Espandi menu
cerca
I mercenari 3 - The Expendables

Regia di Patrick Hughes vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mm40

mm40

Iscritto dal 30 gennaio 2007 Vai al suo profilo
  • Seguaci 154
  • Post 16
  • Recensioni 10428
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su I mercenari 3 - The Expendables

di mm40
3 stelle

Stonebanks aveva fondato i Mercenari, un manipolo di uomini pronti a tutto che lavorano in segreto per la CIA, insieme a Barney. I due si incontrano dopo tempo, il secondo pensava che il primo fosse morto: invece è un losco commerciante d'armi e ha tutti gli interessi per stroncare i Mercenari. Barney prende a reclutare nuove leve per lo scontro con Stonebanks.

Terzo capitolo della saga, che ormai è diventata un'abitudine come le blande commedie natalizie di Pieraccioni: un anno sì e uno no esce un episodio dei Mercenari, con qualche volto nuovo e Stallone a guidare le mirabolanti avventure. La supposta (parola qui adattissima) novità del caso sarebbe stavolta l'innesto di 'carne giovane', cioè di alcuni interpreti in età non senile, a differenza del resto del cast 'storico' (oltre al citato Stallone, Jason Statham, Arnold Schwarzenegger, Dolph Lundgren); a tutti gli effetti però gli unici colpi di scena di questo I mercenari 3 sono gli ingressi in campo di Harrison Ford (72 anni), Mel Gibson (58), Antonio Banderas (54) e Wesley Snipes (52). Ma se il primo I mercenari (2010) era un lavoro dai toni leggeri che omaggiava gli action heroes (e movies) degli anni ottanta e spargeva autoironia a palate sulle relative spacconate, e già nel secondo titolo (2012) l'atmosfera si era fatta più tesa e ci si stava prendendo un po' troppo sul serio, in questo terzo film sembra che gli sceneggiatori Stallone, Creighton Rothenberger e Katrin Benedikt si siano totalmente dimenticati delle basi di partenza della serie, per mandare in porto un vero e proprio filmaccio d'azione old style, hollywoodianamente farcito di effetti speciali (in un'escalation dal primo titolo a questo) e di battute a effetto che come effetto realmente ottengono solo quello di far rabbrividire il pubblico. Non solo non c'era bisogno di questa pellicola, ma francamente sarebbe stata superflua pure se presa a sè, a prescindere dai primi due Expendables. Confidiamo quindi ora in un gesto di pietà di Stallone, innanzitutto verso sè stesso; se proprio non può fare a meno di progettare un quarto I mercenari, almeno tenga presente che - classe 1946 - nel prossimo film avrebbe settant'anni tondi tondi: possiamo fermarci qui? 3,5/10.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati