Espandi menu
cerca

The Assassin

play

Regia di Hou Hsiao-hsien

Con Shu Qi, Chang Chen, Tsumabuki Satoshi Vedi cast completo

Guardalo su
  • Google Play
  • Chili
  • Google Play
  • Chili
In STREAMING

Trama

Cina, IX secolo. Nie Yinniang, la figlia di un generale, viene cresciuta da una suora, che la inizia alle arti marziali e la trasforma in una micidiale assassina con il compito di eliminare i governatori corretti e crudeli. Un giorno, dopo aver fallito un colpo, Yinniang viene rimandata nella terra natale con il compito di uccidere l'uomo a cui era promessa, un cugino che oramai è alla guida della più grande regione militare del nord della Cina. Dopo tredici anni di esilio, la giovane donna dovrà confrontarsi con i genitori, i suoi ricordi e con i sentimenti a lungo repressi, e si ritroverà di fronte a una scelta: sacrificare l'uomo che ama o infrangere gli ordini della sua padrona.

Approfondimento

THE ASSASSIN: TRA AMORE E LEALTÀ ALL'IMPERO

Diretto da Hou Hsiao-Hsien e sceneggiato da Chu T'ien-wen, The Assassin è ambientato nella Cina del IX secolo e racconta la storia di Nie Yinniang, una giovane donna che ritorna alla sua famiglia dopo anni di esilio. La sua formazione è stata affidata a una suora, che l'ha iniziata nella massima segretezza alle arti marziali. Vera combattente contro il crimine, Yinniang ha il compito di eliminare i tiranni che infestano la sua terra. Destinata a sposare il cugino Tian Ji'an, si ritroverà presto nella condizione di dover scegliere tra il sacrificare l'uomo che ama o il rompere per sempre la relazione che la lega all'ordine degli Assassini.

Con la direzione della fotografia di Mark Lee Ping-Bing, le scenografie e i costumi di Hwarng Wern-Ying e le musiche di Lim Giong, The Assassin riporta lo spettatore in piena dinastia Ming e si ispira liberamente ai brevi romanzi della stessa epoca, rappresentanti della letteratura chuanqi. In particolar modo, alla base di The Assassin vi è una breve novella dal titolo Ne Yinniang, contenente molti dettagli sulla vita quotidiana del periodo. Da un punto di vista prettamente storico, The Assassin ha il suo contesto nelle lotte dei governatori provinciali per far fuori l'imperatore Tang e poter rivendicare con le armi l'indipendenza delle province: il paradosso, però, vuole che a creare le province, sia amministrative sia militari, sia stato lo stesso imperatore.

Con le sue numerose scene di combattimento, The Assassin è il primo film d'azione di Hou Hsiao-Hsien, nonostante non si tratti di un wu-xia in piena regola: influenzato dai film di samurai giapponesi e da Akira Kurosawa, il regista riserva più importanza non alle scene di combattimento (anche acrobatico) ma alla filosofia di vita che accompagna l'universo dei combattenti. Con un incipit in bianco e nero teso a spiegare il passato del personaggio principale, The Assassin non presenta primi piani ma solo piani lunghi in grado di mostrare il più possibile degli elementi in scena.

Girato in gran parte tra la Mongolia interna, il nord est della Cina e la provincia di Hubei, The Assassin ha per protagonista nei panni di Nie Yinniang l'attrice Shu Qi, diretta per la terza volta dopo Millennium MamboThree times da Hsiao-Hsien. La affianca nel ruolo del governatore Tian Ji'an l'attore Chang Chen, anch'egli presente nel cast di Three Times.

Note

Adattamento di un racconto fantastico di Pei Xing, risalente al IX secolo.

Commenti (8) vedi tutti

  • Le scenografie naturali sono stupende,il film un po' meno,troppo lento e con poco phatos,non mi vergogno di dire che per poco non mi abbioccavo...

    commento di ezio
  • Storia poco consistente, dialoghi rarefattti e difficili da seguire. Ambientazioni SPETTACOLAREI, davvero!!! Merita comunque una visione perchè i combattimenti sono pochi e d è la pace a fluire in noi dalle piacevoli inquadrature e dalla placida lenterra del procedere della narrazione.

    leggi la recensione completa di Brady
  • Hou Hsiao-Hsien è un autore libero. Il suo cinema è privo di condizioni, quindi puro e magnifico.

    commento di monsieur opal
  • Immagini magnifiche da una parte, tempi incredibilmente dilatati dall'altra. Fascino e noia allo stesso tempo.

    leggi la recensione completa di tobanis
  • A parte la Bellezza di Shu Qi,il resto è di una NOIA quasi introvabile anche per il sottoscritto che di Films ne ha triturati abbastanza,direi !!! voto.0.

    commento di chribio1
  • Di una lentezza e teatralità esasperanti. L'unico merito sono le scenografie e le ambientazioni naturali di notevole bellezza.

    commento di Maciknight
  • Bellissimo film, formalmente perfetto dal punto di vista dell'immagine, dove la trama è un pretesto, ma troppo stilizzato ed essenziale nella resa rarefatta dei sentimenti.

    leggi la recensione completa di Scarlett Blu
  • Il film è perfetto da un punto di vista stilistico e visivo e forse merita il premio alla regia ricevuto.....dal punto di vista emozionale ....non ti lascia niente è di una noia "assassina"

    commento di ripley2001
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è positiva

alan smithee di alan smithee
8 stelle

FESTIVAL DI CANNES - CONCORSO - PREMIO PER LA MIGLIOR REGIA THE ASSASSIN è il titolo internazionale corrispondente a quello originale che suona come "Nie Yanniang", dal nome della splendida e temibile eroina di un medioevo cinese riferibile al IX secolo, epoca in cui il governo centrale si stava sfaldando sotto la spinta indipendentista di alcune città ribelli, prima fra… leggi tutto

6 recensioni positive

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

tobanis di tobanis
6 stelle

Shu Qi da ragazza era bellissima, nel film è una bellissima donna di 39 anni super fighissima. Siamo nella Cina medioevale (ma anche prima), qua è un’assassina, super addestrata ma che ha avuto un momento di debolezza, non riuscendo ad uccidere un tizio coi figli. Viene perciò punita ed inviata ad uccidere suo cugino di cui fu promessa sposa, un tempo. Succede qualcosa… leggi tutto

2 recensioni sufficienti

2020
2020

Recensione

Brady di Brady
8 stelle

Detto fra noi, la storia non l'ho capita troppo. I dialoghi sono rarefatti ed i sottotitoli piccoli, invisibili e velocissimi... Tolgono davvero tanto alla godibilità del film, il cui apice è indubbiamente raggiunto dalle ambientazioni.   Credo davvero siano le più belle abbia mai visto. Paesaggi naturali, anche invernali, ricchi di un fascino indescrivibile, dove la…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti

Recensione

tobanis di tobanis
6 stelle

Shu Qi da ragazza era bellissima, nel film è una bellissima donna di 39 anni super fighissima. Siamo nella Cina medioevale (ma anche prima), qua è un’assassina, super addestrata ma che ha avuto un momento di debolezza, non riuscendo ad uccidere un tizio coi figli. Viene perciò punita ed inviata ad uccidere suo cugino di cui fu promessa sposa, un tempo. Succede qualcosa…

leggi tutto
Recensione
Utile per 5 utenti
2019
2019
Nel mese di giugno questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2018
2018

Recensione

Scarlett Blu di Scarlett Blu
7 stelle

Incuriosita da alcune recensioni lette in rete, mi sono avvicinata alla visione di questa pellicola, che meritatamente vinse il premio alla regia al Festival di Cannes nel 2015. Credevo che mi sarei trovata immersa in combattimenti volanti e un po' onirici, stile La foresta dei pugnali volanti, o La tigre e il dragone, - films che tra l'altro ho apprezzato molto - ma ho trovato uno stile…

leggi tutto

Recensione

GoonieAle di GoonieAle
8 stelle

Difficile analizzare un film così! Oltre il minimalismo, sembra una pellicola degli anni 20, senza sonoro, dove non vedi ma intravedi. Attori bravissimi ma fantasmi impressi che vagano in un ristretto 4:3, formato volutamente scelto dal regista!  Forma ed estetica altissima, è il cinema di Hou Hsiao-hsien quindi tutti avvisati chi ha la voglia e la curiosità di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
2017
2017

Recensione

NickZeta di NickZeta
9 stelle

Hou Hsiao-hsien riporta in epoca moderna le regole e le avanguardie stilistiche della Nuovelle Vague attualizzandole al cinema orientale prendendo come genere da destrutturare il wuxia cinese. A colpire e a fare grande questo film non il modo originale e anticonvenzionale con cui il regista racconta esclusivamente per immagini una storia che sembra esistere solo da base per la meraviglia visiva…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
Nel mese di aprile questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

wang yu di wang yu
5 stelle

Per essere onesti, la sceneggiatura era vuota di significato e di sviluppo del personaggio. Hou è un minimalista assoluto e amava ripetere schemi, dando il suo film un premessa poetica. Il ritmo è sonnolento, gli attori non hanno molto da fare e il regista descrive tutta la storia come se fosse in un delirio da sogno: presentare a noi più versioni della stessa scena,…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

labbro di labbro
7 stelle

Nie Yinniang ha consacrato la propria vita alla morte, vergine guerriera in sposa al Potere, angelo vendicatore contro la corruzione delle province. Ha imparato l’arte marziale di schivare colpi di spada, e tumulti dell’anima; sola come una tigre nella giungla, i sentimenti e le emozioni rappresi come sangue in una sutura. Ma il bivio del destino pone Nie di fronte alla più…

leggi tutto
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti
2016
2016

(ALCUNI) FILM DEL 2016

kaosentus di kaosentus

Primo anno che seguo le nuove uscite cinematografiche in maniera più o meno “seria”, di conseguenza primo anno che pubblico una classifica più o meno “seria” (per quanto possa…

leggi tutto
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 7 voti
vedi tutti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito