Espandi menu
cerca
La parmigiana

Regia di Antonio Pietrangeli vedi scheda film

Recensioni

L'autore

jonas

jonas

Iscritto dal 14 gennaio 2008 Vai al suo profilo
  • Seguaci 163
  • Post -
  • Recensioni 2688
  • Playlist 14
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su La parmigiana

di jonas
8 stelle

Quando Dora arriva a Parma, ha già un passato turbolento: fuggita di casa insieme al seminarista con cui ha perso la verginità, amante di un albergatore, compagna di un aspirante fotografo pubblicitario; ma anche nella città le cose non vanno meglio: insidiata dal vecchio amico di famiglia che la ospita (Salvo Randone), corteggiata da un poliziotto siculo che pretende una moglie illibata (Lando Buzzanca). Grande Pietrangeli, come sempre. Non siamo ancora al livello di Io la conoscevo bene, ma ci stiamo avvicinando: c’è un montaggio sinuoso che introduce i flashback con spostamenti laterali della macchina da presa, ci sono i cambi di pettinatura che scandiscono i tempi della protagonista, c’è Nino Manfredi che fa l’intrallazzone da quattro soldi, c’è soprattutto Catherine Spaak che cesella a perfezione il consueto personaggio di ninfetta. La differenza è che Adriana, nella sua ingenuità, non si rende conto dello squallore in cui è immersa fino all’ultima scena, quando ne trae le conseguenze; invece Dora parte già disincantata e tende a diventare vieppiù cinica (si concede al poliziotto solo per dimostrargli di essere una poco di buono e sbarazzarsi di lui). La sua sorte è meno cruenta: resasi conto che il matrimonio è una prigione volontaria a cui ci si assoggetta solo per sfuggire alla necessità di guadagnarsi da vivere, si mette il rossetto davanti a una vetrina e (nel finale alternativo poi tagliato) si siede al tavolino di un bar con fare provocante. Si prostituirà? diventerà una mantenuta? Mereghetti resta volutamente sul vago: “sceglie una vita di rischiosa solitudine”. In ogni caso farà a meno degli uomini, almeno sul piano sentimentale.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati