Espandi menu
cerca
Per qualche dollaro in più

Regia di Sergio Leone vedi scheda film

Recensioni

L'autore

maghella

maghella

Iscritto dal 15 aprile 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 194
  • Post 311
  • Recensioni 416
  • Playlist 103
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su Per qualche dollaro in più

di maghella
8 stelle

"Quando la musica finisce, cerca di sparare....cerca..." e la musica del carillion comincia la sua nenia....il duello, la sfida, la vendetta, una sorta di lealtà bislacca. Il film di Sergio Leone, forse il mio preferito, racchiude tutta la sua essenza in questa frase...Leone di nuovo chiama Eastwood e G.M.Volontè (sempre più grande)...e aggiunge un terzo uomo Van Cleef, come figura del saggio pistolero, vecchio e alla ricerca di una vendetta. La storia è quella di due cacciatori di taglie, che si mettono alla ricerca de El Indio, un pazzo drogato che, evaso,vuole e riesce a rapinare la banca de El Paso. Non è tanto la trama ad appassionare, quanto la costruzione dei personaggi, ironica, dettagliata, sempre più precisa. Ovviamente con l'astuzia del monco (Eastwood) e la saggezza  del colonello (Van Cleef) riescono ad ammazzare tutti e a compiere la vendetta contro El Indio (Volontè), che in passato aveva violentato e fatto uccidere la figlia del colonello. Ma è la costruzione dei personaggi ad intrigare la storia: El Indio, il mio preferito, drogato, esaltato, pazzo e carismatico, ossessionato dalle sue colpe le esorcizza compiendone altre sempre più tremende, condannando chi uccide ad ascoltare la nenia del carillion del suo orologio, rubato alla figlia del colonello, prima di essere uccisi nel duello. Alla fine rimarrà vittima lui stesso della sua condanna. Eastwood è sempre molto centrato nella figura del pistolero, disegnata su di lui a pennello. Ultima figura da apprezzare è sicuramente Klaus Kinski, nella parte di un balordo della banda, gobbo, irrascibile, bravissimo nella scena di quando viene insultato con l'accensione di un cerino sulla gobba: si gira, occhio e guancia che vibrano in un lampo di rabbia, mano che si trattiene da estrarre la pistola, la rabbia che sale, e si trattiene, un cameo che esalta le doti di questo bravo attore.

Sulla colonna sonora

sicuramente una parte fondamentale per la riuscita del film, impensabile senza.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati