Trama

In una tranquilla località turistica balneare, Tina, l'amico Steven e l'ex fidanzato Josh rimangono bloccati all'interno di un supermercato da due uomini armati che tentano una rapina quando un improvviso tsunami coglie tutti di sorpresa. Intrappolati con i pochi sopravvissuti tra le pareti della struttura, in balia del livello dell'acqua che continua a salire, dovranno guardarsi le spalle da un nuovo nemico che si concretizza sotto forma di un gigantesco e affamato squalo bianco, portato fin lì dalla marea. Nel vicino parcheggio, le cose non vanno diversamente e tre persone si ritrovano a lottare con un altrettanto famelico squalo, capace di percepire a distanza la loro paura.

Approfondimento

SHARK 3D: LO SQUALO AUSTRALIANO

Per il primo film australiano in 3D, il regista Kimble Rendall si affida a un soggetto di Russell Mulcahy e John Kim per realizzare una pellicola d'azione concentrata sul tema degli attacchi degli squali. Shark 3D nasce anche dal desiderio del produttore Gary Hamilton di rendere omaggio a Lo squalo di Steven Spielberg, caposaldo di un genere che con il passare del tempo ha fatto scuola. A differenza di diverse pellicole simili prodotte negli Stati Uniti, Rendall lavora con un budget importante e si concentra sui personaggi per costruire una storia corale di sopravvivenza che parla della natura stessa degli uomini. Affidare a Rendall un prodotto costoso non è stata ragione di preoccupazione per la produzione. Rendall, infatti, aveva già avuto modo di lavorare in produzioni ad alto budget facendo da regista alla seconda unità di film come Matrix, Segnali dal futuro e Ghost Rider.

Con pochissimi esterni, Shark 3D è girato fondamentalmente in 4 set differenti - 2 per il supermercato (bagnato e asciutto) e 2 per il parcheggio coperto (bagnato e asciutto) - realizzati dallo scenografo Nicholas McCallum, esperto di film ambientati in acqua grazie al lavoro svolto per Sanctum 3D.

SHARK 3D: LO SQUALO MECCANICO

Più che reclutare gli attori, la difficoltà maggiore è stata data dalla realizzazione dello squalo. Poiché Rendall aveva bisogno di una creatura gigantesca realistica, capace di suscitare terrore e al tempo stesso di muoversi agilmente tra i corridoi di un supermercato, Grant Lehman e Steve Boyle - già "padri" delle creature di Daybreakers. L'ultimo vampiro - hanno scelto come primo riferimento lo squalo tigre per poi optare per il più cruento squalo bianco, creando una specie di ibrido tra le due differenti specie. Sono occorsi più di sei mesi di lavoro per avere diversi modelli dello squalo, ognuno da usare per scopi specifici: nuotare con la tradizionale pinna che esce fuori dall'acqua, attaccare e mordere, caricare in acqua colpendo scaffali o automobili. Per rendere ogni movimento delle fauci, degli occhi e delle branchie realistico, Lehman e Boyle hanno fatto ricorso a dei sistemi pneumatici, trovando anche una sostanza chiamata Festo capace di rendere fluide le contrazioni muscolari dello squalo artificiale.

SHARK 3D: LO SQUALO DIGITALE

Dopo il lavoro di Lehman e Boyle, la Blackmagic Design ha provveduto a creare le versioni digitalizzate dello squalo. Così come quelli meccanici, anche gli squali digitali sono stati disegnati per compiere diversi movimenti. Per rendere credibile ogni attacco e movimento della bocca, i disegnatori hanno studiato cosa avviene nella bocca di uno squalo bianco mentre nuota a fauci aperte o a fauci chiuse e quali movimenti si innestano una volta che ha agguantato una preda.
Per Shark 3D, Kimble Rendall ha realizzato oltre 40 sequenze digitali in cui lo squalo, grazie agli effetti digitali, mostra anche il suo carattere "selettivo". Come il leone, lo squalo studia le sue prede e solo in seguito sceglie di attaccare la più debole, provvedendo in questo modo a conservare le proprie energie. La Blackmagic ha creato anche l'ambiente digitale in cui la storia si svolge: con il buio a svolgere un ruolo primario, tutte le scene in acqua sono finalizzate a rendere la potenza e il dinamismo dello squalo e a far avvertire l'impotenza dell'uomo che, fuori dal proprio habitat naturale, è costretto a muoversi nel territorio del predatore.
Gli unici effetti non legati al mondo reale sono quelli sonori, creati dagli Yellow Box Studios di Singapore. Si tratta infatti di suoni che, seppur naturali e terrificanti, lo squalo non potrebbe mai emettere perché non possiede la laringe.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Il film di Rendall, che nel 2000 aveva diretto Cut. Il tagliagole con Molly Ringwald, non sa mai che strada prendere: horror, catastrofico, teen movie con siparietti da sitcom e film di rapina. Il supermercato non è mai opprimente (al contrario di The Mist di Darabont), i rumori annunciano il pericolo e poi si disperdono e, nel modo in cui è pompata, la musica sembra una parodia della colonna sonora di John Williams in Lo squalo. Citazione (in)volontaria?

Commenti (1) vedi tutti

Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

Spaggy di Spaggy
4 stelle

Shark 3D vive costantemente imprigionato dall'ombra ricorrente del modello a cui il regista australiano Kimble Rendall vorrebbe rendere omaggio. Se Lo Squalo di Spielberg vive di tensione e non mostrato, il film di Rendall sopravvive di tecnologia e qualche trovata visiva interessante ma soccombe in sceneggiatura e recitazione. Paradossalmente, coniugando immagini splatter e gore, non riesce mai… leggi tutto

12 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

scapigliato di scapigliato
6 stelle

I film sugli squali assassini – così come quelli su ogni tipo di animale minaccioso, i cosiddetti animal-attack movies – non solo scomodano sempre l’archetipo spielberghiano con cui si confrontano anche senza volerlo, ma portano sulla tavola della discussione analitica immaginari, tematiche e figure mitopoietiche ben precise, dalle quali è impossibile esulare. I tratti più… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

2018
2018
Trasmesso il 19 settembre 2018 su 20
Trasmesso il 18 settembre 2018 su 20
Trasmesso il 19 luglio 2018 su Italia 1

Squali

CALVAL di CALVAL

Scrivi un testo introduttivo (potrai sempre editarlo in seguito)

leggi tutto
Playlist
Trasmesso il 13 gennaio 2018 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 12 gennaio 2018 su Mediaset Italia 2
2017
2017
Trasmesso il 20 agosto 2017 su Italia 1
2016
2016

Recensione

supadany di supadany
4 stelle

Gli squali al cinema, una storia lunga. “Lo squalo” (1975) di Steven Spielberg ha segnato un’epoca, i vari sequel non han saputo riprendere e ripetere, nemmeno alla lontana, quella magia e recentemente una valanga di Z-movie si susseguono imperterriti. Qui siamo più vicini alla seconda categoria, anche se, almeno, si bazzica in territori più vicini al b-movie.…

leggi tutto
2015
2015
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 6 voti
vedi tutti

Recensione

tobanis di tobanis
3 stelle

Filmaccio di serie B, in cui dei tipi (attori di seconda e terza fascia, o di belle speranze) si trovano bloccati, durante un terremoto e seguente tsunami, in un supermercato che viene allagato e infestato da uno squalaccio cattivo. Alcuni ci lasceranno la ghirba, ma mai abbastanza. Gli effetti speciali sono decenti, se fossimo negli anni ’80; la storia è già finita (vedi…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 1 settembre 2015 su Italia 1
2014
2014

Recensione

DavideBifaro di DavideBifaro
2 stelle

Ridicolo shark movie del 2012 diretto da Kimble Rendall.La storia è stupida,soprattutto per la scelta di svolgerla in un supermercato allagato e completamente distrutto dove le acque pullulano di feroci squali carnivori.Anche i personaggi sono stupidi,non sono caratterizzati per niente bene,anzi sono molto stereotipati.La stessa cosa vale per la sceneggiatura,noiosa e senza suspense.Forse…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti

Recensione

Fanny Sally di Fanny Sally
4 stelle

Australia. Un violento tsunami inonda una piccola cittadina balneare e i clienti rimasti intrappolati all’interno di supermercato, si ritrovano a dover lottare per la vita quando nell’acqua compaiono due famelici squali. Onesto e un po’ ingenuo prodotto di intrattenimento che cavalca l’onda del facile successo commerciale garantito dal tema dall’eterna lotta tra…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 7 settembre 2014 su Italia 1
Nel mese di agosto questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2013
2013

Recensione

TheWarOfEcho di TheWarOfEcho
2 stelle

Un'onda anomala travolge una cittadina australiana. In un supermercato della suddetta, a causa di ciò, le persone rimangono intrappolate. In più l'onda ha trasportato all'interno del negozio due squali, che impediranno la fuga ai malcapitati. Per chi non ha visto il film in 3D (tipo me) rimarrà alquanto deluso dal design degli effetti speciali e, soprattutto, dello squalo. Senza contare il…

leggi tutto
Recensione

Recensione

totozzo83 di totozzo83
2 stelle

Un paese dell’Australia è colpito da un’onda anomala che travolge tutto ciò che incontra sul suo cammino. Per questo alcune persone restano bloccate in un supermercato, inconsapevoli di ciò che accade all’esterno. Col passare del tempo si renderanno conto di non essere sole: si accorgeranno della presenza di due squali bianchi che si aggirano per il supermercato completamente allagato.…

leggi tutto
Recensione
Utile per 1 utenti
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito