After Earth

play

Regia di M. Night Shyamalan

Con Will Smith, Jaden Smith, Zoe Isabella Kravitz, Sophie Okonedo, Isabelle Fuhrman, David Denman, Lincoln Lewis, Kristofer Hivju... Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema 1
  • Ore 21:15
altre VISIONI

Trama

Un millennio d'anni dopo che la Terra è stata colpita dai cataclismi che hanno costretto il genere umano a trasferirsi sul pianeta Nova Prime, il generale Cypher Raige (Will Smith) rientra a casa dopo una lunga missione ed è pronto a far da padre al figlio tredicenne Kitai (Jaden Smith). Mentre si trovano a bordo della loro astronave, Cypher e Kitai vengono colpiti da una tempesta di asteroidi che li fa precipitare sulla Terra, divenuta nel frattempo molto selvaggia e pericolosa. Poiché Cypher è gravemente ferito e non può lasciare l'abitacolo, Kitai si avventura in un territorio ostile per ritrovare il loro razzo d'emergenza, andato disperso.

Approfondimento

AFTER EARTH: IL RAPPORTO TRA UN PADRE E UN FIGLIO

After Earth, diretto da M. Night Shyamalan e basato su una storia scritta dall'attore Will Smith poi rielaborata da Peter David e sceneggiata dallo stesso regista con Gary Whitta, si svolge più di mille dopo che l'umanità è stata costretta a lasciare la Terra in seguito ad alcuni eventi catastrofici. Protagonista del film è Jaden Smith nei panni di Kitai Raige, un ragazzo che si ritrova naufrago proprio sulla Terra dopo che l'astronave su cui viaggiava insieme al padre Cypher - interpretato da Will Smith, padre nella realtà di Jaden - si è schiantata al suolo, trovandosi di fronte a un pianeta devastato da tsunami, con condizioni climatiche estreme ed aria, acqua e cibo diventati altamente tossici. La fine della Terra così come noi la si conosce ha spinto la popolazione a trovare rifugio sul pianeta Nova Prime e Cypher, famoso generale di un corpo militare noto come United Rangers, spera che il figlio Kitai segua un giorno le sue orme. Sentendosi in qualche modo responsabile della morte della sorella avvenuta anni prima (di cui addossa parte di colpa anche a Cypher), Kitai considera l'eredità del padre come un fardello pesante da portare sulle spalle e il rapporto che ha con lui è alquanto teso e complesso. A spingere padre e figlio a partire in viaggio per appianare le loro divergenze è la madre di Kitai, ignara di quanto sarebbe accaduto ai suoi cari. Poiché durante lo schianto Cypher rimane ferito ed è costretto giocoforza a rimanere bloccato all'interno dell'astronave, spetterà a Kitai affrontare le ostilità, gli elementi e le creature pericolose della Terra per trovare un modo per ritornare a casa e per riavvicinarsi definitivamente al padre, che dal canto suo dovrà insegnargli a superare ogni sentimento di paura (qui più pericolosa del solito, dato che la paura diventa il mezzo con cui alcune terrificanti creature - gli Ursa - cacciano gli esseri umani).
Oltre a Jaden e Will Smith, After Earth vede nel suo cast Sophie Okonedo e Zoe Kravitz, entrambe impegnate in due fondamentali ruoli di supporto. Sophie Okonedo interpreta infatti Faia Raige, la sensibile e pragmatica moglie di Cypher e madre di Kitai che in un certo senso è l'opposto del marito, mentre Zoe Kravitz (figlia del cantante Lenny Kravitz e dell'attrice Lisa Bonet) dà vita a Senshi, la figlia maggiore dei Raige.

LA TERRA DI AFTER EARTH

After Earth presenta un pianeta Terra devastato e svuotato dai suoi abitanti umani. Con l'azione che si svolge in un futuro lontano dal presente, le riprese del film si sono svolte negli scenari naturali ricchi di vegetazione del parco statale di Humboldt Redwoods nel nord della California e in Costa Rica, nei pressi del vulcano Arenal e della regione del Sarapiqui. Il pianeta Nova Prime, dove si è trasferita l'umanità, è stato invece ricreato nel deserto vicino alla città di Moab, nello Utah, e negli studi di Philadelphia. Inoltre, After Earth presenta alcune sequenze realizzate dalla seconda unità nei ghiacciai dell'Islanda e in vetta all'Eiger in Svizzera. A trovare i set adatti è stato lo scenografo Tom Sanders che, per diverse settimane, ha girato il  mondo a piedi e in auto per scovare le giuste atmosfere. Poiché gli esseri umani hanno imparato dalla fine del loro pianeta ad aver rispetto per l'ambiente, Nova Prime è stato da loro progettato dopo aver accuratamente studiato la nascita della vita sulla Terra e per il suo aspetto Sanders si è ispirato alle forme e alle geometrie della natura, cercando un equilibrio tra forma e funzione di ogni elemento. La stessa concezione ha aiutato la costumista Amy Westcott a realizzare tutti i futuristici abiti di scena, a partire dalle divise dei cadetti Rangers fatte di un tessuto capace di adeguarsi alle temperature dell'ambiente e in grado di sopportare gli intensi sforzi fisici richiesti dal film. In particolar modo, la divisa di Kitai è una specie di guscio, atto anche alla sopravvivenza sulla Terra grazie a un navigatore integrato nel braccio che gli permette di esplorare l'ambiente circostante, di controllare le sue funzioni vitali e di comunicare con gli altri. Normalmente di color ruggine, il navigatore è una sorta di apparato di rilevamento dei pericoli che diventa nero in presenza di nemici trasformandosi in armatura e giallo in caso di malattia o ferimento.
Gli effetti visivi di After Earth sono invece opera di Jonathan Rothbart e della sua squadra di collaboratori, chiamati a immaginare diverse creature terrene del futuro che inteagiscono con vari ambienti in differenti situazioni. Sono frutto del loro lavoro anche la sequenza dell'attacco dei babbuini (una delle più spettacolari dell'intero film), la creazione del coltello dei Rangers (un bastone a due lame che può trasformarsi su richiesta in vari tipi di armi in base all'esperienza di guerra di chi lo maneggia) e la realizzazione dei terribili Ursa (specie aliena di predatori che, nonostante il loro sembrar reali, non ha nessuna caratteristica degli animali della terra).
Da un punto di vista prettamente tecnico, After Earth è inoltre il primo film ad essere girato con la fotocamera digitale Sony F65 a risoluzione 4K, utile secondo il direttore della fotografia Peter Suschitzky a restituire in ogni piccolo dettaglio anche le scene girate nel buio della giungla della Costa Rica.

MILLE ANNI DOPO LA FINE DELLA TERRA

Per capire come si arrivi all'incipit di After Earth, occorre partire dal XXI secolo, quando la Terra ha cominciato a diventare sempre più inospitale. Una forte attività sismica ha innescato frequenti terremoti che, spostando le placche tettoniche, hanno originato enormi vulcani e scontri tra continenti. Con l'acqua potabile divenuta sempre più scarsa e la combinazione dell'aria notevolmente modificata, già nel 2025 l'umanità ha realizzato di dover abbandonare il pianeta per sopravvivere e i governi di tutto il mondo hanno ordinato la costruzione di dieci arche spaziali in grado di trasportare gli esseri umani nello spazio e ricercare un nuovo pianeta in cui stabilirsi. Poiché le condizioni della Terra sono peggiorate velocemente, solo sei arche sono state completate in tempo e ognuna di esse aveva spazio solo per 125 mila persone, un numero ridotto della popolazione mondiale ma ritenuto idoneo per fondare una nuova civiltà. Lasciando la terra, gli uomini hanno adottato un nuovo calendario che ha come anno zero la fine del pianeta. Dopo un viaggio di più di 100 anni a una velocità superiore della luce, le arche hanno raggiunto Nova Prima e nell'anno 222 gli uomini hanno formato un governo tripartito, le cui forze (Primus, Savant e Rangers) in equilibrio garantiscono la sopravvivenza. Il Primus è una guida filosofica secondo cui la fine della Terra è la prova che la tecnologia rappresenta un flagello e invita gli abitanti di Nova Prime a respingere la scienza e a formare legami spirituali profondi. Il Savant, al contrario, favorisce le scoperte scientifiche e le promuove per il bene dell'umanità. I mille Rangers, infine, hanno lo scopo di proteggere gli altri esseri umani e sono stati selezionati tra i soggetti (strateghi, piloti, militari) più brillanti.
La pace che per qualche tempo ha regnato su Nova Prime è minacciata però quotidianamente da nuovi pericoli. Già nel 243 l'umanità ha subito un primo attacco attacco degli Skrel, una specie aliena che considera il pianeta come il suo territorio sacro e gli uomini come parassiti. Sconfitti dagli uomini, gli Skrel hanno affinato i loro metodi e nel 576 hanno messo in campo la loro arma segreta, gli Ursa, creature da incubo progettate per dare la caccia e uccidere gli esseri umani grazie ai particolari sensori che gli permettono di rilevare la paura degli ex terrestri. L'unico ad aver scoperto per caso l'unico punto debole degli Ursa è stato Cypher Raine (quando non provano paura, gli uomini sono invisibili agli Ursa) e la sua tecnica, il ghosting, si è rivelata più che vincente.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Ossessionato dall’immagine fondativa, Shyamalan mette in scena l’origine del mondo come un set: il “padre” Will Smith che orienta i passi del “figlio”. Regista in grado di commuovere filmando le foglie che si chiudono in vista del gelo notturno, Shyamalan riafferma il primato di una natura minacciosa come in "E venne il giorno". Opera schiettamente teorica, "After Earth" è pura regia. Piuttosto che incolpare il regista del presunto fallimento del film, sarebbe il caso di pensare a Shyamalan come al vero salvatore di "After Earth", che in altre mani si sarebbe rivelato senz’altro meno appassionante.

Commenti (13) vedi tutti

  • Anche Will Smith tiene famiglia ...

    leggi la recensione completa di daniele64
  • Messa da parte qualunque pretesa autoriale, Shyamalan confeziona un film per il grande pubblico; ma il fiato gli manca a metà strada, e il risultato finale è peggio che mediocre. Da segnalare solo la buona interpretazione del giovanissimo Jaden Smith. Voto 5/10.

    commento di alexio350
  • L'ultimo tassello di quella disperata svolta antigravitazionale nella filmografia di Shyamalan.

    commento di Badu D Shinya Lynch
  • Molto noioso ed il "bello" è che non si possa nemmeno dire che è scontato in quanto accade molto meno di quanto ci si possa aspettare Evitatelo

    commento di Controvento
  • Ma chi la guarda 'sta cagata

    commento di sticazzi
  • Meno terribile di quanto letto e sentito in giro, After Earth è una riuscita avventura d'iniziazione su sfondo fantascientifico-futuristico

    leggi la recensione completa di luca826
  • Senza infamia e ne gloria, è una pellicola sufficientemente godibile con sprazzi gradevoli sotto il profilo scenografico.

    commento di enandre
  • Sicuramente il punto più basso toccato da Shyamalan e probabilmente anche da Will Smith…anzi sicuramente.

    commento di Tex Murphy
  • Film tv come al solito esagera nel dare i voti,4 stelline sono troppe sicneramente. Un film non è ne bello ne brutto,giusto per passare la serata diciamo. Qualche scena carina ma niente di che. Voto 6

    commento di Blue Velvete
  • con tutte le possibilità produttive a disposizione, scivolano in una storiella che non ha nulla di nuovo dalle precedenti sul tema

    commento di Luca70
  • Padre in crisi nella giungla dela metropoli? Questo è il film per te. A voi la lezione a loro i milioni. Cagatòn.

    commento di kubritch
  • Prima di vederlo ero un po' prevenuto dalle critiche che avevo sentito, riguardanti lo scopo principale del film: fare pubblicità a Jaden Smith. Invece l'ho trovato un buon film, e mi è piaciuto molto sia Will Smith sia il rapporto padre-figlio

    commento di fuzzurro979
  • Film che si lascia vedere ma che si concentra sul rapporto padre-figlio a dispetto di quello umani-terra.

    commento di negro
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

GIANNISV66 di GIANNISV66
5 stelle

A M. Night Shyamalan non manca il mestiere. E' un regista abilissimo a creare atmosfere di tensione, eccellente nel dosare i tempi giusti per tenere in costante apprensione lo spettatore. Quando poi tale abilità è accompagnata da una sceneggiatura all'altezza, allora il suo cinema decolla. Ed ecco il punto, se al buon Shyamalan non manca il mestiere (e non è mancato neanche… leggi tutto

13 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
8 stelle

È sulle opere su commissione che si misura il valore di un cineasta. After Earth è il film delle prime volte. Primo lavoro in digitale e prima sceneggiatura non originale accettata dal regista. Romanzo di formazione in chiave di avventura iniziatica survivalista, vede Jaden e Will Smith alle prese con una disperata missione di salvataggio su quella che una volta fu la Terra ridotta ormai a una… leggi tutto

3 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle negative

M Valdemar di M Valdemar
4 stelle

La “spettralità“ di M. Night Shyamalan. «Ginocchio a terra» ordina l’autoritario imbattibile generale Will Smith al sensibile figlioletto Jaden ogni qualvolta quest’ultimo si trova in difficoltà, con i battiti del cuore che schizzano furiosi e spaventati e la paura ad impossessarsi della acerba mente. Posizione che servirebbe per configurarsi col “presente” e convogliare le… leggi tutto

16 recensioni negative

Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Trasmesso il 29 giugno 2018 su Cine Sony
Trasmesso il 28 giugno 2018 su Cine Sony

Recensione

Enrique di Enrique
4 stelle

Mai il prematuro abbandono scolastico è stato così biasimevole. W.Smith invece di costringere il figliolo ad andare a scuola come tutti i suoi coetanei ha fatto una scelta precisa e drastica; cooptarlo in un progetto dopo l’altro, portandoselo a spasso per il mondo e con l’obiettivo di lanciarlo in una carriera sua fotocopia (inizi a parte) e spianargli la strada del…

leggi tutto
Trasmesso il 12 giugno 2018 su Cine Sony
Trasmesso l'11 giugno 2018 su Cine Sony
Trasmesso il 29 maggio 2018 su Cine Sony
Trasmesso il 27 maggio 2018 su Cine Sony
Il meglio del 2016
2016
Disponibile dal 22 agosto 2016 in Dvd a 10,94€
Acquista

Recensione

munnyedwards di munnyedwards
5 stelle

Da qualche anno ormai ogni volta che mi approccio a giudicare un film del (ex?) grande Shyamalan la domanda che mi pongo a fine visione è sempre la stessa…ma cosa diavolo gli è successo? Cosa è successo al regista de Il sesto senso, di Unbreakeble (per me il suo vero capolavoro), di Signs (bell’ omaggio alla sci-fi anni ’50) e del comunque godibile The…

leggi tutto
Il meglio del 2015
2015

Recensione

supadany di supadany
4 stelle

Cominciano ad essere un po’ troppi i passi falsi di Night M. Shyamalan, critiche modeste e botteghino scadente (almeno in proporzione all’investimento), peraltro in questa circostanza alle prese con la famiglia Smith con tanto di script affidato a Will (accidenti!) e ruolo d’assoluto protagonista al giovane Jaden. E se il Will Smith attore non sta invecchiando benissimo, il…

leggi tutto
Recensione
Utile per 7 utenti
Il meglio del 2014
2014

Recensione

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
4 stelle

Be’, io ci ho provato fino all’ultimo. Voglio dire, ho tentato di rivalutare persino “L’ultimo Dominatore dell’Aria” ma la parabola discendente di M. Night Shyamalan pare inarrestabile. Da autore dark/fantasy a mestierante per blockbuster. Involuzione a tutti gli effetti per un regista che sino a qualche anno fa poteva vantare una filmografia di cult istantanei come “Il Sesto…

leggi tutto
Il meglio del 2013
2013

Recensione

GIANNISV66 di GIANNISV66
5 stelle

A M. Night Shyamalan non manca il mestiere. E' un regista abilissimo a creare atmosfere di tensione, eccellente nel dosare i tempi giusti per tenere in costante apprensione lo spettatore. Quando poi tale abilità è accompagnata da una sceneggiatura all'altezza, allora il suo cinema decolla. Ed ecco il punto, se al buon Shyamalan non manca il mestiere (e non è mancato neanche…

leggi tutto
Uscito nelle sale italiane il 3 giugno 2013
Il meglio del 2012
2012
Il meglio del 2002
2002
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito