Espandi menu
cerca
Due amici

Regia di Louis Garrel vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 287
  • Post 194
  • Recensioni 5425
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Due amici

di alan smithee
7 stelle

Arriva dalla Semaine de la critique il primo lungometraggio da regista dell’attore Louis Garrel, figlio noto ed apprezzato del regista Philippe. LES DEUX AMIS è una favola d’amore moderna, che estende la sua analisi, come suggerisce il titolo, sull’importanza di un’amicizia sincera e costruttiva, quella che in questo caso contraddistingue due trentacinquenni, perduti nelle loro storie d’amore e nel tentativo di renderle concrete.

Tutto nasce dall’amore a prima vista che coglie l’insicuro (ma con slancio) Vincent (l’ormai celebre Macaigne, visto in vari festival e al cinema in Francia), comparsa cinematografica, non appena incontra la cameriera Mona (come non innamorarsi della splendida attrice iraniana Golshfteh Farahani?) nella paninoteca in cui la donna lavora.

Trova la forza di dichiararsi, non sapendo ciò che invece lo spettatore ha già ben presente: la donna è in regime di libertà vigilata, ma deve dormire in carcere per terminare di scontare la sua pena.

Compreso, sia pure sommariamente, che per conquistare la donna non sarà proprio una passeggiata, l’uomo chiede aiuto al suo aitante amico più caro, Louis, che comincia pure lui a corteggiarla, ma con fini collaborativi.

Quando i due perditempo riescono alla fine anche a far perdere l’ultimo treno utile per tornare in carcere, la disperazione coglie la fanciulla, e lascia interdetti i due ingenui, che non capiscono, non possono capire.

Rifugiatisi in un albergo, i tre condividono, sia pure in due stanze separate, una notte di riflessione ed approfondimenti caratteriali, in cui impereranno a due a due a conoscersi meglio, senza impedire tuttavia che il non detto ed il non visto, finiscano per generare dei falsi sospetti travianti.

Il film piccolissimo ed aggraziato questo Les deux amis, che funziona soprattutto grazie ai suoi tre interpreti freschi e complici, alla naturalezza quasi disincantata del loro atteggiamento, alla buffa loro attitudine a sdrammatizzare o ad incassare con saggia e imprudente rassegnazione le spesso amare sorprese e gli inganni che la vita talvolta semina attorno a vicende e situazioni altrimenti molto più semplici e lineari.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati