Trama

A Parigi Michael (Liam Neeson), scrittore che ha da poco lasciato la moglie (Kim Basinger), riceve la visita dell'amante Anna (Olivia Wilde), un'ambiziosa e giovane giornalista che desidera esordire nella nerrativa. A New York Julia (Mila Kunis), un'ex attrice di soap opera ridottasi a lavorare come cameriera, desidera riottenere la custodia del figlio di sei anni, nonostante l'ex marito Rick (James Franco), un famoso artista, faccia di tutto per ostacolarla. A Roma Sean, un uomo d'affari americano in viaggio in Italia, si innamora della nomade Monica (Moran Atias), rimanendo coinvolto nella liberazione della figlia della donna rapita da un gangster.

Approfondimento

THIRD PERSON: TRE STORIE CON AL CENTRO UN TERZO INCOMODO

Scritto e diretto da Paul Haggis, Third Person racconta tre storie di amore, passione, fiducia e tradimento, ambientate in tre differenti parti del mondo: New York, Roma e Parigi. Le tre coppie di protagonisti, all'apparenza slegati tra di loro, condividono importanti analogie, raggruppabili in due dicotomie: amanti vs. coniugi estraniati e bambini persi vs. bambini ritrovati. In ognuna delle tre vicende è sempre presente, in forma diversa, una terza persone che, seppur non romanticamente o consapevolmente, entra a modificare i rapporti presistenti. Third Person deve la sua nascita ad una conversazione tra Paul Haggis e l'attrice israeliana Moran Atias (diretta da Haggis in The Next Three Days e nella serie tv Crash), convinta che per lui, sceneggiatore di opere basate sulla guerra (Lettere da Iwo Jima, Flags of Our Fathers, Nella valle di Elah), sulla morte prematura (Million Dollar Baby) o su 007 (Casino Royale), fosse arrivato il momento di impegnarsi nei campi di battaglia emotivi e psicologici generati dall'amore.
Realizzato tra l'ottobre 2012 e il gennaio 2013, Third Person è stato quasi interamente girato in Italia prendendo come modello di ispirazione Blow Up di Michelangelo Antonioni. La maggior parte dei set sono stati allestiti dallo scenografo Laurence Bennett a Cinecittà mentre una serie di posti di Roma sono stati usati per replicare le città di New York e Parigi (nonostante l'iniziale intenzione di girare le scene parigine a Torino) e una parte delle sequenze è stata portata a termine a Taranto.

I PERSONAGGI PRINCIPALI

Protagonista della prima storia di Third Person, ambientata a Parigi, è l'attore Liam Neeson, che interpreta Michael. Celebre scrittore vincitore di un premio Pulitzer, Michael è in preda a un tumulto emotivo: ha appena lasciato la moglie Elaine, a cui presta il volto l'attrice Kim Basinger, e a Parigi ha modo di incontrarsi con l'Anna, l'affascinante ma conflittuale ed ambiziosa amante impersonata da Olivia Wilde.
A Roma, al centro della vicenda, vi è invece Scott, un ombroso uomo d'affari americano portato in scena da Adrien Brody. Scott, arrivato nel Belpaese per rubare i disegni dalle case di moda, odia tutto ciò che è italiano quando, fermatosi a mangiare in un ristorante, conosce la bella rom di origine albanese Monika, lontana ai suoi occhi dall'immagine comune che si ha di una zingara. Interpretata da Moran Atias, Monika sta per ricongiungersi con la sua giovane figlia ma, quando i soldi che ha risparmiato per pagare il riscatto della ragazzina le vengono rubati, ha bisogno di qualcuno che l'aiuti e Scott si sente in dovere di farlo. Insieme, i due si lanciano alla volta di Taranto, nel Sud Italia, dove l'americano inizierà a sospettare di essere il capro espiatorio di una truffa ben congegnata.
Il segmento ambientato a New York vede, infine, contrapporsi Mila Kunis e James Franco impegnati nei panni degli ex coniugi Julia e Rick, un'ex attrice di soap opera e un famoso pittore in lotta per l'affidamento del loro bambino di sei anni. Ad aiutare Julia, rovinata da un divorzio esacerbante, dalle spese legali e dalla pessima reputazione di madre, è l'avvocatessa Theresa, impersonato da Maria Bello, mentre ad assistere in maniera compassionevole alla disputa è Sam, la nuova fiamma di Rick interpretata dalla top model francese Loan Chabanol.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

La “terza persona” del titolo riguarda lo scrittore, deus ex machina di tutta la combinazione narrativa. Imbarazzante l’episodio italiano, che riesce a rendere oleografica anche la Taranto dei bassifondi, ma è tutta la struttura a non stare in piedi, soffocata da una sorta di sentimentalismo intellettuale e da una pesante programmaticità. Il film “a tema” avrebbe bisogno di una fluidità che qui non c’è, e a farne le spese sono prima di tutto gli interpreti.

Commenti (2) vedi tutti

  • Se avete un paio d'ore da buttare, o volete rifarvi gli occhi per qualche secondo con Olivia Wilde come mamma l'ha fatta guardatelo pure. Una volta sola però.

    leggi la recensione completa di Damon77
  • Dramma sentimentale ad episodi (3) che s'intersecano tra loro.Romantico quello con Neeson a Parigi,movimentato quello con Brody in Italia,drammatico quello con La Kunis a New York.L'ambizioso Haggis s'ispira ad Altman, ma fa cilecca con un film,fiacco,stracco e noioso.Inutile ed intuibile,dopo 40 min,il colpo di scena finale.Pessimo(*).

    commento di medusatouch
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

"Mi sono ispirato, nel realizzare Third Person, al cinema di Godard, Antonioni e Pasolini, volevo porre delle domande senza dare delle risposte.". Parole di Paul Haggis, disattese però dal risultato finale del suo ultimo lavoro. Non riesce a bissare la qualità del suo Nella valle di Elah (bello, ma non certo eccelso), il regista di Third Person si… leggi tutto

6 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

nickoftime di nickoftime
6 stelle

Prima di diventare un regista di successo, capace di trionfare in una memorabile edizione degli Academy Awards con uno di quei film destinati a figurare nella categoria dei belli e impossibli per l'esiguità del budget e la complessità dei contenuti, Paul Haggis si era fatto le ossa con una lunga gavetta di sceneggiatore sia alla televisione che al cinema, diventando in questa veste… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

Zarco di Zarco
8 stelle

Film molto difficile. Ho dovuto vederlo una seconda volta (cosa per me più unica che rara) per arrivare a capire abbastanza (ma non tutto). Tutto è costruito sulla fantasia del protagonista, uno scrittore, che dà vita ai suoi personaggi e alle loro vicende, mettendo in essi parte della sua vita, segnata da una tragedia familiare. Viene in mente l'italiano "Happy Family".… leggi tutto

1 recensioni positive

2018
2018
Trasmesso il 21 ottobre 2018 su Rsi La1
2017
2017

Recensione

Zarco di Zarco
8 stelle

Film molto difficile. Ho dovuto vederlo una seconda volta (cosa per me più unica che rara) per arrivare a capire abbastanza (ma non tutto). Tutto è costruito sulla fantasia del protagonista, uno scrittore, che dà vita ai suoi personaggi e alle loro vicende, mettendo in essi parte della sua vita, segnata da una tragedia familiare. Viene in mente l'italiano "Happy Family".…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2016
2016

Recensione

Damon77 di Damon77
4 stelle

Noioso e inutile. Ottimo cast, nonostante Scamarcio, e mi dispiace...perché trovo Neeson un ottimo attore, così come Adrien Brody...e ci sono altri grossi interpreti,  ma é il film in sè a deludere. La trama a episodi é noiosa, non arriva da nessuna parte, mai. O meglio...capitano anche delle "sorprese" (sorpresine) ma non lasciano nulla, non portano…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2015
2015
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

DanielRecensioni di DanielRecensioni
5 stelle

Tre storie: nella prima uno scrittore in crisi a Parigi con la sua amante (anch'essa aspirante scrittrice), nella seconda un americano trafficante di capi d'alta moda si innamora di una zingara e nella terza una madre che ha perso l'affidamento a causa di un tentato omicidio, vuole rivedere suo figlio. Un dramma d'amore che unisce tutte e tre le vicende, cast stellare che però non riesce…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 11 voti
vedi tutti

Recensione

giorgiobarbarotta di giorgiobarbarotta
4 stelle

Third Person è un pasticcio che fino a metà risulta pure vagamente appetibile, poi diventa clamorosamente indigesto. Film a episodi, uno peggio riuscito dell'altro, male assortito, improbabile, in più punti fastidioso, senza particolare significato, inverosimile. Storie parallele di donne e uomini, figurine senza spessore, mossi dalla mano pesante di un regista in cattivo…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

deepsurfing di deepsurfing
5 stelle

  Ci sono tre storie intrecciate: a Parigi un famoso scrittore in crisi (Liam Neeson) è alle prese col suo nuovo romanzo e con un'amante invadente e volubile (Olivia Wilde); in Italia un americano spione di moda (Adrien Brody) si invaghisce di una zingara (Moran Atias) e la aiuta a riscattare la figlia in mano alla malavita; a New York una cameriera (Mila Kunis) combatte per poter…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

barabbovich di barabbovich
4 stelle

Sei personaggi in cerca di un autore che non c'è. O, se c'è, si è smarrito. Paul Haggis, uno che ci aveva regalato film di buona fattura come Crash o The next three days (per non parlare dell'ottima sceneggiatura di Million dollar baby), si smarrisce nel dedalo di città (New York, Parigi, Londra, ma anche la suburra di Taranto, tutte indistintamente fotografate con…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

alan smithee di alan smithee
1 stelle

  Cosa mai può essere successo all'apprezzato regista dei nobili, compositi e riusciti Crash e Nella valle di Elah, con questo suo ultimo Third person, conservato in naftalina per due anni (ora capiamo perché) e sopraggiunto nelle sale proprio ora, alla vigilia delle feste pasquali, ad occupare spazio prezioso, solo a danno di alcune altre opere che al contrario di…

leggi tutto

Recensione

EightAndHalf di EightAndHalf
4 stelle

"Mi sono ispirato, nel realizzare Third Person, al cinema di Godard, Antonioni e Pasolini, volevo porre delle domande senza dare delle risposte.". Parole di Paul Haggis, disattese però dal risultato finale del suo ultimo lavoro. Non riesce a bissare la qualità del suo Nella valle di Elah (bello, ma non certo eccelso), il regista di Third Person si…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 30 marzo 2015
locandina
Foto
2014
2014

Recensione

nickoftime di nickoftime
6 stelle

Prima di diventare un regista di successo, capace di trionfare in una memorabile edizione degli Academy Awards con uno di quei film destinati a figurare nella categoria dei belli e impossibli per l'esiguità del budget e la complessità dei contenuti, Paul Haggis si era fatto le ossa con una lunga gavetta di sceneggiatore sia alla televisione che al cinema, diventando in questa veste…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
3 stelle

Lo strano caso di Paul Haggis, autore di sceneggiature esemplari (Million Dollar Baby, Casino Royale), di un film importante (Nella valle di Elah), ma anche del premio Oscar più (giustamente) dimenticato della storia (Crash – Contatto fisico) e dell’inguardabile The Next Three Days. Third Person appartiene a quest’ultima categoria. Uno scrittore a Parigi (Liam Neeson)…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito