Espandi menu
cerca
Ritorno al futuro

Regia di Robert Zemeckis vedi scheda film

Recensioni

L'autore

IlGranCinematografo

IlGranCinematografo

Iscritto dal 30 luglio 2014 Vai al suo profilo
  • Seguaci 24
  • Post 4
  • Recensioni 398
  • Playlist 35
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Ritorno al futuro

di IlGranCinematografo
10 stelle

Un'avventura meravigliosa, dal dolce aroma favolistico, condita con riflessioni di carattere spensierato.

Michael J. Fox

Ritorno al futuro (1985): Michael J. Fox

 

Prima di essere un cult idolatrato da due generazioni (tanto da evolversi rapidamente in un indelebile fenomeno di costume), Ritorno al futuro è l'acme di una radicale rivoluzione di genere varata già da Guerre stellari che riguarda il modo stesso di raccontare, ma innanzitutto intendere, la fantascienza e i suoi topos: ai toni cupi e privi di speranza di un pilastro come L'uomo che visse nel futuro, si sostituiscono qui una chiave scanzonata e una beneaugurante solarità. La freschezza delle idee (chi avrebbe immaginato di poter conoscere i propri genitori nel frangente in cui si sono innamorati, mettendolo a serio repentaglio? Prima di Robert Zemeckis e Bob Gale, autori dell'intera trilogia, quasi nessuno), l'ininterrotto divertimento, la smaccata nostalgia per un epoca di cui sono rimasti solamente deboli echi, una propensione senza pari al citazionismo, una sceneggiatura di precisa orologeria (i rimandi dal presente al passato e viceversa sono meticolosissimi), l'adrenalina sprigionata da ogni supersonica inquadratura e la prova trasportante di un cast entrato nell'immaginario collettivo – Michael J. Fox è l'adolescente Marty McFly, Christopher Lloyd lo "scienziato pazzo" Doc Brown (inventore della macchina del tempo), Lea Thompson la madre di Marty, Crispin Glover il padre, Thomas F. Wilson il prepotente Biff Tannen – fanno del quarto film di Zemeckis un'avventura meravigliosa, dal dolce aroma favolistico, condita con riflessioni di carattere spensierato (toccante soprattutto quella imperniata sulla lettera "rivelatrice" di Marty a Doc: l'amicizia straccia qualsiasi puntiglio scientifico). Un solluchero. Produzione di Steven Spielberg.

Da pelle d'oca i brani strumentali di Alan Silvestri. Non sono da meno le canzoni Back in TimeThe Power of Love di Huey Lewis and the News (composte per il film), Mr. Sandman di Pat Ballard (usata per evidenziare il cambiamento d'epoca) e l'iconica riesecuzione di Johnny B. Goode di Chuck Berry.

♥ Film STRAORDINARIO (10) — Bollino VERDE

 

Christopher Lloyd

Ritorno al futuro (1985): Christopher Lloyd

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati