Espandi menu
cerca
Codice 999

Regia di John Hillcoat vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 271
  • Post 174
  • Recensioni 4169
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Codice 999

di alan smithee
8 stelle

Poliziotti buoni e poliziotti cattivi si affrontano dopo che una carneficina si abbatte sui responsabili di alcune spettacolari rapine in mezzo alla metropoli.E una manciata di uomini si affrontano in un duello senza tregua orchestrato da un burattinaio donna scaltro ed avvenente.Grande regia,interpreti strepitosi: non possiamo pretendere di meglio

locandina

Codice 999 (2016): locandina

Poliziotto buono...poliziotto cattivo; ovvero, più in generale: il bene ed il male...come sottotitolava pure The Departed, remake scorsesiano eccellente di un film seriale incentrato sulla corruzione nei servizi della polizia.

Il "triplo 9" è un codice che nel linguaggio delle forze dell'ordine sta a significare "poliziotto a terrsa", e serve per allertare i rinforzi, sottolineando la gravità della situazione.

C'è ancora del gran marcio tra i ranghi della polizia a stelle e striscie, ed un gruppo di poliziotti corrotti approfitta delle proprie conoscenze e delle soffiate che le rispettive posizioni permettono ad ognuno, per svaligiare le banche mettendo a segno colpi audaci e altrimenti impossibili. A dirigere le operazioni la mafia russo-israeliana, capeggiata da una bellissima donna bionda dura ed intransigente.

Sulle tracce dei responsabili, ma sempre inevitabilmente un passo indietro rispetto alla soluzione, due poliziotti di due reparti diversi, che non riescono ad intuire che il marcio si annida proprio all'interno della loro organizzazione.

Il codice che indica il poliziotto colpito sarà un pretesto chiave per dipanare e sbrogliare una missione ancora più rischiosa alla quale devono prender parte i poliziotti venduti alla mala; ma sarà, per ironia della sorte, uno dei tanti episodi di una carneficina senza freni da cui sarà difficile uscrne indenni.

Casey Affleck, Woody Harrelson

Codice 999 (2016): Casey Affleck, Woody Harrelson

Chiwetel Ejiofor, Kate Winslet

Codice 999 (2016): Chiwetel Ejiofor, Kate Winslet

Woody Harrelson, Michelle Ang

Codice 999 (2016): Woody Harrelson, Michelle Ang

Lo stiloso ed ammirato regista australiano John Hillcoat (La proposta, The road da McCormack) dirige un "polar" americano tesissimo e complesso con un cast sterminato di interpreti tutti straordinari: il genere è pieno di capisaldi: alcuni, come Rapina a mano armata di Kubrick e Heat-La sfida di Mann, sono decisamente impossibili da eguagliare; altri esemplari, come il già menzionato ed ottimo The Departed, Inside Man di Spile Lee, si rispecchiano in questa testosteronica produzione di ottimo livello.

Tra i bravi (nel senso di quelli dalla parte della legge) un insolitamente muscolare Casey Affleck si alterna al più scanzonato e satirico Woody Harrelson; i poliziotti cattivi non sono da meno ai primi due quanto a intensità interpretativa: Chiwetel Eijiofor, Anthony Mackie, Cliffton Collins Jr tengono testa ai primi con la slealtà che privilegia spesso le ragioni del male e della corruzione.

Chiwetel Ejiofor, Gal Gadot

Codice 999 (2016): Chiwetel Ejiofor, Gal Gadot

Anthony Mackie, Clifton Collins jr.

Codice 999 (2016): Anthony Mackie, Clifton Collins jr.

Kate Winslet

Codice 999 (2016): Kate Winslet

Ma le donne, in termini quantitativi senz'altro in minoranza, quando entrano in scena non le si dimentica: Kate Winslet, inizialmete irriconoscibile se si tiene in mente la bella e burrosa bellezza placida di tante riuscite pellicole in costume, torna a far parlare della sua avvenenza, dopo averla mortificata nel ruolo da Oscar di segrataria del sig. Apple, e costruisce una figura di donna boss stupenda: una nuova spietata avvenente simil-Sharon Stone che gioca a fare la Gena Rowlands dura ma cattivissima, in poche scene che tuttavia non si dimenticano. Di puro contorno, ma avercene di panorami mozzafiato del genere, Gal Gadot (la nuova imminente sexy Wonder Woman) c'entra poco e nulla con la vicenda, se non una parentela con il capo dei poliziotto cattivi: ma senz'altro non la si riesce a scordare.

Grandi scene d'azione, inquadrature maestose che non riescono ad eguagliare scene madri come quella della rapina del già citato Heat, sono tuttavia il fiore all'occhiello di una produzione davvero tosta e illuminata, che attanaglia allo schermo nonostante la complessità dell'intrecio e nonostante certi sviluppi non risultino completamente chiariti: complice forse, almeno nel mio caso, una visione doppiata in lingua francese essendo il film appena aprrodato nelle sale d'Oltralpe.

locandina

Codice 999 (2016): locandina

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati