Espandi menu
cerca
Southpaw - L'ultima sfida

Regia di Antoine Fuqua vedi scheda film

Recensioni

L'autore

barabbovich

barabbovich

Iscritto dal 10 maggio 2006 Vai al suo profilo
  • Seguaci 78
  • Post 7
  • Recensioni 3112
  • Playlist 4
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Southpaw - L'ultima sfida

di barabbovich
6 stelle

Ascesa, caduta e faticosissima risalita di Billy "The great" Hope (nomen omen), campione mondiale di pugilato nella categoria dei medio-massimi. Dalla cima del mondo con incontri da 30 milioni di dollari alla pulizia dei cessi in una palestra dove un vecchio ex pugile di colore (Whitaker) lo rimette faticosamente in piedi, dopo che l'uomo si è visto uccidere l'amatissima moglie (McAdams) e, dopo qualche eccesso, dare in affidamento la figlia (Laurence) ai servizi sociali.
Niente di nuovo sul fronte della boxe portata al cinema: dopo Lassù qualcuno mi ama, Rocky, Toro scatenato e il meno noto ma ottimo Cinderella man, questo film di Fuqua (reduce dal notevole The equalizer, ma ricordato per lo più per Training day) non aggiunge granché al sottogenere. Dalla sua ha però una messa in scena snella e accattivante, nonostante qualche sfarfallamento retorico nel copione, nonché la sorprendente sospensione del motivo principale del film, quello dell'uccisione della moglie del protagonista. Per Jake Gyllenhaal, in odore di Oscar, interpretazione non solo muscolare.
Il film è dedicato a James Horner, morto a 61 anni in un incidente mentre pilotava il suo aereo monomotore: è stato uno degli autori più noti e prolifici di colonne sonore, tra le quali vanno ricordate quelle de Il nome della rosa, Braveheart, Apollo 13, Titanic, Troy, Avatar e The Amazing Spider-Man.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati