Il segreto del suo volto

play

Regia di Christian Petzold

Con Nina Hoss, Ronald Zehrfeld, Nina Kunzendorf, Uwe Preuss, Michael Maertens, Imogen Kogge, Nikola Kastner, Valerie Koch, Eva Bay Vedi cast completo

Guardalo su
  • RakutenTv
  • RakutenTv
  • Google Play
  • Chili
In STREAMING

Trama

Sopravvissuta ai campi di concentramento ma con il volto gravemente sfigurato, Nelly Lenz (Nina Hoss), dopo un intervento di ricostruzione facciale, si mette alla ricerca del marito Johnny. Quando lo ritrova, deve però confrontarsi con un'amara verità: l'uomo non la riconosce più ma, considerando la grande somiglianza che ha con la moglie che crede defunta, le propone di spacciarsi per lei e rivendicarne la cospicua eredità. Nelly diventerà così il suo stesso alter ego, con la speranza di scoprire i veri sentimenti o i tradimenti del consorte.

Approfondimento

IL SEGRETO DEL SUO VOLTO: IL RITORNO DELLA DEFUNTA MOGLIE DA AUSCHWITZ

Diretto da Christian Petzold e scritto dal regista con Harun Farocki, Il segreto del suo volto è un libero adattamento del romanzo Le ceneri della defunta di Hubert Monteilhet. La storia, ambientata nella Germania del secondo dopoguerra, ha al centro Nelly, una donna sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz ma con il volto gravemente deturpato. Grazie all'aiuto di Lene, dipendente dell'agenzia ebraica e amica sin da prima dello scoppio dello conflitto, Nelly si sottopone a un delicato intervento chirurgico di ricostruzione facciale per poi mettersi sulle tracce del marito Johnny, convinto come il resto della famiglia che lei sia in realtà morta. Una volta rintracciato il marito, Nelly si rende conto che, nonostante la somiglianza, l'uomo non la riconosce come la moglie, finendo con il farsi coinvolgere dal suo piano per impadronirsi dell'eredità familiare. Divenendo il suo stesso alter ego, Nelly comincia a fingersi per la defunta moglie, senza che nessuno sappia chi in realtà lei sia, per rispondere a una sua precisa esigenza: scoprire se Johnny l'amava realmente o se l'ha tradita e dimenticata.

Sorta di mix tra La donna che visse due volte e il dramma imperniato sul ritorno alla vita dopo l'esperienza traumatica dei campi di concentramento, Il segreto del suo volto #è in sostanza un noir pieno di forti contrasti, contrassegnati dalla contrapposizione tra la pagina drammatica e buia vissuta dai protagonisti e la voglia di rinascita della Berlino del 1945, determinata a voler rinascere e a guardare avanti. Attingendo alla struttura del teatro da camera, le scene rivelatrici di Il segreto del suo volto# prendono luogo all'interno dell'appartamento seminterrato condiviso da Nelly e Johnny, un nucleo abitativo che si trasforma lentamente in una camera a pressione, che ingigantisce e accelera le cose.

Girato in cinemascope, Il segreto del suo volto conta sulla direzione della fotografia di Hans Fromm, le scenografie di Kade D. Gruber e i costumi di Anette Guther. Prima delle riprese, l'attrice Nina Hoss ha voluto inoltre ascoltare le testimonianze dei sopravvissuti di Auschwitz e le registrazioni di molti racconti diretti per prepararsi al meglio per il ruolo di Nelly.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista principale di Il segreto del suo volto nei panni di Nelly è l'attrice Nina Hoss. Reduce da un campo d concentramento, Nelly è consapevole di essersi salvata per puro caso e, di conseguenza, la sua situazione pone mille domande sull'esperienza vissuta, sul trauma affrontato e sulla capacità di reinserirsi in un contesto normale dopo aver vissuto la 'de-umanizzazione' che i campi hanno comportato. L'unico appiglio che le resta per ancorarsi nuovamente alla realtà è il marito Johnny: dopotutto, se egli la riconosce, Nelly può tornare a sentirsi viva ma prima che ciò accada la stessa Nelly deve imparare a riconquistare la fiducia in se stessa e a lasciarsi definitivamente il passato alle spalle. Il processo di riconoscimento, però, è inficiato da un fattore non irrilevante, ovvero dal volto fortemente danneggiato a cui un intervento chirurgico prova a ridare forma e connotazione.

Johnny, impersonato da Ronald Zehrfeld, dal canto suo ha provato a rinascere, aggrappandosi ai suoi istinti di sopravvivenza, al suo desiderio di riprendersi in mano il presente e di guardare al futuro. Ciò significa che ha messo da parte tutto ciò che concerne Nelly, i suoi sentimenti e le decisioni prese in passato.

La volontà di 'nuovo', tipica di molti sopravvissuti alla Germania nazista, è presente anche in Lene, portata in scena da Nina Kunzendorf. Pragmatica e ligia al senso del dovere, Lene è abituata per lavoro a confrontarsi con la morte, con il concetto di identità e con la sofferenza causata dalla perdita. Riuscita a fuggire in tempo dalla Germania nazista e rifugiatasi prima a Londra e poi in Svizzera, Lene trova in Nelly uno spirito affine, con il quale costruire un'amicizia destinata a durare nel tempo. Dopo aver tentato di salvare l'amica prima dello scoppio della guerra, Lene è colei che la riporta in vita una seconda volta per poi vedersi nuovamente abbandonata.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Rigore fotografico, sottrazione di colonna sonora, personaggi dispersi sul viale della dimenticanza. Epifanie implose nella cesura del movimento di macchina, con stacchi di montaggio netti, brutali, a smentire la fluidità del ricordo. Il segreto del suo volto è un film inesauribile, l’ennesimo di un cineasta cui aggrapparsi disperatamente.

Commenti (3) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bufera di bufera
8 stelle

  Con IL SEGRETO DEL SUO VOLTO (2014) il regista tedesco Christian Petzold torna sul tema della ricerca dell'identità ,specie ove  si siano subite vicende sconvolgenti al limite dell' annientamento, su un registro più altamente drammatico de La scelta di Barbara(2012) anch’esso ambientato nella Germania post- nazista quando le vite di tutti  erano sotto il… leggi tutto

10 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Tex61 di Tex61
5 stelle

  Un’ottima idea nei contenuti, anche se non completamente nuova, sorretta da una sceneggiatura orribile. Il mio commento potrebbe finire qui ma vediamo di approfondire. Nelly è una sopravvissuta ebrea molto ricca ad un lager e torna a Berlino dove cerca di riacquistare, a mezzo della chirurgia plastica, il suo volto pre-torture. Il segreto del suo volto, tanto per… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

vjarkiv di vjarkiv
4 stelle

Una lentezza esasperante (è questo lo stile di Petzold?) che vanifica gli eventuali elementi positivi come recitazione, fotografia, scenografie, musica, per una storia la cui improbabilità si sviluppa per tutta la sceneggiatura (l'ispirazione al romanzo deve essere stata molto libera!). La distribuzione italiana ci mette del suo con un titolo più che banale! 644 leggi tutto

1 recensioni negative

2017
2017

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

Da non confondere con Il segreto dei suoi occhi (un capolavoro argentino), è un film tedesco che narra di una donna, sopravvissuta al lager, che torna alla vita di tutti i giorni dopo essersi dovuta rifare chirurgicamente il volto. Va alla ricerca del marito (che non era ebreo e non fu deportato), lo trova ma non viene riconosciuta. Viene però da lui sfruttata, per la somiglianza…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016

HEIL HITLER ? NO GRAZIE !

pippus di pippus

Carissimi coutenti, mi sento in dovere di ringraziarvi tutti per l’inaspettata adesione a quella che normalmente si dovrebbe definire recensione ma che, nel caso specifico, sarebbe più opportuno ritenere…

leggi tutto
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

vjarkiv di vjarkiv
4 stelle

Una lentezza esasperante (è questo lo stile di Petzold?) che vanifica gli eventuali elementi positivi come recitazione, fotografia, scenografie, musica, per una storia la cui improbabilità si sviluppa per tutta la sceneggiatura (l'ispirazione al romanzo deve essere stata molto libera!). La distribuzione italiana ci mette del suo con un titolo più che banale! 644

leggi tutto
Recensione

Recensione

ed wood di ed wood
8 stelle

Dopo lo scialbo e reticente minimalismo del deludente “La scelta di Barbara”, Petzold fa centro con un’opera ardita, che sa gestire in modo intelligente la problematica della “sospensione dell’incredulità” insita nel soggetto: la vicenda di una donna sfigurata dall’esperienza dei lager nazisti, che si ripresenta al marito col volto malamente…

leggi tutto
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

sillaba di sillaba
7 stelle

L'idea è ottima, accentua molto le vicende degli strappi affettivi tipici della seconda guerra mondiale, ma qui sono esasperati. Non vediamo mail il vero volto di Nelly, vediamo il volto ricostruito, ma Nelly cerca soprattutto di ricostruire i suoi affetti. In questo film sicuramente si lavora su diversi livelli: il corpo, il cuore, il mondo. Ben riuscito a mio parere, anche se la…

leggi tutto
Recensione
2015
2015

Recensione

Tex61 di Tex61
5 stelle

  Un’ottima idea nei contenuti, anche se non completamente nuova, sorretta da una sceneggiatura orribile. Il mio commento potrebbe finire qui ma vediamo di approfondire. Nelly è una sopravvissuta ebrea molto ricca ad un lager e torna a Berlino dove cerca di riacquistare, a mezzo della chirurgia plastica, il suo volto pre-torture. Il segreto del suo volto, tanto per…

leggi tutto
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

Due anni dopo La scelta di Barbara (2012)è il cinema del regista Christian Petzold a trovare una sua via più precisa, identificandosi con un cinema di forte impegno e di profonda analisi della realtà storica tedesca. Se nel precedente film la vicenda si collocava nei primi anni 80 mescolando dubbi, frustrazioni e desiderio di libertà tra le due germanie ancora…

leggi tutto
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Tornata sfigurata dal lager di Auschwitz, Nelly (Hoss) si sottopone a una delicata operazione al volto che le cambia leggermente i connotati. Dopo essersi ripresa, si mette alla ricerca del marito (Zehrfeld), perso in occasione della deportazione. L'uomo non la riconosce e, convinto che nel frattempo la moglie sia morta, ingaggia la donna perché impersoni Nelly, in modo da potersi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

logos di logos
8 stelle

Troviamo una donna ebrea, Nelly, completamente stremata, scampata alla morte dal campo di concentramento nazista, senza più punti di riferimento, senza nemmeno il proprio volto, completamente sfigurato, ricoperto di bende, per una sua eventuale ricostruzione. Sprovvista di foto, i medici optano per una ricostruzione nuova, anche per motivi psicologici, in modo cioè da indurre la…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito