Espandi menu
cerca
I nostri ragazzi

Regia di Ivano De Matteo vedi scheda film

Recensioni

L'autore

steno79

steno79

Iscritto dal 7 gennaio 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 209
  • Post 20
  • Recensioni 1348
  • Playlist 106
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su I nostri ragazzi

di steno79
6 stelle

Ivano De Matteo continua a raccontare storie sulla "bella gente" con i suoi scheletri nell'armadio: qui si tratta di due famiglie con figli apparentemente tranquilli che covano un segreto malessere che verrà alla luce con esiti tragici. Come nei film precedenti, e in particolare ne "Gli equilibristi", c'è l'ambizione di raccontare un mondo giovanile sempre più irrequieto e un disagio sociale generalizzato, ma stavolta il risultato lascia un po' a desiderare, poiché queste problematiche sono poste in termini alquanto vaghi e indistinti, cosicché ne risente la progressione drammatica del racconto che sfocia, poi, in un finale troppo effettistico e costruito a tavolino, dunque poco verosimile. L'attenzione posta sui personaggi più che sull'intrigo, comunque, non manca di produrre sequenze di un certo interesse (soprattutto certe confessioni reciproche dopo la fatidica trasmissione di Chi l'ha visto), anche per merito di interpreti abbastanza convinti e convincenti. Fra gli altri spicca soprattutto Alessandro Gassman che ha vinto anche un nastro d'argento come miglior attore, una Giovanna Mezzogiorno che rende bene la crescente preoccupazione della madre, mentre Luigi Lo Cascio nella parte conclusiva è spinto a una recitazione isterica poco controllata. Dal punto di vista visivo De Matteo riprende una Roma con poco glamour, uno sfondo anonimo e appropriato per una vicenda dai toni gravi, ma doveva curare di più la sceneggiatura. Discreti i due giovani interpreti Jacopo Olmo Antinori e Rosabell Laurenti Sellers, mentre la Bobulova si becca anche qui il ruolo più insipido, proprio come ne "Gli equilibristi".

Voto 6/10

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati