Espandi menu
cerca
The Best Man Holiday

Regia di Malcolm D. Lee vedi scheda film

Recensioni

L'autore

FilmTv Rivista

FilmTv Rivista

Iscritto dal 9 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 226
  • Post 80
  • Recensioni 6292
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su The Best Man Holiday

di FilmTv Rivista
4 stelle

Sono passati 15 anni da The Best Man, esordio di Malcolm D. Lee (cugino di Spike e responsabile di commedie e parodie con cast e target soprattutto afroamericano, come Soul Men e Scary Movie 5), un Grande freddo con aperture mélo, comicità bassa e graffi satirici sull’arrivismo yuppie e la cultura nera. Un prologo ci racconta quel che è stato, come fosse un riassunto delle puntate precedenti, poi viene quel che è. A casa di Lance, idolo del football americano a un passo dal ritiro, e di sua moglie Mia. Che, per festeggiare il Natale (e curare ferite mai rimarginate), invita gli amici di un tempo, nonostante gli antichi dissidi. S’incontrano uomini e donne, gli amici e gli amanti che furono, nuovi compagni, prole al seguito, e si scontrano ricordi e aspettative, perbenismo e rimossi piccanti, edonismo e responsabilità genitoriale.?E, infine, la vita e la morte. Tragicommedia natalizia afroamericana distribuita in tempo per sciogliersi al sole dell’estate mediterranea (chapeau!), ripropone la formula dell’originale e passa dalla pochadesca farsa degli equivoci (ed è un nobile eufemismo) a un sapiente mix di generi da mero ricatto emotivo: tra discorsi su peni neri, canne e spogliarelli, ci sono bambini che piangono e sorridono mentre il cancer movie e il film sportivo si ritrovano abbarbicati nell’ascesa dello stesso climax, in un’estorsione sentimentale che dovrebbe essere illegale. Tutto semplice e superficiale, facile facile, pavloviano. Costato 17 milioni di dollari, ne ha incassati, in Usa, 71.

 

Recensione pubblicata su FilmTV numero 26 del 2014

Autore: Giulio Sangiorgio

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati