Trama

Un discendente di Shakespeare tenta di ricostruire i capolavori dell'antenato distrutti da una catastrofe nucleare. Incontra un vecchio boss mafioso, Don Learo, con la figlia Cordelia e un bizzarro guru-professore. Pirotecnica manipolazione godardiana della tragedia di Shakespeare, impossibile da riassumere. Realizzata con i soldi di Golan e Globus (che chissà cosa credevano), è una delle divagazioni meno entusiasmanti del grande regista.

Commenti (1) vedi tutti

  • Un faticosissimo film-saggio, ricco di spunti e riflessioni interessanti (in particolare sulla natura, il valore, la funzione delle immagini), ma che sembra bearsi della sua tortuosità.

    commento di HarryLime
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

cantautoredelnulla di cantautoredelnulla
8 stelle

Il potere contro la virtù, l'immagine contro la parola. Mi chiedo cosa mi sia rimasto più impresso: le didascalie che ripetono all'infinito sempre gli stessi concetti esistenziali (KING LEAR AN APPROACH, POWER vs VIRTUE, VIRTUE vs POWER, NO THING) o le immagini: Sellars che corre in un bosco con la pellicola in mano, o sempre lui che cammina alla ricerca dell'ispirazione e le… leggi tutto

2 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

mm40 di mm40
2 stelle

Un mucchio di chiacchiere da bar per un'ora e mezza. Probabilmente il peggior film di Godard, ma si piazza bene anche fra i peggiori della storia del cinema. Inconcludente cumulo di banalità filosofiche gettate a caso sullo schermo da un'accozzaglia di personaggi spesso nemmeno identificabili; il filo logico si perde nei primi secondi e hai voglia di cercarlo. Masturbazione indegna; potrebbe… leggi tutto

1 recensioni negative

2019
2019
2016
2016
locandina
Foto
2010
2010

Recensione

cantautoredelnulla di cantautoredelnulla
8 stelle

Il potere contro la virtù, l'immagine contro la parola. Mi chiedo cosa mi sia rimasto più impresso: le didascalie che ripetono all'infinito sempre gli stessi concetti esistenziali (KING LEAR AN APPROACH, POWER vs VIRTUE, VIRTUE vs POWER, NO THING) o le immagini: Sellars che corre in un bosco con la pellicola in mano, o sempre lui che cammina alla ricerca dell'ispirazione e le…

leggi tutto
Recensione
2009
2009

Clown e pagliacci

Redazione di Redazione

Comico e triste, ambiguamente grottesco il clown è una figura bizzarra della cultura popolare. Una specie di kamikaze dell'ego che sfida tabù e convenzioni trattandoli allo stesso modo indossando un travestimento…

leggi tutto
Playlist
2008
2008

Recensione

mm40 di mm40
2 stelle

Un mucchio di chiacchiere da bar per un'ora e mezza. Probabilmente il peggior film di Godard, ma si piazza bene anche fra i peggiori della storia del cinema. Inconcludente cumulo di banalità filosofiche gettate a caso sullo schermo da un'accozzaglia di personaggi spesso nemmeno identificabili; il filo logico si perde nei primi secondi e hai voglia di cercarlo. Masturbazione indegna; potrebbe…

leggi tutto
Recensione

Recensione

jonas di jonas
8 stelle

Per essere un film di Godard, non è neanche troppo delirante. Certo, il cast spiazza: Woody Allen (!), Molly Ringwald (!!) nel ruolo di Cordelia. Ma la storia del discendente di Shakespeare, che cerca di ricostruire le perdute opere dell’antenato raccogliendo frasi colte a volo durante le sue peregrinazioni (ricorrente la battuta di Lear a Kent “non ti mettere fra il drago e la sua ira”),…

leggi tutto
Recensione
2004
2004

Godard e Renoir

IVANSELVA di IVANSELVA

L'universo del blu,del bello,del sublime vi e' magnificato,restando unito al mondo del dramma nel quale gli uomini non sanno piu' vivere.

leggi tutto
Playlist
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito