Gladiatori di Roma

Trama

Il giovane Timo è riuscito a scampare dall'eruzione del Vesuvio che ha distrutto Pompei e ucciso i suoi genitori grazie all'aiuto del generale Chirone, che lo ha portato a vivere nell'accademia di gladiatori più conosciuta di tutta l'antica Roma di cui è a capo. Cresciuto giorno dopo giorno accanto ai migliori combattenti, Timo non mostra però alcun interesse verso quella disciplina, così lontana dal suo modo di vedere le cose, fino a quando a Roma non fa ritorno Lucilla, la figlia di Chirone promessa in sposa a Cassio, il più valoroso dei gladiatori. Innamoratosi della ragazza, Timo promette a se stesso di battere Cassio in uno scontro diretto durante l'inaugurazione del Colosseo ma per farlo ha bisogno di qualcuno che lo predisponga fisicamente e mentalmente all'occorrenza. Dopo una serie di azioni inconsulte per cui viene espulso anche dall'accademia, sulla sua strada trova Diana, un'esotica allenatrice che con i suoi metodi bizzarri accetta di prepararlo al duello finale.

Note

Lo scopo è svecchiare l’antica Roma, trasformandola in un’avventura a misura di bambino. I numeri, però, sfiorano quelli del kolossal: 35 milioni di euro, 150 scenografie, 500 maestranze. Iginio Straffi, già papà delle Winx, guarda all’America mentre ricostruisce il Colosseo in Cgi. La morale è immediata, sempre valida per un pubblico under 10: la volontà trasforma l’inetto in vincente, meglio se passando da referenti televisivi decontestualizzati e un po’ ruffiani. La rivincita dello sfigato, l’emancipazione della donna e la condanna del doping sono i messaggi veicolati dai personaggi, resi tridimensionali più dalle voci che dalla tecnologia (sulla Chiatti e Argentero vince Belén, ugola caliente dell’intransigente addestratrice Diana). Resta il dubbio che una storia così poteva essere disegnata a matita, senza l’investimento da major e il profluvio di merchandising.

Commenti (2) vedi tutti

  • Battutte e dialoghi sulla falsa riga di quelli americani,anche la sceneggiatura nel complesso non troppo originale. In fine le animazioni sono più da videogioco che da film. Non ci siamo

    commento di Bladerunner76
  • Molto carino. L' unica pecca è il doppiaggio.

    commento di Lady1
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

La mamma muore schiacciata da un macigno, durante l’eruzione del Vesuvio che pietrifica Pompei. Il piccolo Timo si salva: il generale Chirone, scorbutico nei modi ma tenero di cuore, lo porta con sé nella Capitale, dove lo cresce come un figlio (all’Accademia dei Gladiatori!). Insieme alla bambina del militare, l’adorabile Lucilla, Timo sviluppa presto un’indole buffa e casinara,… leggi tutto

3 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

JekSpacey di JekSpacey
4 stelle

Le disgrazie di questo film sono evidenti, in primis la sceneggiatura scritta veramente con i piedi (la battuta su stanlio e ollio è terribile) , ma anche l'animazione, che per quanto sia stata curata (ci hanno messo cinque anni a concluderla), a causa del non elevato budget non è riuscita a rendere al meglio le scenografie dell'antica Roma, ma soprattutto le espressioni dei personaggi. A… leggi tutto

1 recensioni negative

2018
2018
Trasmesso il 16 settembre 2018 su Italia 1
Trasmesso il 15 settembre 2018 su Italia 1
Trasmesso l'8 gennaio 2018 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 7 gennaio 2018 su Mediaset Italia 2
2016
2016
Trasmesso il 2 aprile 2016 su Italia 1
2015
2015
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2014
2014

Recensione

Brady di Brady
6 stelle

L'inizio non è dei migliori. Le scene, anche per tipologia di inquadratura, si susseguono ad un ritmo che non sono riuscito ad apprezzare. In non rari casi purtroppo l'incapacità di creare dei dialoghi di un certo spessore ha portato a creare azione dove non era necessaria (come la doppia caduta dal balcone del protagonista, decisamente fastidiosa). Interessante, a mio avviso, la…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 27 dicembre 2014 su Italia 1
2013
2013

Recensione

JekSpacey di JekSpacey
4 stelle

Le disgrazie di questo film sono evidenti, in primis la sceneggiatura scritta veramente con i piedi (la battuta su stanlio e ollio è terribile) , ma anche l'animazione, che per quanto sia stata curata (ci hanno messo cinque anni a concluderla), a causa del non elevato budget non è riuscita a rendere al meglio le scenografie dell'antica Roma, ma soprattutto le espressioni dei personaggi. A…

leggi tutto
Recensione
2012
2012
Nel mese di ottobre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
6 stelle

Iginio Srtaffi fa un film animato? E senza le sue Winx come protagoniste? E' già un bel passo avanti.!!!! Non è un capollavoro, ma è abbastanza divertetnte da piacere ai bambini. Alcune trovate sono carine, altre un pò meno.  Pessima la scelta di Belen Rodriguez come doppiatrice di Diana, la dea della caccia (fra i personaggi più indovinati, assieme agli altri gladiatori perdenti, amici di…

leggi tutto
Recensione

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

La mamma muore schiacciata da un macigno, durante l’eruzione del Vesuvio che pietrifica Pompei. Il piccolo Timo si salva: il generale Chirone, scorbutico nei modi ma tenero di cuore, lo porta con sé nella Capitale, dove lo cresce come un figlio (all’Accademia dei Gladiatori!). Insieme alla bambina del militare, l’adorabile Lucilla, Timo sviluppa presto un’indole buffa e casinara,…

leggi tutto
Recensione
Uscito nelle sale italiane il 15 ottobre 2012
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito