Espandi menu
cerca
Quel pomeriggio di un giorno da cani

Regia di Sidney Lumet vedi scheda film

Recensioni

L'autore

chinaski

chinaski

Iscritto dal 24 agosto 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 16
  • Post 5
  • Recensioni 506
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Quel pomeriggio di un giorno da cani

di chinaski
8 stelle

Improvvisazioni attoriali su palcoscenici da marciapiede. Un rapina che si trasforma in  un happening di teatro di strada. Tumulti sociali al grido di Attica, Attica. Mezzi di comunicazione come occhi indiscreti in grado di manipolare la realtà, divismi inscenati in spazi urbani circoscritti, linee telefoniche come estensioni di coscienza in cui rivelare emozioni e desideri, piani di fuga mentali sussurrati per strada, claustrofobici ambienti in assenza di aria, sudore e nervosismo sui corpi, gli scatti del volto, la tensione costante nella recitazione di Al Pacino, la tristezza devastante nello sguardo di John Cazale, stili di regia documentaristici, omosessualità dichiarate in bizzarri atti d’amore, il pubblico metropolitano oltre le transenne della polizia, a sottolineare sonoramente lo svolgersi dell’azione, psicodrammi umani strutturati in meccanismi di reciproca finzione, soldi gettati in aria, gesti sovversivi, antieroi militanti, il gioco degli ostaggi, quello delle richieste e degli agenti in borghese, legami familiari sabotati da sessualità devianti, parentesi di commedia nera, un torrido pomeriggio da cani, immersi in ruoli come fossero la vita, personaggi che la finzione rende reali, fatti di cronaca che il cinema sublima in performance leggendarie.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati