Trama

Nel 2004, Zhang Zili, agente di polizia, indaga su un serial killer, scoprendo che tutte le vittime avevano avuto un legame sentimentale con una donna di nome Wu Zhizhen. Dalle sue ricerche scopre anche che cinque anni prima era stato proprio lui ad occuparsi del brutale omicidio del marito della stessa Zhizhen. Decide così di incontrare la donna, inconsapevole della trappola ben congegnata a cui andrà incontro.

Note

Il noir è il mélo, il comico tragico, tristi notturni s’aprono a squarci ultrapop, i nessi causa/effetto latitano, la detection si perde in digressioni inquietanti e dementi, mesti silenzi si fanno isterica violenza. Come ci insegna Jia Zhang-ke, la realtà della Cina improvvisamente moderna è surrealtà. E queste sono le tracce di un paese instabile, che non riconosce la propria identità e s’abbandona agli automatismi del genere come a una forma di alienazione. È per questo che, quando i fuochi d’artificio in pieno giorno esplodono sul serio, ci si commuove. Orso d'Oro al Festival di Berlino 2014 e Orso d'argento per la migliore interpretazione maschile (Liao Fan).

Commenti (5) vedi tutti

  • Lacerante film di denuncia, di citazioni postmoderne (catartico balletto finale da Beau Travail, sparatoria coeniana) e destrutturazione spinta. Lo spostato Zhang (preso da The Yellow Sea) ci intenerisce, salvo affiorare come più viscido e marcio di colleghi, killer e dark lady (abusata da tutti). Così perturbante da stordire e... sviare la critica

    commento di Inside man
  • Apprezzo lo sforzo anche se questi Films "Drammatici" Orientali proprio non riesco a digerirli (non so se per Ambientazioni,Attori,Storie o chissa' cosa ...) ma e' assai raro che qualcosa mi colpisca se arriva da quelle Zone : questo perlomeno qualcosa di diverso effettivamente ha da mostrare quindi non lo rigetto velocemente !!! voto.6.

    commento di chribio1
  • Due p...e pazzesche. Orso d'Oro al Festival di Berlino 2014? Un premio in oro spetterebbe a chi come me l'ha retto fino in fondo.

    commento di paosca
  • Un buon film, come ce ne sono altri, con qualche bella scena e qualcun altra magari un po' meno.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Un thriller molto feroce che ci parla di una Cina sempre piu' disconnessa.

    leggi la recensione completa di ezio
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

ezio di ezio
6 stelle

Nel 2004 un agente di polizia indaga su un serial killer e nota che tutte le vittime avevano avuto un contatto sentimentale con la stessa donna ,tale Wu Zhizhen.Orso D'Oro a Berlino che certifica che i premi dati da questo festival sono (quasi) sempre una anticipazione di nuove cinematografie,e questo di produzione cinese certifica una nuova fase di trasformazione ,dove abbandona le ansie… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

Che l’Orso d’oro ottenuto a Berlino nell’edizione 2014 sia il preludio per una carriera di successo  in campo internazionale pari a quello assegnato ad un altro cinese, l’illustre Zhang  Yimou all’esordio con Sorgo rosso? Di certo se Zhang Yimou ha notevolmente variato i temi del suo cinema passando dallo storico e sociale fino al wuxia, il regista Yinan… leggi tutto

8 recensioni positive

2018
2018
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 3 febbraio 2018 su Rai 4
2017
2017

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

Berlino compete con Venezia per il “vero” festival d’essai. Che per capirsi, per molti è dato da un festival con una serie di film che non interessano nessuno (o pochi) e che non sempre, in cambio, hanno tutta questa grande qualità. Non siamo a definizioni fantozziane, ma si rischia di avvicinarsi. Berlino e Venezia sono finiti in questo cortocircuito: i film che…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2016
2016

Fiat Lux

Immorale di Immorale

La luce è vita.   La luce intesa come opposto del buio, come elemento primario, biblico e vitale che ha favorito lo sviluppo umano, fin dall’invenzione del fuoco, fino ad arrivare allo spreco…

leggi tutto

Recensione

AndreaVenuti di AndreaVenuti
8 stelle

Fuochi d'atificio in pieno giorno (Black Coal, Thin Ice: titolo internazionale) è un film cinese del 2014 scritto e diretto da Yinan Diao, vincitore sia dell'Orso d'Oro sia dell'Orso d'Argento per il migliore attore a  Liao Fan al Festival di Berlino del 2014.   Yinan Diao -un po' come Jia Zhangke- analizza la storia contemporanea del proprio paese attraverso gli…

leggi tutto

Recensione

sasso67 di sasso67
8 stelle

Trama ingegnosa e vagamente complicata dal punto di cista poliziesco, che però mostra una Cina extraurbana estremamente realistica e credibile. Forse è il modo migliore per tentare un discorso critico sulla Cina odierna. E quello descritto da Diao è un universo brumoso non soltanto nel clima, dove assumono la funzione di metafora della vita i tristi giri sulla pista di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

ezio di ezio
6 stelle

Nel 2004 un agente di polizia indaga su un serial killer e nota che tutte le vittime avevano avuto un contatto sentimentale con la stessa donna ,tale Wu Zhizhen.Orso D'Oro a Berlino che certifica che i premi dati da questo festival sono (quasi) sempre una anticipazione di nuove cinematografie,e questo di produzione cinese certifica una nuova fase di trasformazione ,dove abbandona le ansie…

leggi tutto
Trasmesso il 4 giugno 2016 su Rai Movie
Trasmesso il 3 giugno 2016 su Rai Movie

Recensione

Mulligan71 di Mulligan71
7 stelle

Arriva dalla Cina, il film noir che non t'aspetti. Un genere, in Asia, decisamente più consono al cinema di Hong Kong o a quello coreano. Diao, invece, sorprende tutti, con uno scuro, gelido, intenso thriller, fra corpi smembrati, neve e tanta, tanta malinconia. Conquisterà, nel 2014, anche l'Orso d'Oro al Festival di Berlino. Mica paglia. Il protagonista, faccia da detective…

leggi tutto
2015
2015

Recensione

Kurtisonic di Kurtisonic
8 stelle

Che l’Orso d’oro ottenuto a Berlino nell’edizione 2014 sia il preludio per una carriera di successo  in campo internazionale pari a quello assegnato ad un altro cinese, l’illustre Zhang  Yimou all’esordio con Sorgo rosso? Di certo se Zhang Yimou ha notevolmente variato i temi del suo cinema passando dallo storico e sociale fino al wuxia, il regista Yinan…

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
7 stelle

In L’amore bugiardo c’è un bar. E si chiama Bar. Una tautologia, uno scherzo, nessuno sforzo di realismo. La fine del mondo, per Edgar Wright, è il nome di una birreria. Nemmeno l’apocalisse si può prendere sul serio. Sono cul-de-sac di un immaginario autosufficiente, che basta a se stesso?e si dimentica del verosimile. Un cinema che non vuole responsabilità sul reale. Anche Fuochi…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Uscito nelle sale italiane il 20 luglio 2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito