In ordine di sparizione

play

Regia di Hans Petter Moland

Con Stellan Skarsgård, Bruno Ganz, Pål Sverre Hagen, Birgitte Hjort Sørensen, Kristofer Hivju, Sergej Trifunovic, Jakob Oftebro... Vedi cast completo

In streaming
  • RaiPlay
  • Amazon Prime Video
  • Wuaki
  • iTunes
In STREAMING

Trama

Nils guida uno spazzaneve e vive un'esistenza senza preoccupazioni nel paradiso invernale di Beitostølen, in Norvegia. La morte improvvisa di suo figlio lo pone però nel bel mezzo di una guerra per il controllo della droga tra la mafia norvegese e i serbi. Nel nuovo universo criminale in cui è portato ad addentrarsi Nils è solo un novellino ma, armato di macchinari pesanti, ha la classica fortuna dei principianti.

Approfondimento

IN ORDINE DI SPARIZIONE: UNA COMMEDIA SULLA VENDETTA

Scritto da Kim Fupz Aakeson e diretto da Hans Petter Moland, In ordine di sparizione è una commedia nera ambientata sullo sfondo degli innevati paesaggi della Norvegia, che racconta di come Nils, da poco eletto cittadino modello dell'anno, stravolge la sua esistenza cercando vendetta per il figlio ucciso a causa di qualcosa che non ha commesso. La sua sete di giustizia però non fa altro che accendere una guerra con il gangster vegano Greven ("il Conte") e il boss della mafia serba "Papa" ma, per vincere la faida, Nils è armato dei giusti mezzi e di una gran bella dose di fortuna.

Interpretato da Stellan Skarsgård, Bruno Ganz e Pål Sverre Hagen, In ordine di sparizione è stato presentato in Concorso al Festival di Berlino 2014 e a spiegare la genesi del film sono le parole scelte da Moland per le sue note di regia: «Era da molto tempo che volevo realizzare una storia di vendetta. La vendetta è un concetto primitivo ma deliziosamente umano. Sin da bambino desideravo vendicarmi: ho lottato contro persone che mi avevano fatto un torto o che mi avevano umiliato, rubato qualcosa o tradito. Crescendo, ho imparato a sperare poi nella giustizia. Immaginavo ad esempio un bullo che, quasi per contrappasso alle sue azioni malvagie, venisse almeno una volta umiliato. Come tutti sappiamo, però, ciò non accade. Al posto della giustizia, ho assistito solo a ritorsioni e ad una escalation di violenza. Di conseguenza, se non si può ottenere giustizia, ci si può almeno divertire un po'. Due sono le forze trainanti di In ordine di sparizione: il Conte e Papa, che hanno una visione disumanizzante dei loro nemici e sono entrambi bigotti. A guida di un gruppo di uomini, devono fare i conti con la struttura delle loro bande, un'organizzazione che richiede rigorosa giustizia interna, brutalità, paura e lealtà, e che esclude qualsiasi approccio moderno di gestione. Loro sono una minaccia interna per la società moderna ma allo stesso tempo appaiono preistorici nei loro metodi.

I gangster vivono in un mondo liberale e pieno di tentazioni, che rappresentano quasi una minaccia e una sfida per il loro comportamento animalesco. Poiché nessuno ha osato dire loro quanto siano ormai superati i loro modo di fare, il Conte e Papa sono diventati più che pericolosi.

La maggior parte dei personaggi di In ordine di sparizione hanno poca consapevolezza di sé. Sono una ricca fonte di umorismo e hanno convinzioni assurdamente estreme e visioni infantili del mondo: si tratta come di bambini armati di pistole che incontrano altri bambini dotati di pistole ancora più grandi, fino a quando poi non si imbattono in qualcuno la cui sete di vendetta va oltre a tutto ciò che hanno visto prima. Nils, il protagonista, è un dilettante e si comporta fuori da ogni prevedibile schema di normale comportamenti criminale. Senza saperlo, egli trascina i gangster in un mondo che non conoscono, un mondo giocoso, benigno e pacifico. Quel mondo, però, diventata la minaccia più grande che Nils può esercitare contro i criminali».

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Abitato da personaggi che sono tutte figurine programmaticamente eccentriche, il quinto film di Hans Petter Moland con Stellan Skarsgård carica le atmosfere spietate del giallo scandinavo sino al grottesco, ma tiene in equilibrio noir e farsa, empatia e parodia. Postmodernariato da anni 90, banchetto balordo di dialoghi e battute trancianti, brutalità grafiche, digressioni ciarliere. Il tutto in un mondo crudele d’idioti. Un "divertissement" fuori tempo. Un cult istantaneo.

Commenti (9) vedi tutti

  • Dark comedy on the rocks ...

    leggi la recensione completa di daniele64
  • Questa è la conferma che la provenienza, la regia e gli attori semisconosciuti condizionano il giudizio. L'avesse fatto Tarantino con qualche star meriterebbe un 8. Con i freddi attori nordici e panorami norvegesi + Bruno Ganz basta un 7. Ingiusto!! Film godibilissimo, buona visione.

    commento di caribù
  • ...un film "freddo" e grottesco. Ho notato subito l'auto del "conte", una elettrica ,casa finlandese "Fisker Karma", durata poco perchè difettosa (come tutte le auto elettriche del mondo!). Tolto questo ......un film non compiuto, come la "Fisker Karma" appunto. Scopiazzatura dei film dei Coen e Tarantino...voto 5

    commento di ivcavicc
  • La trama non importa. Il personaggio principale è la grottesca inevitabilità degli eventi sullo sfondo di un paesaggio immacolato. Grande interpretazione di un algido Skarsgard. Finale simbolico. Voto 7.

    commento di ezzo24
  • Pulp Fiction scandinavo immerso nella neve. Una vendetta impossibile in balia del caso diventa presto, attraverso l'ironia, un gioco surreale. 7,5 SOFFERTO

    leggi la recensione completa di luca826
  • Film girato nel Freddo della Norvegia con Attori in gamba e una Storia non originale ma ben sviluppata : peccato che pero' non m'abbia appassionato piu' di tanto.voto.4.

    commento di chribio1
  • Film compatto, serrato, mai slabbrato, che dice quel che vuol dire con asciutta determinazione, senza per questo rinunciare a momenti di divertita ironia o, al contrario, senza dimenticare che ci sono cose molto, molto serie, su cui non si può scherzare.

    leggi la recensione completa di yume
  • Film alla Coen con il doppio limite di risultare troppo americano per essere scandinavo e troppo scandinavo per far ridere davvero.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
  • Ma che bella sorpresa! Un bel film su temi ricorrenti ma affrontati con modernità.

    leggi la recensione completa di tobanis
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

bufera di bufera
7 stelle

  IN ORDINE DI SPARIZIONE, di Hans Petter Moland, ci porta nelle distese innevate della Norvegia, luminose quando il cielo è limpido al punto da illuminare anche la storia. Lo chiamano dark movie questo film nordico fatto di azione algida e determinata, scoppiata a catena nel ventre della malavita attinente alla droga, per la disperazione di Nils (Stellan Skarsgard, al massimo ),… leggi tutto

19 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

EightAndHalf di EightAndHalf
6 stelle

Un bell’esempio di deciso cinismo.     Certi film dovrebbe funzionare, nel rapporto che intessono con lo spettatore, come la sindrome di Stoccolma, ovvero dovrebbero “rapire” lo spettatore, estrarlo dalla realtà concreta e immanente di ogni giorno e possibilmente farlo “innamorare” del suo rapitore (il film stesso), in maniera tale da non voler… leggi tutto

4 recensioni sufficienti

2020
2020
Trasmesso l'11 gennaio 2020 su Rai Movie
Trasmesso il 10 gennaio 2020 su Rai Movie
Trasmesso il 4 gennaio 2020 su Rai 4
2019
2019

Recensione

daniele64 di daniele64
7 stelle

Questo film è piaciuto così tanto che il suo regista , Hans Petter Molland , è stato chiamato a Hollywood per girarne il pedissequo remake in chiave americana con Liam Neeson protagonista . Tra le desolate lande ghiacciate della Norvegia è invece ambientata questa commedia nera girata dal giovane autore nordico con due protagonisti di classe come Stellan Skarsgaard e…

leggi tutto
Recensione
Utile per 11 utenti
Trasmesso il 1 dicembre 2019 su Rai 5
Trasmesso il 26 novembre 2019 su Rai 5
Trasmesso il 25 ottobre 2019 su Rai Movie

Recensione

galaverna di galaverna
8 stelle

Non è nè Tarantino nè Kitano, ma è innegabile che Moland svolga bene il suo lavoro con un thriller che riesce a coniugare humor nero con un ritmo teso come una corda di violino. Il protagonista, improvvisatosi killer dopo la morte del figlio per un regolamento di conti,trascina un tranquillo villaggio norvegese in una guerra tra bande rivali dove quasi nessuno…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 29 maggio 2019 su Rai Movie
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
Trasmesso il 27 marzo 2019 su Rai Movie
2018
2018
Trasmesso il 30 dicembre 2018 su Rai Movie
Trasmesso il 6 ottobre 2018 su Rsi La1
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 28 marzo 2018 su Rai Movie
Trasmesso il 27 marzo 2018 su Rai Movie
Trasmesso il 21 marzo 2018 su Rai Movie

Recensione

luca826 di luca826
8 stelle

Prendete Pulp Fiction, ordinatelo temporalmente, inseritelo in un'estetica/mentalità nordeuropea, ecco avrete In Ordine Di Sparizione. L'operazione può apparire fredda e fuori tempo massimo, invece conquista sia per la compattezza sulla scansione degli avvenimenti in balia del caso e da un'ironia surreale capace di trasformare la violenza in un normale elemento narrativo alla pari…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito