Espandi menu
cerca
Susanna

Regia di Howard Hawks vedi scheda film

Recensioni

L'autore

alan smithee

alan smithee

Iscritto dal 6 maggio 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 271
  • Post 174
  • Recensioni 4169
  • Playlist 21
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Susanna

di alan smithee
10 stelle

FESTA DEL CINEMA DI ROMA 2019 - CLASSICI RESTAURATI

Vita dura per i paleontologi, soprattutto se hanno la sfortuna di incrociare, lungo la loro già controversa rotta, la stravagante e capricciosa, nonché terribilmente distratta e molesta ereditiera Susan.

Non solo la donna manderà a monte le nozze imminenti del giovane ricercatore con una zelante sua collaboratrice, ma comprometterà seriamente il completamento della sua opera di ricostruzione dello scheletro di un enorme dinosauro, con l'aiuto di alcuni animali folli ed aticipi che il caso vorrà accostare alla spregiudicata ed incontenibile fanciulla accentratrice di disastri.

Ritmo frenetico, risate a scena aperta senza tregua, due interpreti (Katharine Hepburn indiavolata e distratta, e Cary Grant timido e pasticcione in versione Clark Kent) strepitosi, irresistibili, comicissimi; un leopardo tonto ed addomesticato, amante del bel canto, che fa spanciare, l'altro identico, ma cattivo ed indomabile non meno ispirato e professionale nel rendere il suo ruolo; poi ancora un osso di dinosauro dal valore inestimabile finito tra le fauci (si fa per dire) di un cagnetto isterico e folle non meno della esagitata protagonista.

Howard Hawks, splendido e versatilissimo cineasta, nel lontanissimo 1938 riesce, con una maestria quasi irripetibile ed inconcepibile per quell'epoca da albori cinematografici, a dar vita ad un mix esplosivo al servizio di una delle più pazze, riuscite e perfette commedie mai prodotte della storia del cinema.

Non mi pare di esagerare sbilanciandomi in tal senso, se ancora oggi, alla visione in sala presso una gremita casa del Cinema romana di una copia molto ben restaurata ed in v.o., la pellicola riesce a risultare irresistibile nel suo ritmo indiavolato gestito alla perfezione, generando, a riprova di ciò, risate a scena aperta difficili da contenere, coerenti col ritmo isterico e galvanizzante di cui si carica la pellicola nel corso del bizzarro corso degli eventi. 

 

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati