The Water Diviner

play

Regia di Russell Crowe

Con Russell Crowe, Olga Kurylenko, Jai Courtney, Yilmaz Erdogan, Cem Yilmaz, Ryan Corr, Ben O'Toole, James Fraser, Steve Bastoni... Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema Drama
  • canale 308
  • Ore 21:00
Altre VISIONI

Trama

Subito dopo la battaglia di Gallipoli, disputata in Turchia durante la prima guerra mondiale, l'agricoltore australiano Connor decide di recarsi a Istanbul per scoprire cosa ne è stato dei suoi figli, dati per dispersi sul campo. Mentre inizia la relazione con la bella donna turca che gestisce l'albergo in cui alloggia, Connor si aggrappa alla speranza di ritrovare vivi i suoi ragazzi e con l'aiuto di un ufficiale turco inizia un viaggio attraverso il paese per scoprire la verità.

Approfondimento

THE WATER DIVINER: UN PADRE ALLA RICERCA DEI FIGLI

Sceneggiato da Andrew Anastasios e Andrew Knight, The Water Diviner rappresenta il debutto alla regia dell'attore Russell Crowe ed è un'epica avventura ambientata quattro anni dopo la devastante battaglia di Gallipoli durante la Prima guerra mondiale. La storia racconta il viaggio del fattore australiano Joshua Connor in Turchia nel 1919 per scoprire il destino dei suoi tre figli, dati per dispersi sul campo di guerra. Inizialmente bloccato dalla burocrazia miltare, Joshua non si arrende di fronte alle difficoltà e trova l'aiuto prima della bella Ayshe, proprietaria dell'hotel in cui alberga a Instanbul, e dopo dell'ufficiale turco che ha combattuto contro i figli. Aggrappandosi alla speranza, Connor e il maggiore Hasan dovranno attraversare il paese distrutto dal conflitto per trovare la verità e per consentire al padre di trovare una propria pace interiore.

Con la direzione della fotografia di Andrew Lesnie, le scenografie di Chris Kennedy, i costumi di Tess Schofield e le musiche di David Hirschfelder, The Water Diviner prende spunto da una reale lettera inviata da un uomo di nome Cyril Hughes, un colonnello tenente appartenente alle truppe imperiali che avevano il compito di restaurare l'ordine a Gallipoli negli anni successivi alla battaglia. Nella lettera si faceva esplicito riferimento alla storia di un vecchio uomo che, lasciata la natia Australia, era arrivato fino in Turchia per rintracciare la tomba del figlio morto in guerra.

Basato più sugli effetti della battaglia di Gallipoli che sulla guerra, The Water Diviner porta sullo schermo una vicenda fortemente incentrata sul tema del perdono: dopo aver vinto i propri sensi di colpa, Joshua Connor scoprirà infatti che niente può guarire meglio della forza del perdono e dell'amore, in grado di regalare resistenza, forza e determinazione, quasi sovrumane.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista principale di The Water Diviner è Russell Crowe, che per la sua opera prima ha scelto di autodirigersi rivestendo i panni di Joshua Connor. La storia si apre nel 1919, appena dopo la Prima guerra mondiale. Il mondo sta cercando di riallinearsi dopo lo shock del conflitto e nel Mallee, nell'Australia rurale, l'agricoltore e rabdomante Joshua aspetta notizie dei tre figli partiti per la battaglia di Gallipoli e mai rientrati a casa, nonostante sia trascorsi ormai quattro anni dalla fine della guerra. Tutto ciò che Joshua ha dei suoi tre ragazzi è un pacchetto contenente un diario, alcune lettere e delle foto. Intenzionato a recuperare il corpo dei figli, Connor è spinto dall'improvvisa e dolorosa tragedia che lo colpisce a partire alla volta della Turchia e a raggiungere, dopo oltre 9 mila miglia, Costantinopoli, città a cavallo di due continenti e sotto il peso dell'ormai fatiscente impero ottomano. Lontano da casa, trova riparo presso l'albergo gestito dalla conturbante e complicata Ayshe, impersonata da Olga Kurylenko.

A Gallipoli, i corpi vengono recuperati dalle truppe imperiali mandate a ristabilire l'ordine. Qui, il tenente colonnello Cyril Hughes, portato in scena da Jai Courtney, fa appello all'eroe di guerra turco Hasan, supportato da Yilmaz Erdogan, e al suo aiuto. Ex nemici, i due decidono di collaborare in nome del rispetto reciproco e delle vittime che la follia della guerra ha causato ai rispettivi eserciti. A loro deve fare appello anche Joshua, che però si ritrova in un primo momento a dover combattere contro i paletti imposti dalla burocrazia, palesatisi sotto forma del capitano britannico Brindley (a cui presta il volto l'attore Dan Wyllie).

Mosso da indistruttibile forza di volontà, Joshua decide allora di usare i suoi istinti da rabdomante per individuare i resti dei figli. Tuttavia, del maggiore dei tre, non riesce a trovar alcun segno e ciò fa nascere in lui l'idea che il ragazzo sia ancora vivo. Per risalire alla verità, dovrà allora imparare a fidarsi di Hasan, del suo sergente Jeman (interpretato da Cem Yilmaz) e di Ayshe, con il destino della quale è sempre più legato. Man mano che le tensioni politiche aumenteranno e una nuova ondata di violenza si profilerà all'orizzonte, Joshua sarà costretto a una corsa contro il tempo per risalire alla verità e scoprire la vera natura dei sentimenti di amicizia e amore.

Arthur, Henry e Edward, i tre figli di Joshua, hanno il volto dei giovanissimi attori Ryan Corr, Ben O'Toole e James Fraser.

Leggi tuttoLeggi meno

Commenti (6) vedi tutti

  • Tra Gallipoli (Weir) e Salvate il soldato Ryan ( Slielberg) un polpettone indigeribile e bolso come il suo taurino protagonista. Olga Kurylenko una Shaharazad turca da Mille e una Notte.

    commento di maurizio73
  • Bello bravi gli attori storia bella e drammatica, da vedere

    commento di antoniovaccari
  • Lungo Film con Storia e Cast abbastanza importante ma la visione è altalenante ed appassiona solo a tratti.voto.5.

    commento di chribio1
  • Discreto esordio alla regia per Russell Crowe ...

    leggi la recensione completa di daniele64
  • interessante specialmente per il contesto storico che racconta, attori bravi, storia coinvolgente, ma in qualche modo prevedibile e contemporaneamente poco credibile. Comunque da vedere.

    commento di gac
  • Film teso e conivolgente che se da un lato non brilla effettivamente di luce propria, dall'altro ricostruisce in maniera piuttosto fedele l'epoca storica del primo dopoguerra in Turchia.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
6 stelle

Sulla scia di alcuni film sulla prima guerra mondiale visti nel 2014  è arrivato sui nostri schermi nei primi giorni del 2015 quello annunciato di Russel Crowe alla sua prima regia, oltre ad esserne il protagonista, THE WATER DIVINER (2014). Basata su un romanzo di Andrew Anastasios, la storia è stata scritta per il cinema dallo stesso autore insieme ad Andrew Knight e parla… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

daniele64 di daniele64
7 stelle

Per il suo esordio dietro alla macchina da presa , l' attore australiano Russell Crowe si ispira ad un romanzo australiano che narra un episodio della storia australiana , il falllimentare sbarco di Gallipoli , già raccontato da Peter Weir nel celebre " Gli anni spezzati " . Qui Crowe è il protagonista di una vicenda triste e commovente , in quanto è il padre di ben tre… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

supadany di supadany
4 stelle

E fu così che anche Russell Crowe, ormai lontano dall’apice della sua carriera di attore – cristallizzata su alcuni enormi successi a cavallo degli anni 2000 (Il gladiatore, A Beautiful mind) - tentò la via autoctona, realizzando un film curato dalla sua genesi fino all’ultimo dettaglio. A conti fatti, non è stata un’idea brillante, tra riscontri… leggi tutto

3 recensioni negative

2020
2020

Recensione

Zarco di Zarco
8 stelle

Un bellissimo film, di intensa umanità, tra il grande amore di un padre per i propri figli, e di tre fratelli tra di loro, il sentimento dell'amicizia e della solidarietà, la vitale spontaneità di un bravo bambino, l'elegante fascino di una donna ispirata dai princìpi della sua cultura, insieme alla descrizione accorata degli orrori della guerra. Il tutto si dipana in…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 20 settembre 2020 su Rete 4
2019
2019
Trasmesso il 15 dicembre 2019 su Iris
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 9 voti
vedi tutti

Recensione

daniele64 di daniele64
7 stelle

Per il suo esordio dietro alla macchina da presa , l' attore australiano Russell Crowe si ispira ad un romanzo australiano che narra un episodio della storia australiana , il falllimentare sbarco di Gallipoli , già raccontato da Peter Weir nel celebre " Gli anni spezzati " . Qui Crowe è il protagonista di una vicenda triste e commovente , in quanto è il padre di ben tre…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Trasmesso il 5 settembre 2019 su Rete 4
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018
Trasmesso il 20 maggio 2018 su Rsi La1
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 31 gennaio 2018 su Rete 4
2017
2017
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Paul Hackett di Paul Hackett
7 stelle

Australia 1919: dopo il suicidio della moglie Eliza, straziata dal dolore per la perdita dei tre figli dispersi in battaglia quattro anni prima nel carnaio di Gallipoli, l'allevatore Joshua Connor decide di partire per la Turchia, per riportare a casa i resti dei suoi ragazzi. Si ritroverà in un paese travolto dal caos, percorso dalla rivoluzione kemalista e sotto occupazione del vicino…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 21 maggio 2017 su Iris
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 3 aprile 2017 su Canale 5
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

supadany di supadany
4 stelle

E fu così che anche Russell Crowe, ormai lontano dall’apice della sua carriera di attore – cristallizzata su alcuni enormi successi a cavallo degli anni 2000 (Il gladiatore, A Beautiful mind) - tentò la via autoctona, realizzando un film curato dalla sua genesi fino all’ultimo dettaglio. A conti fatti, non è stata un’idea brillante, tra riscontri…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito