La regola del gioco

play

Regia di Michael Cuesta

Con Jeremy Renner, Rosemarie DeWitt, Lucas Hedges, Mary Elizabeth Winstead, Andy Garcia, Tim Blake Nelson, Oliver Platt, Robert Patrick... Vedi cast completo

In streaming
  • Chili
  • iTunes
  • Chili
  • iTunes
In STREAMING

Trama

Gary Webb (Jeremy Renner) lavora come giornalista al San Jose Mercury News, sacrificando la propria vita privata per la professione. Negli anni Novanta del Novecento, Webb scopre il ruolo esercitato dalla Cia nell'importazione della cocaina in California, venduta per raccogliere soldi da destinare all'esercito ribelle dei Contras in Nicaragua. Sostenuto da moglie e figli, Webb porta alla luce la vicenda ma diviene presto oggetto di una campagna diffamatoria della Cia e dei giornalisti rivali, ritrovandosi a combattere con tutte le sue forze per salvare reputazione e famiglia.

Approfondimento

LA REGOLA DEL GIOCO: LE INDAGINI DEL GIORNALISTA GARY WEBB

Diretto da Michael Cuesta e sceneggiato da Peter Landesman, La regola del gioco è un thriller politico che racconta la vera storia di Gary Webb, giornalista vincitore del premio Pulitzer. Negli anni Novanta, la spasmodica ricerca della verità lo portò dalle prigioni della California fino ai villaggi in Nicaragua e alle stanze del potere di Washington, mettendo a repentaglio non solo la sua carriera ma anche la sua famiglia e la sua stessa vita.

Dopo essersi trasferito con la famiglia in California, Webb era un giornalista del San Jose Mercury News quando la sua carriera ha preso una svolta sorprendente quando Coral Baca, la fidanzata di un trafficante di cocaina, ha svelato il collegamento esistente tra l'intelligence statunitense e il cartello della droga dell'America centrale. In seguito alle sue parole, Webb ha iniziato ad approfondire le ricerche, scoprendo verità e connessioni inaspettate. Recandosi personalmente in Nicaragua, ha anche incontrato il boss Norwin Meneses e, grazie all'appoggio della direttrice del suo giornale, ha cominciato a pubblicare sia sulla carta stampata sia online una serie di reportage (sotto il titolo di 'Dark Alliance'), che hanno suscitato l'interesse a livello nazionale. Da quel momento, Webb è diventato un bersaglio sia di rivali invidiosi sia della Cia, non disposta a farsi screditare.

Con la direzione della fotografia di Sean Bobbit, le scenografie di John Paino e i costumi di Kimberly AdamsLa regola del gioco si basa sui libri Dark Alliance e Kill the Messenger, scritti rispettivamente da Gary Webb (morto nel 2004 per presunto suicidio) e Nick Schou.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista di La regola del gioco nei panni di Gary Webb è l'attore Jeremy Renner. Figlio del proletariato, Gary è come un segugio, capace di scovare notizie ben nascoste per amore del suo lavoro e della volontà di far conoscere la verità ai lettori. Giornalista investigativo che non ha timore di pestare i piedi anche ai potenti, è alla ricerca dello scoop della sua carriera quando le parole di Coral Baca gli svelano una rete di discutibili collegamenti tra i narcotrafficanti sudamericani, un esercito ribelle e gli uomini della Cia. Tornato sul finire degli anni Ottanta nella natia California, dove vive con la moglie Sue e i figli Ian, Eric e Christine, Gary riceve nell'agosto del 1995 il messaggio telefonico di Coral che, con il fidanzato Rafael Cornejo in carcere per traffico di cocaina, decide di raccontargli come quest'ultimo sia stato incastrato da un tale Danilo Blandon, signore della droga responsabile del traffico di cocaina negli States con legami molto stretti con la Cia. Mentre Coral ha il volto di Paz Vega, Sue è interpretata da Rosemarie DeWitt e i figli Ian, Eric e Christine, nell'ordine da Lucas Hedges,  Matthew Lintz e Parker Douglas.

Dopo un anno di indagini (anche all'estero), Gary pubblica una serie di tre articoli sul Mercury News in cui emergono a chiare lettere le relazioni non ufficiali che intercorrono tra la Cia e i Contras del Nicaragua per il traffico di droga nella città di Los Angeles, commercio i cui profitti servono a finanziare la Casa Bianca per l'appoggio ai Contras nella guerra civile che infuria nel loro Paese. Ovviamente le reazioni non tardano ad arrivare ma ad appoggiare gli articoli denuncia di Gary sono la direttrice del giornale Anna Simons e l'editore Jerry Ceppons, portati in scena rispettivamente da Mary Elizabeth Winstead e Oliver Platt.

A circondare i protagonisti di La regola del gioco sono poi un manipolo di personaggi tutti rilevanti in egual misura, interpretati da volti molto noti: Michale Kenneth Williams è Ricky Ross, il boss della droga di Los Angeles; Tim Blake Nelson è Alan Fester, l'avvocato di Ross; Andy Garcia è Norwin Meneses, è il signore della droga imprigionato che fornisce in Nicaragua informazioni cruciali a Webb.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Volenterosa spy story di chiacchiere e redazione, antispettacolare e di impianto televisivo che ricalca il modello anni 70, ma mostra il lato amaro di quell’epica giornalistica che da Tutti gli uomini del presidente a The Newsroom viene imbottita di eroismo e ottimismo. Il quadro psicologico del protagonista è efficace per quanto avaro di chiaroscuri, il quadretto familiare semplicistico, ma composto, e non mancano alcune intuizioni felici. Un cinema civile e umanista, dal fiato sicuramente corto, ma dalle idee chiare. Ispirato a una storia vera.
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

dollyfc di dollyfc
6 stelle

Per raccontare le vicende che portarono alla ribalta il coinvolgimento della CIA nel narcotraffico degli anni '80, il regista  Michael Cuesta e lo sceneggiatore Peter Landesman, scelgono il metodo più semplice e popolare possibile.   Nel film vengono riportate tutte le fasi dell'inchiesta  iniziata e portata avanti  dal giornalista Gary Webb che , per puro caso come… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Corinzio di Corinzio
8 stelle

"Noi sosteniamo i nostri giornalisti." (Ben Bradley, Direttore del Washington Post, da Tutti gli uomini del Presidente di Alan J. Pakula)   La differenza sostanziale tra Kill the messenger e il capolavoro di Pakula è questa. Non tanto una differenza qualitativa tra le due pellicole, quanto a rimarcare l'acqua che è passata sotto i ponti dagli avvenimenti del Watergate. Il… leggi tutto

8 recensioni positive

2019
2019
Trasmesso il 12 luglio 2019 su La7
2017
2017
Trasmesso il 26 giugno 2017 su Rsi La1
2016
2016
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

emil di emil
7 stelle

Contras (Contrarrevolucionarios) Gruppi armati del Nicaragua che hcombatterono il governo di Augusto Sandino durante gli anni 70-90. Quest’ultimo si oppose all’occupazione statunitense del paese e venne tacciato di comunismo in virtù del sostegno fornitogli da Fidel Castro; motivo per cui il governo americano (la CIA) sostenne i Contras nel loro tentativo di…

leggi tutto
2015
2015
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

barabbovich di barabbovich
6 stelle

Nel 1996 Gary Webb (Renner), un giornalista di una testata locale, raccolse una serie di prove relative ai rifornimenti di armi ai Contras nicaraguensi da parte del Governo americano, che in cambio importava ingenti quantità di droghe - crack e cocaina in primis - destinate soprattutto al consumo dei neri (a proposito di questa imbarazzante vicenda, si veda il documentario intitolato Come…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 15 voti
vedi tutti

Recensione

giorgiobarbarotta di giorgiobarbarotta
7 stelle

In un'intervista per il lancio di La Regola Del Gioco Jeremy Renner rivendica le proprie scelte attoriali divise tra cinema d'azione e intrattenimento ma anche cinema d'inchiesta, dramma, cronaca, guerra o attualità. L'attore, noto come interprete di Occhio Di Falco in Avengers, candidato all'Oscar per The Hurt Locker di Kathryn Bigelow e The Town di Ben Affleck, sottolinea…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

“La regola del complotto”, potremmo alternativamente intitolare il film interessante e pure piuttosto riuscito di Michael Cuesta, che, basandosi su una drammatica quanto vera epopea di vita realmente vissuta in pieni anni ’90, ci racconta gli sforzi compiuti dal tenace giornalista Gary Webb per portare alla luce un losco commercio di droga in cui è coinvolta…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

mc 5 di mc 5
10 stelle

Quando ormai me la vedevo grigia, tra i dinosauri del cazzo e i bimbiminkia horror, pochi giorni or sono ho scoperto quel gioiellino di "Teneramente Folle" con un grandioso Mark Ruffalo e una bellabellabella Zoe Saldana. Ma se quello era un gioiellino allora questo cos'è se non un gioiellone gigante? Ragazzi che bomba di film!! Teso e vibrante come uno non se lo può immaginare…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

dollyfc di dollyfc
6 stelle

Per raccontare le vicende che portarono alla ribalta il coinvolgimento della CIA nel narcotraffico degli anni '80, il regista  Michael Cuesta e lo sceneggiatore Peter Landesman, scelgono il metodo più semplice e popolare possibile.   Nel film vengono riportate tutte le fasi dell'inchiesta  iniziata e portata avanti  dal giornalista Gary Webb che , per puro caso come…

leggi tutto

Recensione

Davide Schiavoni di Davide Schiavoni
8 stelle

Storia e tematiche analoghe, ma approcci diametralmente opposti. Se Mann poneva la vicenda biografica di Jeffrey Wigand al servizio d'uno stilismo enfatico e autoreferenziale, quindi fuorviante/divagante rispetto al significato intrinseco degl'eventi narrati; Cuesta, invece, opera per sottrazione, conferendo il giusto e meritorio risalto alla testimonianza lasciataci da Gary Webb. “La…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

champagne1 di champagne1
6 stelle

Dai banchi di uno sconosciuto giornale californiano, il giornalista Gary Webb riesce a ottenere materiale per poter descrivere con uno scoop il coinvolgimento della CIA nella diffusione della droga, in particolare il crack, a Los Angeles e dintorni. Superate le diffidenze della redazione e anche alcune neanche tanto velate minacce da parte della CIA stessa, quando Gary preme "enter" sulla…

leggi tutto

Recensione

Nacro di Nacro
7 stelle

Giornalismo vero.   Film che parla di giornalismo vero. Un accusa alla CIA e al governo federale degli USA. La regia classica da film da spionaggio ci immerge in un intrigo che surclassa il protagonista e noi stessi (fatti veramente accaduti, fonti citano che il film ha ricevuto anche pressioni da parte del governo in post-produzione). Ritmo serrato seppur con una piccola parte centrale…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
7 stelle

America, anni 80. La diffusione della droga ha una responsabilità interna: la CIA facilita il traffico dei salvadoregni per destinare i proventi al finanziamento dei Contras, movimento contro-insurrezionale del paese. America, 1996. Gary Webb, reporter del “San José Mercury News”, inciampa in questa sporca storia, raccoglie fatti e testimonianze segrete, li pubblica, vince il premio di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito