Espandi menu
cerca
Se sposti un posto a tavola

Regia di Christelle Raynal vedi scheda film

Recensioni

L'autore

FilmTv Rivista

FilmTv Rivista

Iscritto dal 9 luglio 2009 Vai al suo profilo
  • Seguaci 224
  • Post 80
  • Recensioni 6292
  • Playlist 6
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Se sposti un posto a tavola

di FilmTv Rivista
2 stelle

Sesso con la sposa, prima della cerimonia. Ma Eric, che banchetta su un tavolo con corpo e abito bianco di Marie, non è il suo futuro marito: è quello che l’amava, e che lei ha lasciato, preferendogli la benestante medietà di Paul. Non si sottovalutino, comunque, le conseguenze sul plan de table dell’accoppiamento frugale: i segnaposti cadono a terra, e nel riordinarli Eric imbriglia e sbriglia il destino dei convitati in quattro differenti ipotesi di futuro. I fattori s’invertono, i risultati cambiano, le sorti migliorano gradualmente, sino all’ecumenico happy end. La morale: siate padroni del caso, perché «si può sempre scegliere». Amen. Una commedia degli equivoci, sottogenere matrimoniale, ci propina una ronde di variazioni che compilano uno sciocco manuale d’amore e luoghi comuni: l’esordiente Raynal apre citando L’amore dura tre anni di Beigbeder, ammicca a quel suo umore pulp che è solo patetica ebbrezza borghese, mira alla risentimentalizzazione del cinismo contemporaneo, delle regole dei suoi giochi combinatori e anaffettivi, e se cerca la pochade trova solo la sua carina e impotente caricatura. Nel convivio di miserie: la parodia della cucina molecolare, già vista nei medesimi minimi termini nell’inservibile Chef, e l’oggi abituale sfregio populista all’arte contemporanea (Nella casa, La grande bellezza). Non citate Smoking/No Smoking invano. Questo non è nemmeno cinema medio:?solo un fondo di magazzino, pronto per il prime time di canali femminili tristemente stereotipati.

 

Recensione pubblicata su FilmTV numero 30 del 2013

Autore: Giulio Sangiorgio

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati