Espandi menu
cerca
Un'occasione da Dio

Regia di Terry Jones vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 154
  • Post 16
  • Recensioni 10428
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Un'occasione da Dio

di mm40
4 stelle

Neil, goffo ma simpatico, è segretamente innamorato della vicina Catherine, perseguitata da Grant, sbruffone riccastro. Un giorno, senza capirne il motivo, Neil scopre di avere il potere di realizzare all'istante qualsiasi suo desiderio; sarà però Grant ad approfittarsene e il nostro eroe dovrà sudare parecchio per rimettere a posto le cose. Una confraternita di alieni onnipotenti, intanto, osserva il tutto dall'alto...

 

Ci ha messo quasi vent'anni, Terry Jones, per completare la missione parzialmente portata a termine ne Il vento nei salici (1996), il suo ultimo lungometraggio per il cinema, e ci è riuscito proprio con questo Un'occasione da Dio. Di che missione si parla? Riunire insieme i cinque membri ancora viventi dei Monty Python's, mica roba da poco; eppure, esattamente come per Il vento nei salici, i MP si ritrovano insieme soltanto in sala di doppiaggio, per prestare le voci ai personaggi del film: per il gruppo non c'è neanche un secondo sullo schermo, insomma, per la delusione dei fans (specie quelli non anglofoni, che non hanno modo di sentire nemmeno una parola dei propri idoli). Jones ne approfitta poi per inserire un ospite speciale: la voce di Robin Williams, che doppia - sempre nella versione originale - un cane: sarà la sua ultima presenza sui crediti di un film, un vero peccato - la scarsa consistenza del lavoro - che si aggiunge al lutto per la prematura scomparsa dell'attore. Un'occasione da Dio è una storiella già stravista, la classica parabola del buono (ma scemo) innamorato della bella (che non lo vede neppure) e osteggiato dal cattivo (e borioso e stupido) innestata su un altro canovaccio a dir poco risaputo, quello del superpotere di realizzare qualsiasi desiderio conferito a una persona qualunque, che vede perciò scombinarsi la sua intera, placida e abitudinaria esistenza. Pochissime risate e sempre a denti stretti. Fortunatamente al centro del cast ci sono tre interpreti azzeccati nei loro ruoli: Simon Pegg, Kate Beckinsale e Rob Riggle; il regista si ritaglia un cameo verso l'inizio. Ben fatti gli effetti speciali. 4/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati