Trama

In un'America devastata dalla criminalità e dal sovraffollamento delle carceri, il governo ha sancito un periodo all'anno di dodici ore durante il quale ogni crimine o reato commesso non viene punito. Nell'arco delle 12 ore, la polizia non può essere chiamata, gli ospedali sospendono ogni forma di aiuto e la cittadinanza è costretta ad autoregolamentarsi senza pensare troppo alle conseguenze. Quando un intruso irrompe durante le ore di "libertà" in casa Sandin dando inizio a una sequenza di eventi minacciosi, James (Ethan Hawke), la moglie Mary (Lena Headey) e i loro figli vedranno messi alla prova i loro limiti per proteggersi senza trasformarsi nei mostri da cui stanno cercando di nascondersi.

Approfondimento

LA NOTTE DEL GIUDIZIO: CRIMINI IN LIBERTÀ

Cosa succederebbe se per una notte ognuno avesse la libertà di agire come vuole per farsi giustizia con le proprie mani? Questo è l'assunto da cui è partito il regista e sceneggiatore James DeMonaco per scrivere La notte del giudizio, storia nata nella sua mente dopo che è uscito miracolosamente vivo insieme alla moglie da un incidente d'auto provocato da un guidatore spericolato. Affrontando lo spinoso tema della violenza urbana americana legata alle differenze di classe sociale, DeMonaco ha impiegato tre anni per la stesura di un copione (altamente allegorico) che si concentra sugli eventi in un'ipotetica America rinnovata del 2022 (dove il tasso di disoccupazione è all'1%, quello di povertà al di sotto del 5% e che ha espresso una nuova forma di governo) ai quattro componenti della famiglia Sandin durante quella che viene letteralmente definita la "notte del giudizio", ovvero un lasso di tempo di 12 ore - che comincia alle 7 della sera del 21 marzo e termina alla stessa ora del mattino - durante il quale ognuno, secondo la nuova modifica del XXVIII (futuro) emendamento della costituzione americana, può commettere qualsiasi crimine immaginabile rimanendo impunibile. È infatti subito dopo l'annuncio dell'inizio della "notte del giudizio" che i Sandin si ritrovano, dopo aver prestato aiuto a un senzatetto, a vivere un inferno all'interno della propria abitazione per mano di un gruppo di freaks in maschera, guidati da un leader psicotico ma dall'apparenza gentile.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

La famiglia Sandin di La notte del giudizio è composta da 5 persone. Il capostipite è il padre James, interpretato da Ethan Hawke, un uomo che all'inizio del film appare come insignificante e tranquillo per poi trasformarsi in un individuo estremamente aggressivo quando la sua vita e la sicurezza della sua famiglia vengono messe in grave pericolo. Simbolo dell'apatia della nuova America del 2022, James vende sistemi di sicurezza per i ricchi ma la "notte del giudizio" rimetterà in discussione anche ciò in cui ha sempre creduto, portandolo a rivedere la sua intera esistenza.
Moglie di James e perfetta madre di famiglia è Mary, interpretata da Lena Headey. Man mano che si susseguono i terribili eventi di cui è testimone, Mary - da sempre moralmente contraria alla "notte del giudizio" - arriva al punto di spingersi oltre ogni proprio limite per proteggere la casa, il marito e i figli, dalla violenza degli intrusi. James e Mary hanno due figli: il quattordicenne Charlie, interpretato da Max Bukholder, e la sedicenne Zoey, interpretata da Adelaide Kane. Mentre Zoey è la classica adolescente ribelle convinta che le cose brutte accadano solo agli altri, Charlie funge invece da bussola morale, tentando in qualche modo di orientare i passi della famiglia, ed è colui che durante la "notte del giudizio" lascia che il senzatetto interpretato da Edwin Hodge entri nell'abitazione dei Sandin per sfuggire ai freaks armati e mascherati che gli stanno dando la caccia.
Il leader dei freaks, colui che in attesa di avere indietro il senzatetto trasforma in un inferno la vita dei Sandin, è interpretato, infine, da Rhys Wakefield. Carismatico e inquietante al tempo stesso, il leader agisce per uno scopo ben preciso: ripulire per sempre le strade dai poveri.

LA CASA PROTAGONISTA

Nonostante si tratti di un thriller a basso budget, la produzione di La notte del giudizio ha potuto contare sul supporto di un cast tecnico di prima grandezza, su cui spiccano i nomi della scenografa Melanie Paizis-Jones, del direttore della fotografia Jacques Jouffret e del montatore Peter Gvozdas. In fase di realizzazione del film, il compito più difficile è sicuramente quello toccato alla Paizis-Jones, chiamata a  mettere a punto la casa dei Sandin, dove si svolge quasi tutta la storia. Individuato come set una residenza di circa 10 mila metri quadrati nei pressi di Chatsworth in California, la casa viene spesso restituita attraverso le immagini catturate da Timmy, un ibrido di bambola telecomandato a distanza dal personaggio di Charlie.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Sotto la maschera del genere DeMonaco cela riflessioni sociali e antropologiche abissali. Il buon vicino dell’America 3.0 affila una mannaia in cortile, preparandosi alla mattanza. Lo scontro di classe riaccende i motori, in un rinnovamento senza speranza di meccaniche schiaviste che vogliono i senza tetto come grimaldelli per la redenzione dei ceti borghesi. Nell’instant cult di DeMonaco gli sviluppi narrativi sono elementari, i personaggi non sempre convincono e alcune scelte di sceneggiatura non tornano. Ma i sottotesti che lo alimentano rispondono a un’urgenza pulsante, l’immaginario di cui si nutre è vivo e spiazzante, le riflessioni che stimola portano alla luce le paure e le distorsioni profonde dell’uomo sociale.

Commenti (18) vedi tutti

  • ...bella l'idea, lo svolgimento del film normale. Sempre bella lLena Headey......comunque inquieta .6

    commento di ivcavicc
  • Interessante l'idea, ma... lo svolgimento è davvero mediocre. Le solite scene di ordinaria follia dove tutti fanno il contrario di quello che andrebbe fatto. Un bel polpettone insulso. Voto 1.

    leggi la recensione completa di Brady
  • Tentativo interessante ma non riuscito perfettamente.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • Una cosa è certa: non è un film di "Fantascienza". Comunque, l'idea di base è buona, peccato che i personaggi non manchino di riservarci comportamenti spesso del tutto inverosimili. Occasione mancata.

    commento di green70
  • La splendida idea, stavolta, è far entrare degli estranei in casa, durante l'unica notte dell'anno in cui qualsiasi efferatezza è permessa ed incoraggiata... Trama scellerata innestata su di un presupposto già di per sè assurdo. Comunque, si lascia vedere. Voto 5.

    commento di ezzo24
  • Intelligente fanta-horror

    leggi la recensione completa di Furetto60
  • Un thriller "notturno" pieno di adrenalina....si lascia vedere...

    leggi la recensione completa di ezio
  • Thriller avvincente, ricco di adrenalina e di tensione. Consigliato!

    leggi la recensione completa di boychick
  • Non aprite quel cancello.

    leggi la recensione completa di Immorale
  • Idea ottima che probabilmente non viene sfruttata al massimo, presenta parecchie illogicità ma ha il grande pregio di saper creare ansia e tensione nello spettatore non risultando mai né noioso né pesante

    commento di Controvento
  • Un mondo fondato sull'idiozia è molto presto giustificato dalla coerenza dei protagonisti. Ripetitivo nelle scene. Buona la costruzione del film, ma basata sul nulla.

    commento di bebabi34
  • La violenza relegata a una notte all’anno convoglia la criminalità in un unico momento, ma rende ancora più falsa e ipocrita la società: sorrisi che nascondono violenza, odio che si priva di qualsiasi motivazione. Un giorno senza regole vuole rendere la società più sicura, ma finisce col restituire nuovi mostri, crescenti sospetti, maggiori paure.

    leggi la recensione completa di Ghenesios
  • Idea molto bella anche se il risultato finale non è così soddisfacente. Poche scene spaventose e troppe scene prevedibili…Film carino.

    commento di RobertoDM93
  • Dopo un'ora di film ho smesso di guardarlo,come si fa a scrivere una trama del genere!!!Non guardatelo salvaguarderere il vostro stato mentale.

    commento di wang yu
  • mi ha fatto venire il mal di mare e le palle gonfie. una noia mortale per un film banale e scontato. togliete la videocamera al regista prima che faccia il segui… ok come non detto.

    commento di Leonardo_Akechi
  • Tre stelle meno meno …di scolastica memoria. Un incrocio non riuscitissimo tra Arancia Meccanica e Distretto 13, dimenticabile.

    commento di Tex Murphy
  • non male ,la trama accattiva la curiosita',ma si poteva renderlo ancora piu bello con una maggiore crudelta' nelle sequenze

    commento di danandre67
  • Inquietante

    commento di griselda
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

munnyedwards di munnyedwards
7 stelle

  La violenza come salvifica valvola di sfogo, come incipit per una mutazione morale ed economica, la soluzione ultima per un utopico rilancio sociale che permetta all’uomo di mostrare i suoi peggiori ma naturali istinti, liberando la bestia repressa dalle catene della civiltà, tenuta nascosta nel profondo dell’anima ma sempre viva e pronta a colpire. America 2022,… leggi tutto

19 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

maghella di maghella
6 stelle

Buono e davvero originale il soggetto di «The Purge-la notte del giudizio»: in un futuro molto vicino al nostro presente (2022), il problema della criminalità viene contrastato con successo introducendo per una volta all'anno «la notte dello sfogo». Per 12 ore, dalle 19.00 della sera fino alle 7.00 del mattino seguente, omicidi, stupri, furti e ogni tipo di violenza vengono ammessi senza… leggi tutto

13 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

Kurtisonic di Kurtisonic
4 stelle

In una narrazione dove non c’è scarto temporale, tutto deve avvenire in presa diretta condizionato da un limite dentro il quale non può che svilupparsi un contenuto forte e avvincente che sposti la percezione dello spettatore dal punto di partenza a quello finale verso una direzione definita, avendo decodificato per bene il materiale dal punto di vista estetico e da quello del contenuto. Nel… leggi tutto

10 recensioni negative

Nel mese di luglio questo film ha ricevuto 13 voti
vedi tutti
Trasmesso il 31 luglio 2018 su 20
Trasmesso il 30 luglio 2018 su 20

Recensione

Gangs 87 di Gangs 87
7 stelle

Essendo a conoscenza dell’uscita al cinema del prequel della trilogia de La notte del giudizio, si è creata in me la smaniosa curiosità di recuperare le tre pellicole in questione; visione rimandata da tempo e che ultimamente era casualmente circolata nei miei pensieri, conseguentemente ad alcuni discorsi con colleghi d’ufficio.   L’adrenalinica…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

champagne1 di champagne1
6 stelle

USA, 2022. Da qualche anno i Nuovi Padri Fondatori ritengono utile alla solidità della Nazione, sia in termini etici che economici, permettere un unico periodo di 12 ore all'anno in cui tutte le attività criminali, compresa la violenza fisica e l'omicidio, godano di immunità. James Sandin, che si sta arricchendo vendendo sistemi di sicurezza domestica, insieme con la moglie…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso l'8 maggio 2018 su Italia 1
Il meglio del 2017
2017

Recensione

Brady di Brady
1 stelle

Interessante l'idea, ma... lo svolgimento è davvero mediocre. Le solite scene di ordinaria follia dove tutti fanno il contrario di quello che andrebbe fatto.   SI parte dal fatto che un qualunque sitema di difesa di una villetta contro una notte di questo tipo è praticamente impossibile. E manca la cosa più logica... una stanza davvero blindata. Che ti costa certo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Il meglio del 2016
2016

Recensione

munnyedwards di munnyedwards
7 stelle

  La violenza come salvifica valvola di sfogo, come incipit per una mutazione morale ed economica, la soluzione ultima per un utopico rilancio sociale che permetta all’uomo di mostrare i suoi peggiori ma naturali istinti, liberando la bestia repressa dalle catene della civiltà, tenuta nascosta nel profondo dell’anima ma sempre viva e pronta a colpire. America 2022,…

leggi tutto

Film Home invasion

boychick di boychick

  Con Home invasion, ci riferiamo a quel sottogenere, nel quale (come si intuisce dal nome) a far da padrone, sono le scene che prevedono i tentativi di irruzione e le prese di ostaggi, in abitazioni occupate dai…

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

Corinzio di Corinzio
6 stelle

Esempio di pellicola fantascientifica a sfondo sociale abbastanza rara di questi tempi, ma non nuova nel trattare attraverso il filtro della violenza, la società americana. Si è cercato di confinarla (Fuga da New york di Carpenter) oppure di circoscriverla in ambiti precisi (Rollerball). In questo caso la violenza é limitata a livello temporale, 12 ore dove è permesso…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Il meglio del 2014
2014
Disponibile dal 3 novembre 2014 in Dvd a 9,53€
Acquista

Recensione

supadany di supadany
6 stelle

Per una volta alle spalle c’è un’idea importante, che pone in rilevo tante considerazioni ed anche alcuni dubbi, ma da sola questa non basta per costruire un buon film, tanto più se poi la costruzione finisce col declinarsi per lo più in uno schema già visto (una tranquilla famiglia messa sotto assedio), ad eccezion fatta del prologo e di qualche acuto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 9 utenti
Il meglio del 2013
2013
Uscito nelle sale italiane il 29 luglio 2013

Recensione

maghella di maghella
6 stelle

Buono e davvero originale il soggetto di «The Purge-la notte del giudizio»: in un futuro molto vicino al nostro presente (2022), il problema della criminalità viene contrastato con successo introducendo per una volta all'anno «la notte dello sfogo». Per 12 ore, dalle 19.00 della sera fino alle 7.00 del mattino seguente, omicidi, stupri, furti e ogni tipo di violenza vengono ammessi senza…

leggi tutto
Recensione
Utile per 12 utenti
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito