Espandi menu
cerca
Rocky IV

Regia di Sylvester Stallone vedi scheda film

Recensioni

L'autore

GIMON 82

GIMON 82

Iscritto dal 7 marzo 2012 Vai al suo profilo
  • Seguaci 106
  • Post -
  • Recensioni 430
  • Playlist 23
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Rocky IV

di GIMON 82
8 stelle

Su questo film è stato detto di tutto, che sia retorico,anabolizzato,patetico e banale  è fuori da ogni ragionevole dubbio.Ma io preferisco guardarlo con "occhio" diverso,non quelli del cinefilo,divoratore di "chicche" d'autore,che creano una sorta di patina "snob" da intellettuale(oide) saputello.Non è sbagliato di certo aggiornarsi e informarsi sulla storia del CINEMA,  dopotutto le passioni sono uno slancio verso il bello che la vita offre.Il cinema è di quanto piu' emozionante,artistico e rimirevole che il fare dell' uomo ha prodotto nella storia delle arti.Percio' evviva la passione per il cinema,come materia d'insegnamento e sogno(ad occhi aperti),purche' non diventi una (s)mania "snob" che "molti" sbandierano solo per vomitare il loro eruditismo di (finti) saccenti.Ma credo con tutta sincerita' che in questa bellissima "famiglia",ovvero il sito FILM.TV non ci siano "intellettualoni" o critici della porta accanto,come purtroppo mi è capitato d'incontrare nella vita "reale".In questo sito in noi utenti trasuda la vera passione per la SETTIMA arte come strumento di arricchimento umano.Cosa c'entra questa mia critica sociologica con questo film? c'entra perche' se si ama DAVVERO il cinema,anche film cosi' devono avere il loro sacrosanto "spazio" nel nostro "caleidoscopio" immaginario o visivo delle pellicole che amiamo.Ovvero io guardo "Rocky 4" con gli occhi del bambino che sono stato,non con quelli del "cinefilo autoriale".E' giocoforza che le 4 STELLE sono di quelle nostalgiche,sentite, per un film che nell'infanzia e gioventu' con la sua POTENTE colonna sonora mi ha accompagnato."Hearts on fire" e tutta le sonorita' del film sono pezzi di ricordi,coperte di Linus di tempi neanche troppo remoti,una musica che mi mette i brividi e mi esalta ancora oggi.Dietrologie infantili e adolescenziali??? puo' essere,ma il merito è della FORZA di questo film,un eco campanilista e ridondante,politicamente corretto, sorretto dai pugni del boxeur Rocky,l'italoamericano per eccellenza,il povero in canna che "Ce l'ha fatta" e ora abbatte IL GOLIA sovietico,il cattivo,l'anabolizzato,ultraelettronico.Un cyborg che "ti spiezza in due".Stallone in piena era "reaganiana" ci mise molto del suo,in una faziosita' sfacciata,riempita dalle americanate kitsch dell'Apollo Creed finito dal biondo/bionico: "DRAGO/lundgren con consorte "Nielsen/Stalloniana.Questo è Rocky 4,il manifesto ultraretorico di una nazione,un messaggio al mondo intero dove "Tutti possiamo cambiare" (se vogliamo),uno slogan nazionalistico urlato da una maschera livida e sanguinante,ma che resta li,al centro del ring ad accogliere l'applauso collettivo di colbacchi "ROSSI" che prima ti sputavano.Le mie 4 stelle vengono da li,dalla commozione che mi ha regalato quella "retorica" scena,come anche l'allenamento ruspante dello spaccalegna Rocky,pezzi di cinema "tamarro" ma gustoso nell'eco dei ricordi che trasmette ancora oggi....

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati