Trama

Mentre i rivoluzionari conquistano Mosca, nel 1917, in Crimea si gira un melodramma, "Schiava d'amore". Protagonista è Olga, una diva del momento, innamorata dell'operatore Viktor, che è in realtà un attivista bolscevico in possesso di filmati clandestini che consegna a Olga prima di essere catturato. Esordio di Mikalkhov, che sfrutta l'espediente del "cinema nel cinema" come filtro ironico per una affettuosa rievocazione della Russia alle soglie della rivoluzione.

Commenti (2) vedi tutti

  • Gli ultimi fuochi del cinema muto russo durante la guerra civile, il quale sarebbe stato presto spazzato via dal bolscevismo e dai nuovi canoni artistici.

    leggi la recensione completa di Baliverna
  • Voto 6. [09.06.2012]

    commento di PP
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

millertropico di millertropico
8 stelle

Film di delicato manierismo, sobria parabola sull'arte e sul potere,Schiava d'amore (1976) rivisita la "fabbrica dei sogni" all'epoca del muto riproponendola come metafora dell'intera esistenza umana.  E probabilmente questa è stata la tentazione suggestiva che ha sedotto il regista (all'epoca delle riprese trentenne) inducendolo a girare questa interessante opera di "cinema nel… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

sasso67 di sasso67
6 stelle

Nel film di Mikhalkov si può intravedere anche una critica al regime comunista (i bianchi del 1918 uguali ai rossi del 1976?), ma quel che più conta è che a un certo punto non si distingue più tra cinema e realtà: i soldati controllano gli artisti, ma l'operatore riprende i soldati che compiono delle esecuzioni sommarie (il personaggio alla fine verrà tradito per trenta denari e rinnegato… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2016
2016

Recensione

Baliverna di Baliverna
8 stelle

Bello questo ritratto d'epoca, ambientato alle soglie della Rivoluzione d'Ottobre, mentre fervevano gli scontri tra bolscevichi e bianchi. Come altri film di Michalkov, c'è sì un protagonista ma a malapena, perché i personaggi sono molti. L'inquadratura è molte volte popolata da svariate figure che si muovono spesso in modo indipendente tra loro (come sul set del film…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
2014
2014
2012
2012
Trasmesso l'11 febbraio 2012 su Rai Movie
2011
2011

Metacinema

Redazione di Redazione

Cinema cannibale, che si nutre di se stesso. Cinema che racconta il cinema, che mostra il cinema, che mostra il farsi del cinema. Storie contenute dentro a storie che parlano di storie  che si riferiscono a storie....…

leggi tutto
2010
2010

Recensione

millertropico di millertropico
8 stelle

Film di delicato manierismo, sobria parabola sull'arte e sul potere,Schiava d'amore (1976) rivisita la "fabbrica dei sogni" all'epoca del muto riproponendola come metafora dell'intera esistenza umana.  E probabilmente questa è stata la tentazione suggestiva che ha sedotto il regista (all'epoca delle riprese trentenne) inducendolo a girare questa interessante opera di "cinema nel…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
Trasmesso il 10 dicembre 2010 su Rai Movie
Trasmesso il 27 giugno 2010 su Rai Movie
Trasmesso il 22 maggio 2010 su Rai Movie
Trasmesso il 25 aprile 2010 su Rai Movie
Trasmesso il 18 aprile 2010 su Rai Movie
2004
2004

Recensione

sasso67 di sasso67
6 stelle

Nel film di Mikhalkov si può intravedere anche una critica al regime comunista (i bianchi del 1918 uguali ai rossi del 1976?), ma quel che più conta è che a un certo punto non si distingue più tra cinema e realtà: i soldati controllano gli artisti, ma l'operatore riprende i soldati che compiono delle esecuzioni sommarie (il personaggio alla fine verrà tradito per trenta denari e rinnegato…

leggi tutto
Recensione
2003
2003

cecchini in scatola

zombi di zombi

il tetto di un palazzo. il sole che va giù e intanto lancia gli ultimi raggi rossi tra i nuvoloni grigio-blu carichi d'acqua. 3 gradi. vento gelido che screpola la pelle del viso e delle mani. il mio uomo impugna…

leggi tutto
Playlist
2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito