Espandi menu
cerca
Una pistola per Ringo

Regia di Duccio Tessari vedi scheda film

Recensioni

L'autore

axe

axe

Iscritto dal 23 marzo 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 25
  • Post -
  • Recensioni 1207
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Una pistola per Ringo

di axe
7 stelle

Ringo, detto Faccia D'Angelo per il volto "pulito", i modi educati ed il preferire un buon bicchiere di latte agli alcolici, è un temibile pistolero. Preciso nella mira, colpisce senza esitazioni chi minaccia la sua sicurezza, e ciò, inevitabilmente, gli procura guai con la legge. Mentre si trova in cella in attesa di processo, il bandito messicano Sancho attraversa la frontiera insieme ai suoi predoni per rapinare la banca della cittadina. Il colpo va a segno, la successiva fuga no. Dopo essere stato ferito, Sancho si rifugia, con la sua banda, all'interno di una grande fattoria, prendendo come ostaggi i lavoranti, il proprietario - l'anziano ex-ufficiale Clyde Brown - e la figlia Ruby, fidanzata dello sceriffo del villaggio. I loro inseguitori, frattanto, prendono d'assedio la magione. Per uscire dalla pericolosa situazione di stallo, il tutore della legge si affida a Ringo, il quale, dopo essere stato liberato, raggiunge la fattoria e mette in atto un suo complesso piano. Tra i primi western all'italiana, "Una Pistola Per Ringo" è diretto dal regista Duccio Tessari, ritenuto tra i fondatori del genere. Nonostante l'intreccio siano molto semplice, la sceneggiatura è in grado di tenere alta l'attenzione dello spettatore grazie all'incertezza circa il ruolo del protagonista ed ai complessi rapporti che si sviluppano all'interno del comprensorio occupato. Ringo, ben interpretato da Giuliano Gemma, è un personaggio indecifrabile. Benchè mostri di avere una sua moralità, è pur sempre un personaggio che vive ai margini - se non oltre i limiti - della legge. Nel momento in cui si trova ad interagire con i banditi, lascia intendere d'essere pronto ad accordarsi con loro purchè abbia una ricompensa superiore a quella promessagli dallo sceriffo. Il furbo pistolero sta agendo secondo gli accordi, o conducendo un doppio, o anche triplo gioco ? Non può, del resto, sfuggire il suo (ricambiato) interesse per Ruby, la bella e coraggiosa fidanzata dello sceriffo. Anche altri sono interessati alla giovane figlia del padrone di casa. Tra essi, il rozzo luogotenente del capobanda Sancho, il quale, dal canto suo, ha un bel daffare, da un lato per tenere a bada i suoi irrequieti uomini, da un altro per tentare d'imbrogliare (senza successo) l'enigmatico Ringo. Il tutto mentre Clyde Brown corteggia con successo la bella Dolores, una banditessa in qualche modo legata a Sancho, ma anche una donna, ormai di mezza età, incapace di rimanere insensibile ai modi raffinati, all'affabilità ed all'istruzione propri dell'anziano gentiluomo, nonchè a prospettive di vita che il rozzo ladrone messicano non potrà mai offrirle. Dopo un inizio vivace, il ritmo del film rallenta, ma riprende tono nel concitato finale. Sparatorie ed altre sequenze d'azione non mancano, ma sono strettamente funzionali all'evoluzione della trama. Benchè non manchino momenti drammatici o situazioni grottesche - il cadenzato assassinio degli ostaggi - prevalgono tonalità da commedia; impossibile non sorridere di fronte all'arguzia di Ringo o alle "performance" dell'inadeguato Sancho, interpretato dall'attore spagnolo Fernando Sancho Les. Buona la colonna sonora di Ennio Morricone. Tra i difetti della sceneggiatura, la scarsa verosimiglianza dello sviluppo dei rapporti interpersonali tra i personaggi. In pochi giorni si sviluppano sentimenti che, nella realtà, richiederebbero settimane, se non mesi, per affermarsi. Il film è comunque divertente ed appassionante; dopo averlo visto tante volte da bambino, ho voluto riprovare da adulto, ed ho scoperto con piacere che l'impatto non è cambiato. 

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati