Trama

Il tredicenne Henry (Gattlin Griffith) è il piccolo uomo di casa Wheeler. Mentre combatte tutti i giorni con i turbamenti dell'adolescenza, Henry si prodiga per prendersi cura della madre Adele (Kate Winslet) e non farle avvertire l'assenza del padre. Un giorno, sulla via del rientro a casa, Henry e Adele si imbattono in Frank Chambers (Josh Brolin), un uomo dall'aspetto minaccioso ma bisognoso di aiuto, che li convince ad accoglierlo in casa loro. Madre e figlio ignorano che Frank è un evaso e si apprestano a un lungo weekend per il Labor Day in sua compagnia, durante il quale le vite dei tre cambieranno per sempre.

Approfondimento

UN GIORNO COME TANTI: ADATTAMENTO DI UN ROMANZO DI JOYCE MAYNARD

Scritto e diretto da Jason Reitman, Un giorno come tanti è l'adattamento dell'omonimo romanzo di Joyce Maynard. Pubblicato nell'estate del 2009 e immediatamente divenuto un best seller, Un giorno come tanti racconta come nell'arco di pochissimi giorni cambi notevolmente l'esistenza di tre personaggi alla ricerca o riscoperta del vero amore. La storia prende avvio quando un cresciuto Henry Wheeler rivive il passato e come la sua esistenza da ragazzino e quella della madre sia stata rivoluzionata nel 1987 dall'incontro con Frank, un uomo dal passato turbolento. Il tredicenne Henry viveva allora solo con la madre Adele, devastata dal divorzio con il marito, in una piccola cittadina del New England. Non più socialmente attiva e agorafobica, Adele conduceva un'esistenza particolarmente tranquilla da madre single e poggiava ogni sua attenzione e problema su Henry, cresciuto più in fretta dei suoi coetanei, mentre l'ex marito Gerald aveva già provveduto a costruirsi una nuova vita. I ricordi di Henry ormai adulto non possono far a meno che soffermarsi sull'anomalo incontro con Frank. Fu infatti durante un'uscita per delle compere con la madre che Henry si imbattè in Frank, un uomo ferito che chiedeva aiuto. Nonostante la diffidenza e i timori nei confronti dello sconosciuto, Adele fu costretta dalle circostanze a caricarlo nella sua auto e a portarlo in casa sua, dove apprenderà di essere di fronte ad un evaso. Quando però Frank iniziò a raccontare la sua personalissima vicenda, Henry ed Adele furono sorpresi dai suoi lati nascosti, in grado di colpirli nel profondo dei sentimenti e di generare legami più che profondi.
Protagonisti principali di Un giorno come tanti sono Kate Winslet nei panni di Adele, Josh Brolin in quelli di Frank e Gattlin Griffith in quelli del piccolo Henry Wheeler. Una volta adulto, Henry ha invece il volto di Tobey Maguire mentre Clark Gredd porta in scena Gerald, l'ex marito di Adele e padre di Henry, e Tom Lipinski impersona il giovane Frank, protagonista del racconto che l'adulto Frank fa ad Adele ed Henry.

RICREARE GLI ANNI OTTANTA

Le riprese di Un giorno come tanti hanno preso il via all'inizio di giugno 2012 nella pittoresca cittadina di Shelburne Falls, nel Massachussetts, dove le case e le strade del luogo hanno fatto da set naturale alle vicende di Adele, Frank ed Henry. Gran parte delle scene del film sono state girate in esterni e allo scenografo Steve Saklad è toccato il compito di ricreare colori, atmosfere e luoghi, da anni Ottanta. Gli interni della casa di Adele sono stati invece realizzati in un teatro di posa su due piani.
A curare i costumi e la loro attinenza al periodo storico raccontato è stato poi Danny Glicker, che ha voluto per gli abiti da egli firmati l'uso di materiali come poliestere, rayon e nylon, tipici della moda degli anni Ottanta.In una delle scene più significative di Un giorno come tanti, Frank prepara una torta insieme ad Adele ed Henry. Per preparare tale torta, si è seguita in maniera identica la preparazione che Maynard descrive minuziosamente nel suo libro. A far sì che il dolce e la sua preparazione fossero realistici e perfetti sono stati gli insegnamenti impartiti agli attori Kate Winslet e Josh Brolin da Susan Spungen, esperta di settore e allieva di Martha Stewart.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Adattamento di un romanzo di Joyce Manard.

Commenti (1) vedi tutti

  • Sentimentale ma profondo e ben recitato.

    commento di marco bi
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

alan smithee di alan smithee
6 stelle

  Nell'estate dell'87, quando nei cinema campeggiano piu' che mai le locandine dei film cloni della moda lanciata da quell'E.T. che divenne leggenda (in questo caso vediamo il manifesto dell'onesto D.A.R.Y.L.), la vita un po' triste e malinconica di Adele, madre di una tranquilla cittadina di provincia lasciata dal marito perche' divenuta sterile anzitempo, e quella del suo unico… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

supadany di supadany
7 stelle

Pur lontano dalla perfezione, “Labor day” è ulteriore conferma delle qualità di Jason Reitman, non un genio caduto dal cielo, ma un autore americano che non si adagia sugli allori (“Tra le nuvole” del 2009 gli avrebbe permesso di farlo), capace di cambiare sideralmente ogni volta storia, e componenti, rischiando sempre, scegliendo, come in questo caso, una… leggi tutto

5 recensioni positive

2018
2018
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Trasmesso il 18 aprile 2018 su Canale 5
Trasmesso il 30 gennaio 2018 su Rsi La1
2016
2016
locandina
Foto
Trasmesso il 18 gennaio 2016 su Rsi La1
2015
2015

Recensione

cinerubik di cinerubik
8 stelle

Jason Reitman ha talento soprattutto nel trasporre sullo schermo i rapporti umani e le ferite che si aprono dai loro "strappi". Incantato dalla splendida prospettiva adolescenziale di JUNO e divertito dalle caratteristiche opposte e messe abilmente in "conflitto" dei protagonisti di TRA LE NUVOLE, m'imbatto, nella vetrina del videonoleggio in UN GIORNO COME TANTI (Labor day), attratto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

ezio di ezio
8 stelle

Il film racconta l'incontro tra un carcerato in fuga (Brolin) e Adele (Winslet),abbandonata dal marito e con figlio a carico.Lui li rapisce al supermercato e chiede loro asilo.A volte i misteri della distribuzione mi lasciano allibito perche' questo film non e' neppure uscito in sala ,ma direttamente in home video....e se penso a quante porcherie passano nei cinema....bah.Pellicola da…

leggi tutto
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti

Recensione

supadany di supadany
7 stelle

Pur lontano dalla perfezione, “Labor day” è ulteriore conferma delle qualità di Jason Reitman, non un genio caduto dal cielo, ma un autore americano che non si adagia sugli allori (“Tra le nuvole” del 2009 gli avrebbe permesso di farlo), capace di cambiare sideralmente ogni volta storia, e componenti, rischiando sempre, scegliendo, come in questo caso, una…

leggi tutto

Recensione

zombi di zombi
8 stelle

si può chiedere di più ad una diva(si, perchè kate winslet è da ascrivere a questo concetto..... la bravura in un corpo sicuramente non "perfetto" ma pienamente confacente alle esigenze di una grande interprete e del ricordo che se ne avrà di lei)che trasformarsi in ciò che di più vicino ci può essere ad una vera casalinga dell'america…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
2014
2014

Recensione

sillaba di sillaba
8 stelle

Un film forte sia per gli argomenti che affronta sia per i sentimenti che riporta. Peccato in Italia non sia uscito nelle sale perché l'argomento che affronta è interessante. Secondo il mio parere è un film da vedere anche per le ottime parti degli attori.

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti

Recensione

atomzombie di atomzombie
6 stelle

    Dopo quattro commedie, il canadese Jason Reitman cambia genere e punta sul dramma con piccole sfumature thriller, firmando uno dei suoi film minori (a mio avviso), insieme a "tra le nuvole", ma che comunque rimane godibile e da non bocciare assolutamente.   E' la storia di Adele (Kate Winslet), una mamma single depressa che vive insieme al figlio di 13 anni (Henry); la…

leggi tutto

Recensione

alan smithee di alan smithee
6 stelle

  Nell'estate dell'87, quando nei cinema campeggiano piu' che mai le locandine dei film cloni della moda lanciata da quell'E.T. che divenne leggenda (in questo caso vediamo il manifesto dell'onesto D.A.R.Y.L.), la vita un po' triste e malinconica di Adele, madre di una tranquilla cittadina di provincia lasciata dal marito perche' divenuta sterile anzitempo, e quella del suo unico…

leggi tutto
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito