Espandi menu
cerca
Il capitale umano

Regia di Paolo Virzì vedi scheda film

Recensioni

L'autore

berkaal

berkaal

Iscritto dal 16 giugno 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 15
  • Post -
  • Recensioni 150
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Il capitale umano

di berkaal
7 stelle

Milano da vomitare, parafrasando la celebre pubblicità dell'amaro Ramazzotti. A voler essere pignoli, non è Milano, è la Brianza, che però è una dépendance della capitale lombarda, quindi si può assimilare. La palma del più spregevole se la contendono i due capifamiglia, interpretati da Fabrizio Bentivoglio (geniali baffi e soul patch, gli conferiscono un viscidume e una faccia da culo senza pari) e Fabrizio Gifuni (paradigma del milanese d'assalto tutto tenuta e Borsa). Sta di fatto che i brianzoli si sono inalberati, ed hanno criticato l'immagine che il regista ha dato della landa. Il meglio del film sta nel romanzo da cui è tratto, di Stephen Amidon, il soggetto è interessante così come il dipanarsi della vicenda, Virzì adotta scelte sostanzialmente oculate, le prove degli attori sono accettabili, in particolare quella della cognata di Sarkozy, fragile creatura in bilico tra il bene e il male, premiata al Tribeca Film Festival. Altra nota positiva: per la prima volta Valeria Golino non è irritante. C'è poco da ridere: la triste filosofia che anima i personaggi qui messi alla berlina è la stessa che si ritrova nei loschi figuri che quotidianamente danno lezioni di vita ai polli di allevamento nei programmi delle televisioni generaliste. Per finire, vi svelo chi è l'assassino: il denaro.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati