Espandi menu
cerca
Nebraska

Regia di Alexander Payne vedi scheda film

Recensioni

L'autore

tobanis

tobanis

Iscritto dal 21 giugno 2002 Vai al suo profilo
  • Seguaci 26
  • Post 15
  • Recensioni 2280
  • Playlist 1
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Nebraska

di tobanis
7 stelle

Il film è bello, con i suoi tempi. Poi nei giorni dopo ci ripensi spesso e ti accorgi che è più che bello.

Il film fatica un pochino a decollare. Abbiamo questo vecchio rincoglionito, ancora alcolizzato, che riceve una pubblicità e crede di avere vinto un milione di dollari. Parte così per il Nebraska per riscuotere, prima a piedi, poi accompagnato dal figlio super paziente. Dalla riunione coi parenti e entrata in scena della moglie, in poi, il film decolla. Parenti serpenti (prima di accorgersi che la vincita non c’è) e moglie vecchina ma fortissima e sboccata da fare sganasciare. Il film è in una specie di bianco e nero, dicono poi sia stato un po’ colorato, sia come sia, qua e là, tenuissimi, si vedono dei colori. E’ accompagnato da musiche magnifiche e fondamentali, specie negli immancabili paesaggi sugli spazi sconfinati, immagini telefonate ma non per questo senza fascino. Più che il film in sé (comunque da 7, minimo), ho apprezzato un po’ tutto il resto. Dalle inquadrature, perfette; intendo proprio la scelta delle inquadrature, sempre perfette; al lavoro del cast, gran cast, ispirato e ben guidato. La regia, dunque, che è di Alexander Payne. Che aveva già fatto non molti film, tra cui A proposito di Schmidt, con Jack Nicholson (per me, 7); Sideways (per me, 8), Paradiso amaro, con George Clooney (per me, 8). Insomma, senza tanto girare intorno, un grande regista, punto. Anche qua una conferma, e poiché nei giorni dopo continui a pensare a questo film, il 7 è pochino, diciamo 7/8, e magari 8. Il film ebbe ben 6 nomination agli Oscar (vinti, zero), tra cui film, regia, attore protagonista….non robette insomma. A Cannes gli fu preferito La vita di Adele, ma il protagonista, Bruce Dern, comunque vinse come migliore attore. Classico film d’essai insomma, costato poco (ma non pochissimo) e con scarsi incassi con il grande pubblico.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati