Espandi menu
cerca

Trama

Maria e José Ribeiro hanno vissuto per quasi trent'anni al piano terra di un prestigioso edificio del periodo di Haussmann, in uno dei quartieri più belli di Parigi. Immigrati portoghesi, la portinaia Maria e il capocantiere José si sono sempre a tal punto resi utili alla vita quotidiana di tutti coloro che li circondano che, quando manifestano il desiderio di rientrare in patria, nessuno vuole lasciarli andare via. Familiari, vicini e datori di lavoro faranno di tutto per trattenerli nella loro tanto amata gabbia dorata.

Approfondimento

LA CAGE DORÈE: PORTOGHESI A PARIGI

La cage dorée è il primo lungometraggio diretto da Ruben Alves, attore e sceneggiatore con alle spalle la regia di un cortometraggio. La storia ruota intorno a un gruppo di portoghesi espatriati a Parigi ed è stata ispirata dalla vicenda di una vera portinaia lusitana che per trentacinque anni ha lavorato nella capitale francese (si stima che in Francia esistano almeno 4 milioni di persone che abbiano origini o antenati portoghesi). Figlio lui stesso di genitori portoghesi emigrati in Francia per sfuggire alla povertà e al fascismo, Alves ha visto nel resoconto della donna l'occasione per raccontare di come da emigrati sia difficile dopo una vita passata altrove abbandonare la "gabbia dorata" costruitasi per ritornare al Paese d'origine. Pur non prendendo in prestito aneddoti familiari, Alves ha trovato materiale nelle cose che crescendo aveva vissuto, visto o sentito, e ha messo a punto la sceneggiatura di La cage dorée insieme a Jean-André Yerlès e Hugo Gélin.
Le riprese di La cage dorée si sono svolte nell'arco di due mesi in un edificio del 16° arrondissement di Parigi, sull'avenue d'Iéna. Girato quasi tutto in interni, la storia prevede anche delle scene girate nel nord del Portogallo, nella regione del vino di Douro e considerata patrimonio dell'umanità dall'Unesco.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Il cast di La cage dorée conta su grandi attori sia portoghesi che francesi, che interpretano personaggi della loro nazionalità. Sin dall'inizio, uno dei punti fermi del regista Alves è stato quello di far interpretare i personaggi portoghesi da attori di nazionalità portoghese per rispondere a un'esigenza di autenticità. Il primo ad essere reclutato, quando ancora si lavorava alla sceneggiatura, è stato Joaquim de Almeida per la parte di José Ribeiro, caposquadra umile e patriarca di una famiglia in cui però a gestire tutto è la moglie Maria. Personaggio centrale di La cage dorée, Maria è impersonata da Rita Blanco, considerata di gran lunga una delle migliori e più versatili attrici del Portogallo. Roland Giraud e Chantal Lauby interpretano invece Francis Caillaux e sua moglie Solange, con cui i Ribeiro si relazionano spesso. Francis è un uomo abbastanza strambo, talvolta si veste in maniera strana e spesso finisce per mostrarsi arrogante o irriverente. Dal canto suo, Solange è una donna completamente staccata dal mondo e la sua vena di "follia" la portano spesso a dire o a fare cose oltraggiose capaci di suscitare il sorriso.
Una dei proprietari del palazzo in cui Maria lavora come portinaia è Madame Reichert, impersonata da Nicole Croisille. Donna dal carattere difficile e dal portamento aristocratico, Madame Reichert nonostante le apparenze non è una donna cattiva: vittima del suo status sociale e della sua mentalità, in realtà nasconde grande affetto per Maria, la cui partenza la lascerebbe molto sola.
Oltre a Maria e José, un altro personaggio che permette di capire le condizioni dei portoghesi che vivono e lavorano in Francia è quello di Rosa, portato in scena da Maria Vieira. Lavorando come bambinaia, Rosa è un omaggio a tutte quelle persone che condividono la loro vita con quella della famiglia che l'ha assunta, di cui entra a far parte nonostante il mantenimento di una certa distanza.
Maria e José hanno due figli, Paula e Pedro. Paula, colei che osando dire la verità costringerà tutti a rivedere le proprie esistenze, è una giovane avvocatessa in carriera. Interpretata da Barbara Capita, Paula è inoltre innamorata di Charles, il figlio dell'uomo per cui lavora José. Destinato ad ereditare il lavoro del padre, Charles ha il volto di Lannick Gautry. Pedro, il piccolo di casa Ribeiro, è invece interpretato da Alex Alves Pereira ed è fidanzato con Cassiopea, impersonata da Alice Isaaz.
Maria ha anche una giovane sorella, Lourdes. Interpretata da Jacqueline Corado, Lourdes ha modi di fare molto pittoreschi (quasi da "pescivendola") ed è sposata con Carlos, impersonato da Jean-Pierre Martins (attore nato in Francia da genitori portoghesi).

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

OGM di OGM
6 stelle

La gabbia dorata è una portineria. È il locale più piccolo e più modesto di un lussuoso stabile situato nel centro di Parigi. È la casa di Maria Ribeiro, che lì vive con il marito José e i due figli, Paula e Pedro. Non è un caso se è una donna portoghese a svolgere quella mansione. I suoi connazionali, in Francia, sono spesso immaginati come custodi di palazzi. Si tratta di un cliché… leggi tutto

1 recensioni sufficienti

2013
2013

Recensione

OGM di OGM
6 stelle

La gabbia dorata è una portineria. È il locale più piccolo e più modesto di un lussuoso stabile situato nel centro di Parigi. È la casa di Maria Ribeiro, che lì vive con il marito José e i due figli, Paula e Pedro. Non è un caso se è una donna portoghese a svolgere quella mansione. I suoi connazionali, in Francia, sono spesso immaginati come custodi di palazzi. Si tratta di un cliché…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
LA CAGE DORÈE: PORTOGHESI A PARIGI

LA CAGE DORÈE: PORTOGHESI A PARIGI

LA CAGE DORÈE: PORTOGHESI A PARIGI La cage dorée è il primo lungometraggio diretto da Ruben Alves, attore e sceneggiatore con alle spalle la regia di un cortometraggio. La storia ruota intorno a un gruppo di portoghesi espatriati a Parigi ed è stata ispirata dalla vicenda di una vera portinaia lusitana che per trentacinque anni ha lavorato nella capitale francese (si stima che in Francia esistano almeno 4 milioni di persone che abbiano origini o antenati portoghesi). Figlio lui stesso di genitori portoghesi emigrati in Francia per sfuggire alla povertà e al fascismo, Alves ha visto... segue

Extra
2009
2009

Migranti

Redazione di Redazione

Ricerca della felicità individuale, fughe da realtà invivibili, esodi di massa in presenza di circostanze drammatiche. L'uomo si mette in movimento, spesso con dolore a volte con gioia e speranza, e lascia la sua…

leggi tutto
Playlist
Uscito nelle sale italiane il 1 gennaio 1970
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito