La mossa del pinguino

play

Regia di Claudio Amendola

Con Edoardo Leo, Ricky Memphis, Ennio Fantastichini, Antonello Fassari, Francesca Inaudi, Sergio Fiorentini, Elisa Di Eusanio... Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema Comedy
  • Ore 17:10
altre VISIONI

Trama

Roma, 2006. Nonostante sia sposato con Eva e abbia già un figlio, alla soglia dei trent'anni Bruno non si rassegna all'idea di crescere. Classico esempio della sindrome da Peter Pan, è incapace di tenersi un lavoro e trascorre le sue giornate tra progetti inconcludenti e a giocare a calcio balilla con l'amico Salvatore. La mancanza di soldi e i rapporti sempre più tesi con Eva lo spingono un giorno a concepire una nuova idea bizzarra: formare una squadra di curling con cui arrivare fino alle Olimpiadi invernali di Torino, coinvolgendo oltre che Salvatore anche Neno, un biscazziere che vive di espedienti, e Ottavio, un vigile urbano in pensione.

Note

Pare "Smetto quando voglio" invece è "La mossa del pinguino", esordio di Claudio Amendola alla regia. Il fatto che fosse pronto prima dell’opera di Sibilia (è stato infatti presentato a novembre al Torino Film Festival 2013) non attenua il "déjà vu". Oltre a confermare come la commedia italiana giri sempre intorno agli stessi cliché, anche quando è brillante. C'è qualche scena telefonata ma i caratteri funzionano e spesso divertono. Merito anche del cast: Antonello Fassari e Ennio Fantastichini duettano a meraviglia, Edoardo Leo sta tra il giovane Montesano e Peppe er Pantera (per il tic) mentre Ricky Memphis sorprende con sfumature dolenti. Francesca Inaudi ha la forza per dribblare la cronica “comprimarietà” del personaggio femminile, dimostrandosi una volta di più sottoutilizzata.

Commenti (3) vedi tutti

  • Simpatica commedia sui buoni sentimenti, l'amicizia e le aspirazioni personali, con tanto di morale. Semplicissima, quindi godibile, ma per questo anche ordinaria.

    leggi la recensione completa di Guidobaldo Maria Riccardelli
  • Particolarmente interessante il modo con cui il regista amendola vede la risoluzione del problema degli anziani malati e presumibilmente con pensione al minimo.

    commento di luciadp
  • Bel gruppo di attori per un film riuscito e divertente. I valori: l'amicizia, la famiglia trattati con leggerezza ma con una certa attenzione. Buona la regia di Claudio Amendola

    commento di MassiReda
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

amandagriss di amandagriss
8 stelle

L’Arte di arrangiarsi. E l’Arte del sogno. È questo che ancora ci resta. Probabilmente, la nostra unica forza. La nostra unica grande incorruttibile risorsa. Chi, guardando il personaggio di Edoardo Leo, non si è, almeno una volta, ritrovato nel suo ostinato idealismo fanciullesco, nei suoi progetti di vita totalmente campati in aria, nelle sue fughe dal mondo, da quella spietata… leggi tutto

4 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

lorenzodg di lorenzodg
6 stelle

“La mossa del pinguino” (2013) è il primo lungometraggio dell’attore romano Claudio Amendola.     Come fare un film senza voglia di perdersi cercando di farsi piacere, stare nel giro, non svolazzare e inventando, senza esagerare, il luogo di ritrovo di perdenti in un gioco fatto apposta per incontrarsi tra disperati.     Per non perdersi in giri di un cinema con poca inventiva almeno… leggi tutto

7 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
4 stelle

La mossa del pinguino è l'esordio registico, a cinquant'anni tondi, di Claudio Amendola; autore anche della sceneggiatura insieme al protagonista centrale Edoardo Leo, a Giulio Di Martino e a Michele Alberico, Amendola sceglie di farsi da parte - cosa apprezzabile, per un attore noto e di un certo richiamo - e si concentra sul suo nuovo ruolo dietro le quinte, lasciando spazio in scena al… leggi tutto

2 recensioni negative

Il meglio del 2017
2017

Recensione

scapigliato di scapigliato
8 stelle

Claudio Amendola, oggetto strano del cinema italiano dato che sul grande schermo è attore dotato e sempre in parte mentre si rovina sul piccolo schermo con scelte più che discutibili, sceglie di esordire dietro la macchina da presa defilandosi. Non solo non appare tra gli attori, ma la sua regia non è urlata, è invece silenziosa, classica, senza il peso del…

leggi tutto
Il meglio del 2016
2016

La settima arte e lo sport

BreakingNico22 di BreakingNico22

In questa estate ricca di manifestazioni sportive in giro per il mondo passiamo in rassegna i migliori film sullo sport. Storicamente lo sport che meglio è stato raccontato al cinema è il pugilato,…

leggi tutto
Playlist

Recensione

supadany di supadany
5 stelle

Claudio Amendola esordisce alla regia con una sceneggiatura firmata, tra gli altri, da lui stesso e da Edoardo Leo; soggetto ricco di spunti, un riquadro d’insieme in buona sostanza onesto, ma, anche per la tante proposte, palesa più lacune. Queste non risiedono certo nei personaggi, e nei loro affiatati interpreti, quanto negli sviluppi e in alcuni rapporti. Bruno (Edoardo Leo)…

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

scandoniano di scandoniano
6 stelle

Il precario Bruno, il fancazzista Neno, il rassegnato Ottavio e il mediocre Salvatore vivono vite sociali da semi-emarginati. Di loro il solo Bruno ha una relazione stabile ed apparentemente soddisfacente, con Eva. L’irresponsabilità di Bruno coinvolge gli altri a gettarsi a capofitto nell’impresa di creare una squadra di curling per andare alle Olimpiadi, con conseguenze…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

amandagriss di amandagriss
8 stelle

L’Arte di arrangiarsi. E l’Arte del sogno. È questo che ancora ci resta. Probabilmente, la nostra unica forza. La nostra unica grande incorruttibile risorsa. Chi, guardando il personaggio di Edoardo Leo, non si è, almeno una volta, ritrovato nel suo ostinato idealismo fanciullesco, nei suoi progetti di vita totalmente campati in aria, nelle sue fughe dal mondo, da quella spietata…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 3 marzo 2014
Il meglio del 2013
2013

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

TFF 2013 - FESTA MOBILE/EUROPOP Un esordio alla regia è un momento importante ancora di più se si è attori noti e apprezzati da un pubblico vasto ed eterogeneo. Claudio Amendola decide di seguire l'esempio di molti colleghi e  nel farlo, sceglie di esordire con una commedia brillante: una storia incentrata, come da classico della commedia italiana,  sull'arte dell ' arrangiarsi,…

leggi tutto
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito