Espandi menu
cerca
Stanno tutti bene

Regia di Giuseppe Tornatore vedi scheda film

Recensioni

L'autore

sasso67

sasso67

Iscritto dal 6 dicembre 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 96
  • Post 64
  • Recensioni 4479
  • Playlist 42
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Stanno tutti bene

di sasso67
6 stelle

Uno dei film che ha ricevuto, alla sua uscita, le reazioni più contrastanti, dovute soprattutto al fatto che fu l'opera di Tornatore successiva al premio Oscar per "Nuovo Cinema Paradiso". "Stanno tutti bene" - titolo che secondo me deriva da una frase pronunciata dal protagonista del "Viaggio a Tokyo" (1953) di Ozu - non è un gran film, ma non è nemmeno da bistrattare. Ha una buona idea di partenza, un grande attore che si sacrifica dietro a ingombranti occhiali con lenti a culo di bottiglia, un buon inizio, e qualche felice intuizione qua e là. L'ambizione sociologica naufraga in un manicheismo un po' grossolano, anche perché, in fondo, il fallimento e la delusione sono proprio quelli del protagonista, più che quelli dei suoi figli (eccettuato Alvaro) che hanno delle vite perfettamente normali, come quelle della maggior parte degli italiani. Il messaggio non è poi nemmeno troppo pessimista, perché i nipoti di Matteo sono tutti bravi figlioli, a cominciare da quell'Antonello che ha messo incinta la fidanzatina. Il messaggio finale è quello di non caricare i figli di troppe illusioni che rispecchiano più le ambizioni dei genitori che le reali possibilità delle giovani generazioni in una società comunque difficile. E purtroppo qualche volta c'è bisogno di una piccola bugia, come quella che racconta Matteo alla moglie defunta, e cioè che, appunto, "Stanno tutti bene".

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati