Espandi menu
cerca
The Lazarus Effect

Regia di David Gelb vedi scheda film

Recensioni

L'autore

maurizio73

maurizio73

Iscritto dal 25 giugno 2013 Vai al suo profilo
  • Seguaci 81
  • Post 4
  • Recensioni 741
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Lazarus Effect

di maurizio73
5 stelle

Un gruppo di ricercatori medici testa con successo su di un cane un siero neurologico in grado di riattivare le connessioni sinaptiche, resuscitandolo così dalla morte. Quando una componente del team rimane uccisa in un incidente di lavoro, il compagno e collega decide di rianimarla utilizzando proprio quel siero. L'essere che torna indietro però sembra essere molto diverso dalla persona che conoscevano.

 

locandina

The Lazarus Effect (2015): locandina

 

Se l'immaginario ed i pretesti etici di un thriller-horror che gioca a rinverdire i fasti della tradizione gotica mitteleuropea messa a confronto con il tabù della morte e della resurrezione (dalla leggenda del Wurdelak di Tolstoj al dramma neo-scientista del Frankestein di Mary Shelley, per tacere del Nosferatu di Bram Stoker e della lunga tradizione vampiresca) non è sicuramente un soggetto cinematografico che manca di adattamenti più o meno memorabili (dal Dovevi essere morta - 1986 di Wes Craven al  Pet Cemetery - 1989 di Mary Lambert tratto da S.King), questo ennesimo epigono in salsa sci-fi finisce per non aggiungere nulla al già nutrito repertorio di una deriva demiurgica sul potere della scienza e della tecnologia, e nello stempo tempo pare non sottragli nulla cercando una sua derivativa originalità nei complicati risvolti di una metamorfosi che ammicca apertamente alle ossessioni telecinetiche alla David Cronenberg ( Scanners - 1981) od all'estro action-fantasy dell'ultimo Besson ( Lucy - 2014). 

 

Matthew Laborteaux, Kristy Swanson

Dovevi essere morta (1986): Matthew Laborteaux, Kristy Swanson

 

scena

Cimitero vivente (1989): scena

 

The Lazarus Effect (2015): Una scena del film

 

Fondato su di un impianto narrativo abbastanza scontato e sui trasalimenti orrifici di sussulti decisamente telefonati, la creazione della tensione è demandata al cortocircuito tra realtà e allucinazione che ribalta l'assunto dell'omologo film di Joel Schumacher (Linea mortale - 1990), passando dalle esperienze pre-mortem a quelle post-mortem e solleticando tanto l'assunto drammaturgico di una sottotrama amorosa (per una volta che avevamo avuto una scusa per farla fuori prima del matrimonio!) quanto l'emergere di paure ancestrali più legate all'inconscio ed ad un mai sopito senso di colpa che alle suggestioni inferiche dell'horror italiano degli anni 70-80 (vedere per credere  Dèmoni - 1985 di Lamberto Bava e soprattutto  Inferno  - 1980 di Dario Argento con tanto di citazione che sostituisce con l' Aria della regina della notte   dal Flauto Magico di Mozart la famosa scena del  Va pensiero  dal Nabucco di Verdi in una memorabile sequenza presto diventata di culto).

 

Julia Roberts, Kiefer Sutherland, Kevin Bacon, Oliver Platt, William Baldwin

Linea mortale (1990): Julia Roberts, Kiefer Sutherland, Kevin Bacon, Oliver Platt, William Baldwin

 

Olivia Wilde, Mark Duplass, Evan Peters

The Lazarus Effect (2015): Olivia Wilde, Mark Duplass, Evan Peters

 

Inferno (1980): Eleonora Giorgi

 

 

Olivia Wilde, Sarah Bolger

The Lazarus Effect (2015): Olivia Wilde, Sarah Bolger

 

Olivia Wilde

The Lazarus Effect (2015): Olivia Wilde

 

Forse questo non basta per risollevare la mediocrità di un plot che si esaurisce nella resa dei conti di un massacro annunciato (il potere è sempre malvagio sembra dire il film), ma la misura del metraggio (solo 83') e l'accortezza di non scadere nelle trappole del non-sense fantasmatico lo rendono un prodotto accettabile oltre ogni più pessimistica aspettativa. Finale a sorpresa: perchè anche la moglie di Frankenstein ha bisogno di un compagno!

 

Olivia Wilde

The Lazarus Effect (2015): Olivia Wilde

 

Distribuito in Italia da Notorious Pictures a partire dal  21 maggio 2015.

 

 

 

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati