Espandi menu
cerca
Walker, Texas Ranger: Processo infuocato

Regia di Aaron Norris vedi scheda film

Recensioni

L'autore

marcopolo30

marcopolo30

Iscritto dal 1 settembre 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 110
  • Post 3
  • Recensioni 2819
  • Playlist 11
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Walker, Texas Ranger: Processo infuocato

di marcopolo30
1 stelle

Film TV sulla scia dell'omonima serie televisiva. Il livello resta il medesimo: pauperrimo.

Walker, Texas Ranger“ è stata una serie TV di grande successo prodotta fra il 1993 e il 2001 per un totale di 202 episodi, più un lungometraggio uscito nel 2005. Tanto negli USA così come da noi ha sempre goduto di una sua buona schiera di fedeli (mio padre è fra essi...) e io mi sono sempre chiesto cosa potessero trovarci in un prodotto scarso a livello tecnico, ovvio quanto a plot e offensivamente reazionario per ideologia. Questo film TV “Walker Texas Ranger, processo infuocato” diretto da Aaron Norris (fratello di Chuck) non fa eccezione, e aggiungo anzi che si tratta semplicemente di due episodi distinti montati a incastro così da farli risultare un tutt'uno. Le due indagini non hanno infatti niente a che vedere l'una con l'altra, né in nessun momento i personaggi coinvolti in una interagiscono con gli altri. Davvero il nulla più totale, con emozioni zero (tanto quelle mostrate dai personaggi, tanto quelle risvegliate nello sfortunato spettatore) e un continuo, becero inno a quei valori (pseudo)americani politicamente corretti cui Chuck Norris e soci fanno continuamente la riverenza. Bello in particolar modo sentire un criminale incallito raccomandarsi al suo giovane socio con un: “Non fare sciocchezze” che sa molto di educande, per non offendere evidentemente le virginee orecchie del pubblico a cui però non vengono risparmiati decine di morti ammazzati. Finale (comunque in stile 'To be continued') ancora più idiota di tutto il resto.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati