Espandi menu
cerca
Earth to Echo

Regia di Dave Green vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Barone Cefalu

Barone Cefalu

Iscritto dal 31 ottobre 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post 3
  • Recensioni 93
  • Playlist 15
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Earth to Echo

di Barone Cefalu
1 stelle

Si, lo ammetto. Sono cresciuto a pane ed E. T., i Goonies, Stand by me, Navigator, Daryl, Explorers, e chissà quanti altri; film che nei primi anni ottanta hanno segnato la mia adolescenza e quella di tanti della mia generazione. Spesso questi film hanno un minimo comune denominatore, cioè la storia di alcuni ragazzi di periferia che, per qualche problema familiare, sono costretti a crescere in fretta, a metter da parte le paure ed esplorare la vita, marcando una separazione netta tra il loro mondo e quello adulto.

Earth to Echo rientra di fatto in questa categoria. Il film narra di alcuni compagni di scuola che vivono in qualche periferia americana, e vivono il disagio di un imminente trasloco a causa di una superstrada che passerà esattamente nella zona dove sorgono le loro case.

Un giorno i loro cellulari cominciano ad inviare dei segnali che si riveleranno una mappa. Nel luogo indicato troveranno Echo, robottino alieno che non vede l'ora, giustamente, di tornarsene a casa. Echo comunica ed osserva solamente attraverso i loro cellulari. Il compito dei ragazzi, ovviamente, sarà quello di trovare i pezzi dell'astronave che permetterà ad Echo di ripartire per il suo pianeta di lamiere.

Questo è tutto, ma davvero tutto. Il film è girato in un insopportabile stile mockumentary per giustificare l'uso continuo di cellulari e telecamere, ma a differenza di altri film, è totalmente assente quel tocco autoriale che lo rende credibile ed apprezzabile. I movimenti di "macchina" (non mi stupirei se l'avessero girato con un iPhone di prima generazione) sono così poveri di stabilità, così amatoriali da dare il mal di testa, i giovani attori tradiscono lo stile documentaristico, con atteggiamenti davvero poco credibili e naturali, ed il film è semplicemente una piatta ed interminabile caccia al tesoro guidata dai telefonini.

L'unica cosa apprezzabile sono gli effetti speciali, pochi ma fotorealistici, ma non giustificano assolutamente la visione di un video (film mi sembra sinceramente esagerato) così povero di idee e realizzato ancor peggio.

 

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati