Espandi menu
cerca
Walking on Sunshine

Regia di Max Giwa, Dania Pasquini vedi scheda film

Recensioni

L'autore

millertropico

millertropico

Iscritto dall'11 ottobre 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 33
  • Post 2
  • Recensioni 302
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Walking on Sunshine

di millertropico
5 stelle

locandina

Walking on Sunshine (2014): locandina

Il film è un colorato e spensierato musical-pop che sfrutta la nostalgia canaglia (e perniciosa)  per un'epoca lontana e forse troppo mitizzata, utilizzando molte hit del periodo (Madonna, Wham, Bananarama, Roxette, e chi più ne ha, più ne metta).

Leggero ed evanescente,  persino cinicamente "furbetto" parla dei dubbi dell'amore , degli incontri fatali e delle complicanze sentimentali degli innamoramenti estivi, ma lascia il tempo che trova nel suo essere poco più di un karaoke (e nemmeno troppo entusiasmante) che ci riproietta dentro a un periodo nostalgico, muovendosi però un po' maldestramente (e con troppa superficialità) fra allusioni sessuali, tradimenti e sospetti, equivoci e strategie amorose da melodramma.

Diretto da Max Giwa e Dania Pasquini che avevamo già conosciuto con "Streetdance"  e le sue sfide urbane piene di coreografiche acrobazie, narra la storia di due sorelle in vacanza in Puglia che si innamorano dello stesso uomo (e naturalmente le complicazioni non mancheranno) che può ricordare i contrasti (in quel caso etnici) di "Summer Lovers" di Randal Kleiser.

Ricco di energia  e più che prevedibili "incanti" (i paesaggi da cartolina),  si muove fra presente e passato ma senza troppa convinzione, nonostante una vitale, contagiosissima spregiudicatezza che intende essere un inno alla complicità amorosa, ma non riesce da solo a nobilitarne l'esito.

Giulio Berruti

Walking on Sunshine (2014): Giulio Berruti

 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati