Trama

L'ex poliziotto Torrente, ormai detective privato a tutti gli effetti, ha cercato in tutti i modi di cambiare stile di vita ma, a causa della crisi economica che imperversa in tutta la Spagna, non naviga in buone acque e si ritrova costretto ad accettare un incarico per lui insolito. Contattato da Ramirez, una sua vecchia conoscenza, ha il compito di reclutare alcuni collaboratori per ucciderne il suocero. Qualcosa, però, non va come previsto e Torrente finisce in carcere, dove dovrà escogitare un piano per ritornare in libertà e mettersi sulle tracce di chi lo ha tradito.

Note

Certo non è il massimo iniziare con il quarto capitolo della saga del commissario Torrente, peraltro già “vecchio” di due anni, per cercare di capire e anche apprezzare il fenomeno, diventato popolarissimo in Spagna dove ha ottenuto incassi stratosferici, che porta alle estreme conseguenze la parodia d’un certo cinema di genere costruendo uno dei personaggi più abietti: un poliziotto machista, razzista, fascista, nazionalista. L’accostamento di elementi paradossali alla figura del poliziotto riesce a produrre l’effetto comico ricercato, che gioca sempre e naturalmente sul politicamente scorretto più spinto, dove il cinema di serie B si premura di mostrarci il lato B della nostra società ridicolizzandola.

Commenti (1) vedi tutti

  • Quarto episodio delle avventure dell'ex poliziotto José Luis Torrente. Davvero difficile comprendere le ragioni che hanno portato alla distribuzione italiana di un personaggio i cui primi tre film erano stati (giustamente) ignorati.

    leggi la recensione completa di marcopolo30
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è sufficiente

ezio di ezio
6 stelle

Avete presente il celebre "Monnezza" di Tomas Milian anni settanta?Ecco l'emulo spagnolo che ricalca molto il nostro italiano....con le solite volgarita'con le solite scene inverosimili con i soliti personaggi di contorno.Comunque alla fine risulta anche simpatico e passabile per novanta minuti di ironia. tra battute e nudi vari. leggi tutto

2 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle negative

marcopolo30 di marcopolo30
3 stelle

Il commissario Torrente è stato in Spagna un fenomeno di costume che ha avuto inizio nel 1998 con la prima pellicola della serie, "Torrente, el brazo tonto de la ley". Il suo inventore, autore e interprete porta il nome di Santiago Segura, attore impegnato negli anni '90 in film di comicità surreale di discreta fattura (“El dia del al bestia” di Alex De la Iglesia per… leggi tutto

1 recensioni negative

2015
2015
2014
2014

Recensione

marcopolo30 di marcopolo30
3 stelle

Il commissario Torrente è stato in Spagna un fenomeno di costume che ha avuto inizio nel 1998 con la prima pellicola della serie, "Torrente, el brazo tonto de la ley". Il suo inventore, autore e interprete porta il nome di Santiago Segura, attore impegnato negli anni '90 in film di comicità surreale di discreta fattura (“El dia del al bestia” di Alex De la Iglesia per…

leggi tutto
Recensione

Recensione

ezio di ezio
6 stelle

Avete presente il celebre "Monnezza" di Tomas Milian anni settanta?Ecco l'emulo spagnolo che ricalca molto il nostro italiano....con le solite volgarita'con le solite scene inverosimili con i soliti personaggi di contorno.Comunque alla fine risulta anche simpatico e passabile per novanta minuti di ironia. tra battute e nudi vari.

leggi tutto
Recensione
2013
2013

Recensione

FilmTv Rivista di FilmTv Rivista
6 stelle

Magari non è il massimo iniziare con il quarto capitolo della saga del commissario Torrente, peraltro già “vecchio” di due anni, col titolo del primo episodio e depotenziato del suo 3D originale, per cercare di capire e anche apprezzare il fenomeno - ideato, interpretato e diretto da Santiago Segura - diventato popolarissimo in Spagna dove ha ottenuto incassi stratosferici (ma non ci…

leggi tutto
Recensione
Uscito nelle sale italiane il 29 aprile 2013
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito