Espandi menu
cerca
Gli occhi della notte

Regia di Terence Young vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Carlo Ceruti

Carlo Ceruti

Iscritto dal 16 maggio 2004 Vai al suo profilo
  • Seguaci 30
  • Post -
  • Recensioni 3685
  • Playlist -
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Gli occhi della notte

di Carlo Ceruti
10 stelle

Credo che Hitchcock non avrebbe saputo fare di meglio. Questa vicenda, diretta da un Terence Young in stato di grazia, nonostante sia piuttosto 'teatraleggiante', è manovrata con un'abilità incredibile e c'è un crescendo di suspense magistrale (al punto da farci dimenticare qualche incoerenza nella trama) che culmina in un finale veramente da urlo. Lo spettatore è cosciente di tutto fin dall'inizio; anche se la Hepburn (qui nel ruolo di una cieca) non vede, lui vede tutto ciò che le sta accadendo, compreso il modo in cui ella sta essendo ingannata da tre banditi che vogliono rubarle una bambola piena di droga. E mano a mano che la Hepburn capisce ciò che le sta realmente succedendo, lo spettatore, nonostante sappia tutto fin dall'inizio, comincia a fremere, il suo battito cardiaco aumenta e la tensione diventa paralizzante, soffocante. E' come se anche chi guarda fosse stato accecato, perché riesce totalmente ad identificarsi con la protagonista. E quando la suspense raggiunge lo zenit nel finale ed anche chi guarda viene (stavolta sul serio) accecato, non sembra esistere più certezza e pare impossibile fare qualche previsione. Ma poi le luci si riaccendono ed il battito decelera e ci si rende conto di aver visto un film che seppure abbia, lo ripeto, delle incoerenze, è riuscito a trasmettere un'ansia angosciosa magistrale e credo sia questa la cosa più importante in un thriller.
Inutile spendersi ancora nel lodare la Hepburn, che è talmente credibile nel ruolo della cieca, da stimolare una tale compassione in chi la guarda al punto da sperare che ella dia la bambola al più presto ai suoi carnefici, prima che tutto degeneri in modo violento ed affinché se ne liberi al più presto. Ma, purtroppo, tutto degenera.
Terence Young è, lo ripeto, in stato di grazia e conferisce alla vicenda un ritmo infallibile che corre sulle continue scoperte che la Hepburn compie e sulla situazione che diventa sempre più tesa, ben sapendo che, da un momento all'altro, tutto può degenerare in modo violento.
Tabellino dei punteggi di Film Tv ritmo:3 tensione:3

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati