Un ragazzo d'oro

play

Regia di Pupi Avati

Con Riccardo Scamarcio, Sharon Stone, Cristiana Capotondi, Giovanna Ralli, Osvaldo Ruggieri, Valeria Marini, Tiziana Buldini... Vedi cast completo

In streaming
  • Chili
  • Tim Vision
  • Wuaki
  • Tim Vision
In STREAMING

Trama

Dopo il suicidio del padre scrittore e sceneggiatore, un pubblicitario di Milano (Riccardo Scamarcio) tenta di farne pubblicare il romanzo autobiografico lasciato incompiuto, nel quale l'uomo racconta il mondo cinematografico e culturale romano che l'ha rifiutato. Al romanzo, però, manca il finale e il figlio decide di trovarne uno affinché possa proporlo ad un editore. Partito per Roma, il giovane finirà per trascurare la fidanzata (Cristiana Capotondi) e per perdere la testa per un'ex attrice reinventatasi editrice.

Commenti (5) vedi tutti

  • Ridateci il vecchio Pupi Avati perchè questo è semplicemente imbarazzante, così come lo script e gli interpreti (tra Riccardo Scamarcio, Sharon Stone, Cristiana Capotondi e Valeria Marini non sò dire chi sia peggio, sembra facciano a gara per la peggiore interpretazione).

    commento di b_chicco
  • Mi sembrano ingiustificati i bassi voti sia di critica che di pubblico. Forse disturbano uno Scamarcio ed una Stone in due ruoli diciamo "impegnativi" (per non dire "impegnati"). Il film non è male: storia di persone, di sentimenti e di conflitti (e ripensamenti), come in altri film di Avati. A me è piaciuto.

    commento di paosca
  • Ottimo film diretto dal maestro Pupi Avati.

    commento di Anselmo
  • Non tra i migliori di Avati

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • sono sconcertato dalle critiche negative. D'accordo che spesso Avati abbia clamorosamente fallito, ma stavolta ha girato un film intenso, pieno di poesia e malinconia. Forse ha ecceduto nell'inserire la malattia psichiatrica del protagonista, ma la rappresentazione di sentimenti, angosce e rimpianti è commovente.

    commento di gherrit
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

bufera di bufera
5 stelle

  UN RAGAZZO D'ORO  (2014) è l' ultima fatica di Pupi Avati, non presentata (o rifiutata ?) a Venezia e presentata a Montreal dove   ha ottenuto il premio per la migliore sceneggiatura, di Avati stesso, premio che chiamerei consolatorio. Anche i più affezionati estimatori del regista emiliano non possono non avvertire un certo calo generale in tutte le… leggi tutto

8 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

SusannaTrippa di SusannaTrippa
8 stelle

UN RAGAZZO D’ORO di Pupi Avati  –  Una storia di archetipi   Gli archetipi sono forze sottili che ‘colorano’ l’ambito in cui ci muoviamo. E i vari protagonisti del film, quasi Carte dei Tarocchi, ce li richiamano. Non solo loro, gli umani, ma anche le ambientazioni del film sono simboliche. Milano: città del concreto, del terreno, del… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Karl78 di Karl78
3 stelle

Un tizio fuori di testa (perlopiù pessimamente interpretato da Scamarcio e direi pessimamente diretto da Avati), o psicologicamente ed emotivamente instabile per i buonisti, per tal motivo perennemente impasticcato e di conseguenza rincoglionito, i cui disturbi ossessivo-compulsivi costituiscono il lato migliore, conduce una vita castrante: un lavoro in pubblicità di cui gli… leggi tutto

7 recensioni negative

2019
2019
Trasmesso il 18 aprile 2019 su Rai Movie
2018
2018

Recensione

Karl78 di Karl78
3 stelle

Un tizio fuori di testa (perlopiù pessimamente interpretato da Scamarcio e direi pessimamente diretto da Avati), o psicologicamente ed emotivamente instabile per i buonisti, per tal motivo perennemente impasticcato e di conseguenza rincoglionito, i cui disturbi ossessivo-compulsivi costituiscono il lato migliore, conduce una vita castrante: un lavoro in pubblicità di cui gli…

leggi tutto

Recensione

germarco di germarco
6 stelle

Tutto sommato deludente, almeno secondo me, nonostante buoni spunti e soprattutto l'inizio molto interessante (in particolare per me, in quanto il protagonista è uno scrittore che non riesce a sfondare perché scrive solo racconti, senza riuscire ad arrivare al romanzo). La vicenda è incentrata sul difficile ma particolare legame di amore-odio con il padre famoso, scrittore…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Trasmesso il 22 giugno 2018 su Rai Movie
2017
2017
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 16 settembre 2017 su Rai Movie
Trasmesso il 10 settembre 2017 su Rai Movie
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

Furetto60 di Furetto60
5 stelle

  Avati firma la regia di un film ambizioso, che però , dopo aver seminato premesse interessanti, s'inpantana inesorabilmente e resta nel guado,  non riuscendo  a prendere il volo. Riccardo Scamarcio,il protagonista mentalmente instabile, figlio di uno scrittore suicida, con il quale aveva  un rapporto conflittuale, decide di completare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

galaverna di galaverna
7 stelle

Film che parte da uno spunto interessante, un rapporto controverso tra padre e figlio alla ricerca, invana vista la morte del genitore, di un'ultima riappacificazione. Ma tutto poi si ingarbuglia in diverse vicende parallele, sfociando in un finale abbastanza forte, forse calcando troppo la mano e cercando un'improbabile riabilitazione finale del genitore, in realtà una ulteriore…

leggi tutto

Recensione

alexio350 di alexio350
5 stelle

Davide (Riccardo Scamarcio) è un pubblicitario depresso che cova l'ambizione irrealizzata di diventare scrittore. Quando il padre, un famoso sceneggiatore, muore, la sua fragile personalità subisce un altro duro colpo, e lo porterà a frequenti esplosioni di rabbia e di dolore.   Molto spesso le idee di Pupi Avati trasudano ambizione, ma spesso cotanta ambizione non…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti
2016
2016
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2015
2015
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Znk di Znk
5 stelle

Un uomo distrutto dalle insoddisfazioni della vita riceve un'amara telefonata nella quale scopre la dipartita di suo padre. Forse questa telefonata non è così amara perché tra i due non correva buon sangue; tuttavia questo "ragazzo d'oro", interpretato da Riccardo Scamarcio, entra in contatto con l'amante di suo padre (Sharon Stone), la quale gli rivela che la vena…

leggi tutto
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

steno79 di steno79
5 stelle

"Un ragazzo d'oro" è stato un fiasco sia di pubblico che di critica e ha segnato uno dei punti più bassi nell'apprezzamento da parte degli addetti ai lavori dell'opera di Pupi Avati. Pur essendo un film nel complesso poco riuscito, forse non meritava il massacro critico a cui è stato sottoposto dalla quasi totalità della stampa e dei siti di cinema. Avati ha cercato…

leggi tutto
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

camillo65 di camillo65
1 stelle

L'ho potuto vedere solo oggi ma non mi sono perso niente, anzi. Non fosse per la inossidabile bellezza della Stone il film è di una noia mortale e di una lentezza sonnacchiosa, accenntuata da uno Scamarcio mai così monocorde ed in certi passaggi anche incomprensibile tanto si parla dentro. Pupi sembra essere sulla stassa strada di Woody cioè il Viale del Tramonto.

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito