Comic Movie

play

Regia di Elizabeth Banks, Steven Brill, Steve Carr, Rusty Cundieff, James Duffy, Griffin Dunne, Peter Farrelly, Patrick Forsberg, James Gunn, Bob Odenkirk, Brett Ratner

Con Emma Stone, Gerard Butler, Kristen Bell, Chloë Grace Moretz, Josh Duhamel, Hugh Jackman, Elizabeth Banks, Kate Winslet, Kate Bosworth... Vedi cast completo

  • In TV
  • Sky Cinema Comedy
  • canale 309
  • Ore 10:55
Altre VISIONI

Trama

Su idea del regista Peter Farrelly, un gruppo di famosi attori hollywoodiani si cimentano alla regia con un film dalla struttura a incastro il cui tema principale è l'eccesso di comicità e situazioni assurde.

Approfondimento

COMIC MOVIE: 12 STORIE DISSACRANTI PER 11 REGISTI

Comic Movie riunisce nomi del calibro di Kate Winslet, Hugh Jackman, Halle Berry, Naomi Watts, Richard Gere, Elizabeth Banks, Uma Thurman, Terrence Howard e Liev Screiber in un unico film all'insegna del  ridicolo, dello scandalo e dell'eccessivo umorismo. L'idea di un'opera fatta di 12 brevi sketch realizzati da vari registi provenienti da generi cinematografici molto differenti si deve al regista Peter Farrelly, da anni - insieme al fratello Bobby -  mente di alcune delle più dissacranti commedie di Hollywood (Scemo & più scemo, Tutti pazzi per Mary ).

Temi come la diversità, il sesso tra adolescenti, le relazioni interrazziali, la verginità o l'educazione dei figli sono in genere all'ordine del giorno nella vita di tutti e costituiscono spesso nella vita reale fonte di preoccupazione. L'obiettivo di Farrelly era invece quello di affrontarli sullo schermo con leggerezza e comicità per offrire un diverso punto di vista "educativo" al pubblico. Ogni regista che ha aderito al progetto è stato lasciato libero di sviluppare le storie lavorando a fianco dei propri sceneggiatori o di attenersi a quelle elaborate dal team di scrittura scelto da Farrelly e composto dai giovani Rocky Russo e Jeremy Sosenko. Le varie storie sono poi state legate insieme dal segmento realizzato dal regista Steven Brill, con protagonisti tre ragazzi che sono spinti dalla curiosità ad avventurarsi in un viaggio tra le complessità di un essere vivente.

DEFORMITÀ, EDUCAZIONE, AMORE, SUPEREROI E MACCHINE

The Catch, il primo degli sketch diretto da Peter Farrelly, ha come argomento la deformità fisica. La storia ha per protagonista Hugh Jackman nei panni di Davis, un ricco e bell'avvocato con una "curiosa" escrescenza sotto il mento, motivo per cui è sempre stato vittima di derisione altrui. Davis ha un appuntamento al buio con Beth, interpretata da Kate Winslet, in un ristorante che egli è solito frequentare e in cui nessuno sembra ormai far più caso al suo aspetto.
Homeschooled è diretto invece da Will Graham e ha al centro l'educazione di un figlio e i tentativi di una coppia di spiegare ai nuovi vicini l'importanza che hanno gli insegnamenti che i genitori possono offrire al loro figlio Kevin (vittima di bullismo anche per via della conformazione anomala del suo pube), illustrando anche il tipo di interazioni sociali che gli adolescenti di solito sperimentano durante gli anni delle scuole medie e del liceo. I genitori sono interpretati da Liev Schreiber e Naomi Watts, coppia anche nella vita reale, mentre Kevin ha il volto di Jeremy Allen White.
The Proposition, diretto da Steve Carr, ha come tema l'amore e quanto possano essere speciali certe "prime volte" in una relazione romantica. Protagonisti dell'eposidio sono gli innamorati Julie e Doug, interpretati da Anna Faris e Chris Pratt che, come Schreiber e la Watts, sono legati anche nella vita reale. La prima volta che Doug e Julie si apprestano a vivere non è quella a cui si potrebbe pensare: durante un pic nic, Julie invita infatti Doug ad essere il primo a defecare su di lei.
L'amore non è tutto rose e fiori e spesso le coppie hanno di fronte a loro una strada accidentata che chi vive il rapporto dall'esterno non riesce neanche a immaginare: di ciò parla Veronica/CVS diretto da Griffin Dunne. Protagonista è Neil, un giovane impiegato di un negozio di alimentari che durante il turno di notte riceve la visita della sua ex fidanzata Veronica. Interpretati da Kieran Culkin ed Emma Stone, Neil e Veronica finiscono per discutere, con un mix di odio e amore, dei loro fatti privati davanti a un microfono acceso, facendo sentire tutto quanto ai diversi clienti.
Robin's Big Speed Date di James Duffy, scritto da Will Carlough, catapulta l'azione nel mondo dei supereroi e nelle traversie della loro vita privata e ha come protagonisti due insoliti Batman e Robin, interpretati da Jason Sudeikis e Justin Long. L'episodio si concentra sulle difficoltà che incontra Robin nell'attaccare discorso con le potenziali partner di un'agenzia per incontri veloci. Nonostante si sforzi, ogni tentativo di Robin viene ripetutamente ostacolato dal ben intenzionato Batman, considerato più sexy e intrigante da tutte. Tra le varie donne su cui Robin cerca di far colpo c'è anche la giornalista Lois Lane, in cerca di qualcun altro dopo aver rotto con Superman: Lois Lane ha il volto di Uma Thurman mentre Superman è interpretato da Bobby Cannavale. Alla fine, essendo semplicemente se stesso, Robin riesce però ad entrare in sintonia  - almeno momentaneamente - con Supergirl, interpretata da Kristen Bell.
Machine Kids, diretto da Jonathan van Tulleken, parte da un semplice presupposto: dopo aver inserito la propria carta in un bancomat, chiunque aspetta che accada qualcosa di immediato senza chiedersi cosa o chi ci sia dietro al meccanismo. Con protagonista Kevin Spacey, l'episodio mostra come dietro alle macchine lavorino invece dei bambini.

ELFI, SESSO, PRIMI APPUNTAMENTI, GATTI E BASKET

Happy Birthday di Brett Ratner è l'episodio che affronta l'universo delle amicizie maschili ed è interpretato da Seann William Scott e Johnny Knoxville. Protagonista è Brian, un giovane studente che rimane sconvolto quando scopre che il suo amico e compagno di stanza ha avuto una relazione clandestina con la sua ragazza. La storia, pur comprendendo tutte le cose tipiche che due amici fanno insieme, prende una piega inaspettata grazie alla presenza di due particolari folletti, di cui uno è interpretato da Gerard Butler, che apportano un tocco di grottesca "magia".
Per iBabe il regista Steve Brill ha tratto invece ispirazione dalla crescente preoccupazione dei genitori nei confronti dell'eccessivo uso che i figli fanno dei lettori portatili di mp3. Al centro dell'episodio vi è l'iBabe, un lettore messo a punto da una fantomatica Ap con le forme di una donna nuda e con un potente sistema di amplificazione che richiede una valvola di raffreddamento interno per le alte temperature che raggiunge l'unità funzionale. La ventola, per motivi tecnici, è posizionata all'altezza di quella che in un corpo femminile sarebbe l'area vaginale e, ovviamente, ciò potrebbe causare qualche guaio agli adolescenti più "fantasiosi". Richard Gere è chiamato a interpretare il capo della società che produce l'iBabe mentre Kate Bosworth è l'unico componente del consiglio di amministrazione della Ap ad opporsi alla progettazione del lettore.
In Middleschool Date, la regista Elizabeth Banks affronta l'unico argomento che gli uomini non riusciranno mai a capire a pieno: l'organo sessuale femminile e il suo funzionamento. Eccezionalmente dietro la macchina da presa, l'attrice ha voluto raccontare ciò che accade quando una ragazza ha il suo primo ciclo mestruale, mostrando le reazioni dei maschi che la circondano. Protagonisti sono gli adolescenti Amanda, Nathan e Mikey, interpretati da Chloe Moretz, Jimmy Bennett e Christopher Mintz-Plessé.
Beezel di James Gunn si concentra sul rapporto che gli esseri umani hanno con i gatti. Protagonista della storia è Amy, ragazza che ha appena deciso di trasferirsi nell'appartamento che il fidanzato Anson condivide con il suo gatto Beezel. Ben presto, Amy scopre alcune caratteristiche particolarmente uniche che contraddistinguono il rapporto tra Anson e Beezel. Amy è interpretata da Elizabeth Banks mentre Anson ha il volto di Josh Duhamel.
Truth or Dare è il secondo episodio diretto da Peter Farrelly e ha come tema il primo appuntamento tra due single quarantenni. Basato su una sceneggiatura di Greg Pritikin, il segmento ha per protagonisti gli attori Halle Berry e Stephen Merchant nei panni di Emily e Donald. L'appuntamento, che prende origine da un incontro in chat, inizia nel più banale dei modi per poi trasformarsi lentamente in qualcosa di più movimentato, anche per via della presenza di un terzo incomodo invasivo interpretato da Sayed Badreya e di una festa di compleanno e di una di addio al nubilato che si svolgono nel ristorante in cui Emily e Donald si recano.
Victory's Glory, infine, è diretto da Rusty Cudieff e racconta di come nel 1959, in un liceo del sud, l'allenatore afroamericano Kenny Jackson è riuscito a portare la sua squadra di basket, composta da giocatori neri, a competere per la prima volta per il titolo nazionale.  Con protagonista Terrence Howard, l'episodio vede la squadra impegnata contro un team di giocatori bianchi in una partita senza precedenti. Scena cruciale è quella in cui, prima dell'incontro, Jackson si dilunga negli spogliatoi in un discorso di incoraggiamento pregno di razzismo al contrario, giocando sul luogo comune che il basket è un gioco per neri non adatto ad atleti bianchi.

Leggi tuttoLeggi meno

Note

Raccontano i deus ex machina fratelli Farrelly che, appena si è sparsa la voce che stavano realizzando un film collettivo a sketch, sullo stile del glorioso "Ridere per ridere" (di Landis & Zucker/Abra-hams/Zucker), sono piovute autocandidature da dozzine di registi e attori: l’imbarazzo della scelta. Così fior fiore di star ha scelto l’imbarazzo di una comicità di infima lega, in una serie di episodi autonomi di breve durata (dai 3 ai 7 minuti: mai stati così lunghi). Il risultato è una serie di barzellette sporche (ma non sconce, né scorrette, soltanto spruzzate di fluidi corporei) dal finale mozzo, carenti di scrittura, di intelligenza, e soprattutto di risate.

Commenti (2) vedi tutti

  • Uno dei peggiori film mai girati. Volgarità gratuita senza limiti, vorrebbe provare a fare ridere e ad essere "politicamente scorretto" ma qualcosa riesce a farla... Schifo! A distanza di anni non riesco a credere che questo cast abbia davvero partecipato a questo abominio.

    commento di Alex_b99
  • Progetto voluto e supervisionato dai fratelli Farrelly ormai allo sbando, “Comic Movie” risulta tra i film più isulsi mai realizzati dalla Hollywood che conta. Ed è incredibile che così tanti nomi grossi abbiano deciso di prendervi parte.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
4 stelle

Le comiche made in USA. Un film a sketch partorito dalla mente malata di uno dei fratelli Farrelly, probabilmente qualcosa che sulla carta doveva apparire incredibilmente appetibile vista la parata di star accorse per farne parte davanti o dietro la macchina da presa, anche se, a visione ultimata, non è che se ne capisca poi il perché. Probabilmente c’era la voglia di… leggi tutto

14 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle positive

tobanis di tobanis
7 stelle

Si potrebbe dire, cosa fanno gli attoroni nella ricreazione? Cosa possono fare se hanno carta bianca e gli si fa fare le peggiori schifezze che vengono in mente? La risposta è questo film. Che è strano, perché ok, rimane improponibile come da prassi, eppure le recitazioni sono anni luce meglio del solito, grazie appunto agli attoroni presenti, perché hai voglia di… leggi tutto

1 recensioni positive

2019
2019
Trasmesso il 28 ottobre 2019 su TV8
Trasmesso l'11 settembre 2019 su TV8
Trasmesso il 5 settembre 2019 su TV8
2016
2016
2015
2015
Nel mese di marzo questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
1 stelle

“Movie 43” (inspiegabilmente ribattezzato “Comic Movie” in Italia) è, oltre che uno dei film più insulsi mai realizzati dalla cosiddetta serie A di Hollywood, un progetto voluto e supervisionato dai fratelli Farrelly (che hanno ormai da tempo smarrito la verve che li rese celebri negli anni '90) ma diretto e interpretato da una pletora di personaggi…

leggi tutto
Recensione
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2014
2014
Nel mese di novembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di settembre questo film ha ricevuto 8 voti
vedi tutti

Recensione

tobanis di tobanis
7 stelle

Si potrebbe dire, cosa fanno gli attoroni nella ricreazione? Cosa possono fare se hanno carta bianca e gli si fa fare le peggiori schifezze che vengono in mente? La risposta è questo film. Che è strano, perché ok, rimane improponibile come da prassi, eppure le recitazioni sono anni luce meglio del solito, grazie appunto agli attoroni presenti, perché hai voglia di…

leggi tutto

Recensione

Stuntman Miglio di Stuntman Miglio
4 stelle

Le comiche made in USA. Un film a sketch partorito dalla mente malata di uno dei fratelli Farrelly, probabilmente qualcosa che sulla carta doveva apparire incredibilmente appetibile vista la parata di star accorse per farne parte davanti o dietro la macchina da presa, anche se, a visione ultimata, non è che se ne capisca poi il perché. Probabilmente c’era la voglia di…

leggi tutto
Recensione
Utile per 8 utenti

Pellicole Di Sterco

Argan di Argan

Elenco una serie di film che non possono nemmeno essere considerati film (per quanto mi riguarda), come dire, è come se una massa di letame abbia assunto una forma particolare, si sia assottigliata fino a…

leggi tutto
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti

Recensione

silviodifede di silviodifede
1 stelle

Chi scrive è uno che sa apprezzare in certi casi una comicità grossolana, quindi non certo uno che si tira indietro di fronte anche alla comicità volgare.   Però questo dev'essere uno dei film più brutti che abbia visto in assoluto. Non fa ridere nemmeno una volta, ma neanche per sbaglio: piuttosto alla lunga mi ha fatto venire un pesante senso di…

leggi tutto
Recensione

Recensione

champagne1 di champagne1
2 stelle

Sono in grande difficoltà a giudicare un film come questo che comunque mi è capitato di vedere (e devo quindi tenere fede all'impegno di recensirlo). Struttura ad episodi legati fra di loro solo per gli espedienti estremi della trama, che comunque vanno sempre a parare alla fine sul sesso (oltre che sul turpiloquio). Non sono un pudico e credo che certi aspetti morbosi nel giusto contesto…

leggi tutto
Recensione
Utile per 4 utenti

Recensione

Fiorecinema di Fiorecinema
2 stelle

"Movie 43" il film più offensivo, senza alcun senso logico, indecente e improponibile che mi sia mai capitato di vedere in vita mia. Mi meraviglia come abbiano preso parte a questa oscenità attori come Richard Gere! Una comicità inesistente, solo tanta pena per chi lo ha scritto, prodotto e interpretato.

leggi tutto
Recensione

Recensione

rosario di rosario
4 stelle

Non sono riuscito a coglierne il senso,la maleducazione,l'ironia,la densita' artistica...insomma un semi-disastro salvato dallo zero in pagella dalle presenze luminose di star che amiamo come Hugh Jackman,Halle Berry,Kate Winslet ,Gerard Butler e via dicendo...la struttura del lavoro fatto di cortometraggi surreali,distaccati da ogni logica narrativa,voleva essere una prova intellettuale e…

leggi tutto
Recensione
2013
2013

Recensione

Argan di Argan
4 stelle

Per quale motivo un cast di altissimo livello accetterebbe di partecipare ad un "progetto" così ridicolo?, oggettivamente qualche scenetta(sempre stracolma di volgarità) riesce a stento a strappare qualche sorriso, il film è diviso in 12 "capitoli" completamente scollegati fra loro, è come se fosse un insieme di barzellette sconce, un'idea simile potrebbe essere originale(ma non troppo) ed…

leggi tutto
Recensione
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito