roma di una mostra su Boullée, architetto specializzato in cupole, e la bulimia quale espressione organica dell’horror vacui. Come sempre in Greenaway l’accumulo di simbolismi non produce nuovi significati ma soddisfa più…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito