Espandi menu
cerca
The Bay

Regia di Barry Levinson vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mck

mck

Iscritto dal 15 agosto 2011 Vai al suo profilo
  • Seguaci 181
  • Post 120
  • Recensioni 655
  • Playlist 207
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi
Questo testo contiene anticipazioni sulla trama.

La recensione su The Bay

di mck
6 stelle

"Non riesco a persuadermi del fatto che un Dio buono e onnipotente abbia potuto e voluto creare con espressa intenzione gl'icneumonidi facendo deliberatamente in modo ch'essi si nutrissero del corpo di bruchi ancora vivi." - Charles Darwin

 

 

DirtyLeaks :

 

da "lo Squalo" a "lo Scolo" :

 

una Lingua di merda chimica s'insinua nella Baia.

 

Questa invece è tutta sana, incontaminata, meravigliosa natura ( infinite forme bellissime ) all'opera :

 

I. Inquinamento.

 

L'Arte Cinematografica come Tongue Re­placement [ il Cinema che si sostituisce alla Realtà ( dopo che l'Informazione - completamente dimentica del proprio primevo e sacro compito - l'ha completamente dissanguata ), indagandola, per restituircela 'meglio' e per sopravvivere in tempi di Comunicazione liquida, eterea, corpuscolare ], ovvero : Found Footage, per la serie : razza d'idiota, tienila dritta e ferma quella cazzo di videocamera, grandissimo pirla !

 

Ma "the Bay", fondamentalmente, non è un Found Footage : è un mockumentary sulla realizzazione di un documentario costituito da found footage.

 

Volevo scrivere qualcosa tipo questa : http://www.i400calci.com/2012/11/the-bay-non-so-se-ce-la-faccio/, ma evidentemente qualcosa tipo questa : http://www.i400calci.com/2012/11/the-bay-non-so-se-ce-la-faccio/ - anzi, proprio questa : http://www.i400calci.com/2012/11/the-bay-non-so-se-ce-la-faccio/ - c'era e c'è già, ed è proprio questa : http://www.i400calci.com/2012/11/the-bay-non-so-se-ce-la-faccio/, quindi...

...intanto...

...ecco qualche altra amabile bestiolina, oltre all'Artropodo Crostaceo Isopode, il Cymothoa exigua, simpatico animaletto che, una volta raggiunto lo stadio di sviluppo pre-adulto, si stacca dal pullulante nido in grembo alla carcassa del precedente malcaptato ospitante i di lui genitori bacherozzi, e prende a viaggiare libero come la miriade di fratellini ognun per la sua strada per lo sterminato orbe acqueo lasciandosi trasportare cullato dai flussi delle correnti marine nutrendosi di plancton e speranza, fino a quando, capitato dalle parti delle branchie di un pesce, lesto vi s'infila cogliendo la preziosa occasione, e zampettando e sgranocchiando tessuto muscolare e cartilagineo s'insinua nel corpo del pesce andando ad insediarsi definitivamente nel cavo orale dell'ospite, agganciandosi e ancorandosi con le sue belle zampette provviste di una miriade di piccoli uncini alla lingua del pesciotto, entrandone in comunione e iniziando a succhiarne da lì il sangue ( per bisogno nutritivo, per puro divertimento e per un ulteriore fine ultimo, più qualche morsetto : si, è stronzo ), fino a causare la necrosi dell'organo muscolare. A quel punto, la Meraviglia della Natura : il parassita, cresciuto di stazza fino a raggiungere le dimensioni finali della forma adulta, ovvero quelle della lingua dell'ospite ormai necrotizzata ed assimilata, si sostituisce ad essa agganciandosi ai muscoli residui, ai nervi, alle cartilagini, ai filamenti e all'apparato circolatorio, espletandone ed assumendone tutte le funzioni. Insomma, Alien je fa 'na pippa. Il pesce parassitato continua a vivere 'normalmente', come novello Jebediah Springfield con la sua lingua d'argento ( eccovenolli esplicitevole esempio della reliquia in forma di Lettera Rubata :

http://24.media.tumblr.com/4b225ec04782ca5c1d893ac733c05f0c/tumblr_mtvga9tS4y1s5tlmxo1_500.png ), ovvero :

 

Imenottero Icneumonide, sp.

 

Vedi anche :

//www.filmtv.it/playlist/48022/melange--13-opinione-concisa-13-racconto-abbozzato/  

//www.filmtv.it/playlist/48054/raccontino-d-estate--cap-1-e-2-di/

 

Pesce Osseo, Candirù :

http://www.fun-morph.ugent.be/Projects/Trichomycterids/Vandellia%20cirrhosa%20ANSP178176.jpg

 

Questo simpatico pescetto invece è esso stesso un parassita e vuole la rivincita per l'intera categoria così subissata dagli isopodi e da ogni possibile vermicello mangione ( solo che per farlo...parassita altri pesci, e così siam da capo...) : scorrazza allegro nel Bacino del Rio delle Amazzoni attratto come l'isopode di cui sopra dalla possibilità d'infilarsi nelle branchie di altri pesci per lì insediarvisi e succhiare sangue mangiando a sbafo. I suoi recettori sono particolarmente sensibili ( non potendo sfruttare la vista per individuare le sue prede-ospiti nelle limacciose acque dei fiumi in cui vive, in particolare tra la melma del fondo, perché in fondo sempre un pesce-gatto è ) alla presenza di sangue ( come squali e piranha ), di prodotti di scarto della respirazione branchiale dei pesci e di urea e ammoniaca prodotta dalla minzione degli animali che abitano il fiume : s'insinua nelle branchie, ma non è un tipo che va troppo per il sottile e alla fine non fa distinzioni tra una branchia e...un'uretra. Perciò, continuate pure a farla nella piscina comunale, ma sappiate che è cosa buona e giusta sapersi trattenere mentre si è a mollo nudi e crudi dalle parti di Manaus : una volta che la testolina s'è infilata nello sacro pertugio immacolato è un attimo, due colpi di pinna caudale e qualche torsione della spina dorsale ed è tutto quanto bello dentro. Ma è adesso che viene il bello : una bella pisciata potente rischierebbe di farlo schizzare fuori e lui che fa ? Sfrutta la bella ( si, è tutto bello in Natura. E Doloroso, anche ) serie di uncini disposti a raggera sul capo poco sotto le branchie, li fa scattare come gli artigli di Wolverin, come vendicativi ami da pesca, aggrappandosi così saldamente alle pareti uretrali. Ora, tutto, ma non tiratelo per il pezzetto di coda che ancora sporge, se sporge ( ma in quel caso sareste ben sotto la media...).

 

La Maledizione dell'Onisco Lontano dall'Eden : dove

" ognuno pensa a coltivare il proprio orticello :

sono un virus e ho bisogno di te, cellula;

sono una cellula e potresti aiutarmi, batterio;

sono una fasciola epatica e non posso sopravvivere a meno di non asservirti, formica.

Meravigliosa unità della vita, che aveva intuito Geoffroy Saint-Hilaire. Stupefacente continuità del codice genetico in virtù del quale il batterio può trasformare un onisco maschio in un onisco femmina, perché l'informazione portata dai suoi geni può infiltrarsi nel piccolo crostaceo malgrado il loro antenato comune sia vissuto due miliardi di anni prima.

Meravigliosa inventiva della vita, che può rispondere alla stessa pressione delle condizioni ambientali attraverso una molteplicità di soluzioni e che può anche concedersi il lusso di costruire delle «cose» che non rispondono a niente. Favolosa diversità delle strategie d'infestazione dei patogeni e dei meccanismi di resistenza degli ospiti, ma che non svelerà mai perché la tossina del botulismo esiste e non serve, apparentemente, a nulla ".

- la Maledizione dell'Onisco - Christine Coustau e Olivier Hertel - UTET, 2010

 

...Invasioni Ecologiche : Rane Toro dal Nord America ad invadere l'Europa, Conigli dall'Europa ad invadere l'Australia, il coleottero curculionide ( volg. Punteruolo Rosso ) di SacroGRA, forme di vita Marziane ad invadere la Terra...

- Lontano dall'Eden - Alan Burdick - Codice Edizioni, 2006

 

Batteri che tramutano fisicamente ma non geneticamente i maschi di certi onischi [ sempre isopodi come il caro Cymothoa exigua di cui sopra ( ma in questo caso terrestri, i classici 'porcellini di terra' che si appallottolano su se stessi per protezione se infastiditi ), per la serie : chi la fa l'aspetti ! ] in femmine... Formiche che coltivano funghi e allevano farfalle, remore che si attaccano agli squali, idiozia umana che sfrutta ignoranza, cattiveria e stupidità umana per diffondersi e divenire l'elemento più comune dell'universo dopo l'idrogeno...

 

 

 

II. Mutazione, Invasione e Bonifica.

 

L'idea di fondo, fondamentale, fondativa della pellicola, e che bene o male, ma più bene direi, la pervade tutta, sancendone sia l'inizio che la fine, pur con grossolana ingenuità

 

--- oltre ogni isopode mutato

 

( Godzilla; il pesce-anfibio di the Host-Gwoemul; i Megapython e i Gatoroid di Mary Lambert by the Asylum ingozzati di steroidi in una folle corsa a favore di idiozia per usare di volta in volta i pitoni contro gli alligatori e viceversa, tipo un infernale per l'appunto serpente che si mangia la coda e che facendolo diventa sempre più grosso...

 

Aveva già detto tutto Tex Avery in King Size Canary del '47 :

http://www.youtube.com/watch?v=RmP7vI-ROsU [240p]

http://www.youtube.com/watch?v=O6a1pg2ICio [360p]

inserisco due link, chissà mai che la Warner li faccia levare...

...addenda Aprile 2014 : minchia, veloci ! Già fatto...

 

 

Ecco allora - qui sopra - un'istantanea )

 

per criminali azioni umane, oltre ogni modalità di affronto della crisi sezionata e giudicata, sia a livello locale e personale che politico, istituzionale e nazionale , oltre ogni doverosa concessione ai topoi del genere horror ---,

 

è questa : come l'Autorità, dopo che lo status quo è stato riportato a livello zero, dopo l'aver ristabilito l'ordine delle cose, dopo la risoluzione della crisi, avvenuta con un'improbaile immissione massiva di cloro nella baia, ha coperto e censurato la Gestione ( intempestiva, raffazzonata, incapace quanto si vuole, ma non ''criminale'' ) della stessa, ovvero : la ricostruzione degli eventi così come si sono svolti, si, ma soprattutto il fatto che, pur riuscendo a risolvere la crisi circoscrivendola ( solo poco meno di un migliao di morti in tutto ), l'Autorità abbia deciso di coprire comunque il vero svolgimento dei fatti ( tra l'altro, il film non spiega bene fino a che livello ) : ma con la tecnologia oggi a disposizione, qualche Informazione filtra sempre. Il discorso poteva svilupparsi oltre, aggiungendo un'ulteriore risposta dell'Autorità per mezzo di contro-informazione falsa costruita all'uopo... Ma è "the Bay", non è George A. Romero e non è Brian De Palma...

 

Comunque quest'abitudine a censurare magari non primariamente i propri errori, ma per partito preso, la verità, è anche ben restituita dal film, che lì, però, si ferma.

Ecco spiegate le - risicate - tre stelle assegnate al film : una sufficienza appagata e delusa, dalle troppe piccole incongruenze ( le stesse che pervadevano "Sphere", dall'invece ottimo romanzo di Crichton ) che non si possono 'perdonare' ad un horror che sfrutta un ''messaggio'' come veicolo portante.

Un film né carne né pesce : un po' isopode ( Ordine di crostacei, anche di terra ), un po' diplopode ( Classe di artropodi ), insomma.

 

 

Ma è la somma che fa il totale perciò : * * * piene, dai : per una certa grezza tensione ed empatia che Levinson riesce a creare riuscendo in parte a generare un poco di sospensione dell'incredulità ( la parte ''scientifica'' e quella sociale al Centro di Crisi funziona ed è la migliore, poi viene quella all'ospedale : la sospensione entra in gioco, segnando qualche punto, in merito a certe incongruenze di (non) rispetto della logica della continuità narrativa ).

 

Ok, allora, quindi il valore esplicito di "Redacted" e di "Diary of the Dead" non si può nominare, è un paragone impossibile e fuorviante, però sarebbe stato splendido se durante la scena con la dash-cam posizionata sul cruscotto di un'auto della polizia l'azione vera e propria fosse passata, chessò, al PdV di una pur sempre probabile mini-camera posta in testa a guisa d'auricolare ad un poliziotto, per mostrare quello che effettivamente stava accadendo all'interno del secondo piano della villetta a schiera : sentire parlare quelle persone...con la loro lingua sostituita... - omissis - ...

 

 

Scritto da Michael Wallach.

Prodotto da Barry Levinson, dall'orrido Oren Peli etc...

Produttori esecutivi sono, tra gli altri, Colin e Greg Strause, autori di uno "Skyfall" che non mi è dispiaciuto poi tanto.

Musiche ( ma è un found footage !!! No, non lo è...) di Marcelo Zavos [ embè ? Zavros è uno che ti entra in casa quando non ci sei e ti musica tutti i filmini amatoriali che trova, dal matrimonio alle vacanze, dalla nascita di tuo figlio all'ufo che sei sicuro di aver ripreso quella volta a Civitavecchia : no, scherzo, è lo stesso principio ( beh, non proprio lo stesso, ma il concetto è quello : "the Bay" è una prova campione del film che sarà, è un documentario girato via Skype in sala di montaggio e missaggio durante l'assemblamento del film...nel film ) usato da DePalma in Redacted, dove gli spezzoni del documentario francese sono musicati con la Sarabanda di Handel già simbolo di Barry Lyndon. Ma anche no : certi inserimenti di suoni atti a creare spavento non rientrano nemmeno nei canoni di un documentario ''di protesta'' ].

 

 

 

III. Dietrologia.

 

1. Premessa :

 

Dal ( quasi ( vedasi il Codice Hays, dai primi anni '30 alla fine dei '60 ) insolito ) Politicamente Corretto dell'Era Clintoniana

 

( che si 'ritorcerà' contro lo stesso Clinton, 'solidificando' questo sentimento popolare/ano in una macchia gelosamente e preventivamente conservata in un armadio e trovando in essa la propria icona ( nella massima Era Anti-Iconoclasta che mai ci sia stata, Hollywoodianament parlando e tralasciando fondamentalismi religiosi, ma facendo comunque un pensierino alla Croce ) in vista dello Scontro Finale che avrebbe determinato il Secolo a Venire, quello fra George W. Bush e Al Gore )

 

alle solite Scorrettezze della Politica ( dal Building n.7 del WorldTradeCenter alla Guerra Santa in Afghanistan, dalla Pistola Fumante per l'Iraq alla Mission Accomplished professata sul ponte della portaerei USS Lincoln nel...2003 ),

 

fino a giungere ad una certa baia tranquilla del Maryland, che non vedeva tanto trambusto dai cattolici e poi protestanti ( Atto di Tolleranza del Maryland ) nobili tempi delle 13 colonie e dello sbarco di George Calvert...

 

 

2. Svolgimento :

 

Il cinema di Barry Levinson ha attraversato un decennio nero, qualitativamente, circoscrivibile ( esentando dall'inserirli in esso i film citati ) in un periodo che va dal 1998 di "Wag the Dog" ( mentre il successivo "An Everlasting Piece", del 2000, è solo uno scherzo ) al 2008 di "What Just Happened ?"

 

{ il 2010 confermerà, con un più che discreto "You Don't Know Jack" girato per HBO [ al quale personalmente continuo a preferire - fatte le debite contestualizzazioni di genere - il 'libercolo' di Kurt Vonnegut, Jr., "God Bless You, Dr. Kevorkian", 1999 (ediz.ital. per i tipi di Elèuthera, 2000) ], l'uscita dal periodo opaco } :

 

ovvero, in pratica, coincidente con i lunghi postumi della fine dell'Era Clintoniana ( raccontata dal "the Human Stain" di Philip Roth ( e Robert Benton ), gestiti da Georgino W. Bush, Jr. & Family.

 

Il pieno dell'Era Clintoniana, invece, a sua volta, ha coinciso con e soprattutto favorito la consacrazione a priori di un certo cinema di papà ( per non dire di 'papi' ) : un'era politica e sociale e un cinema del...disimpegno impegnato...un cinema...veltroniano d'oltreoceano, che Levinson ha solcato ( proveniendo da successi di pubblico quali "Good Morning, VietNam" e "Rain Man" ) con assurdità interessanti ("Toys", '92 - "Jimmy HollyWood", '94), tentativi paradossalmente normali, convenzionali e conformi - leggasi : ciofeche paurose ("Disclosure", '94), pesanti polpettoni ("Bugsy", '92 - "Sleepers", '96) e capolavori b-movie mancati { Sphere, '97 : era l'epoca dell'onda lunga di "the Abyss", per intenderci --- e anche la letteratura SF ha nuotato tra quelle scogliere sommerse e viaggiato per quei canyon ed abissi sottomarini : Peter Watts ("StarFish",'99), Allen Steele ( "Oceanspace", '00), Frank Schatzing ( "Der Schwarm ", '04), lo stesso A.C.Clarke [ da "the Deep Range" del '57 e "People of the Sea" del '63 a "the Ghost from the Grand Banks" del '90 ], e certi passaggi di Charles Sheffield, David Brin ( il ciclo "Uplift Universe" ('80-'98), etc...}.

 

 

La fine dell'Era Clintoniana e l'avvento ( e pure il secondo avvento di un secondo mandato ) dell'Era G.W.Bush, Jr., ha segnato per...un certo tipo di registi, che fino ad allora ne avevano condiviso lo...''spirito dei tempi''...anche la fine di un loro modo di fare cinema, e in alcuni casi questo loro modo di fare cinema è ritornato ad essere, a volte, più politico e...''interessante'', penso a :

 

Lawrence Kasdan, che ha...pre-scritto l'Era Clintoniana con "Grand Canyon" (piccolo capolavoro), "the BodyGuard" (grande merdata), "Wyatt Earp" { classico fuori tempo [ nel senso che non riesce a frantumare l'involucro della classicità rimanendo rinchiuso nella consuetudine del canone ( come in parte "the Missing" di Ron Howard, ''sommo'' fautore di quell'epoca : "BackDraft--Far and Away--the Paper--Apollo 13--Ransom--EDtv" ) ], cosa che invece riescono a non essere quei gran pezzi di cinema quali la doppietta di Walter Hill ("Geronimo" e "Wild Bill") e la Trilogia della Fontiera di Kevin Costner [ "Dance With Wolves", "the Postman" e "Open Range" ( Sue-Annette Bening, guanti da lavoro calzati, s'alza dai gladiol'in fiore, voltandosi verso Kevin Costner che finalmente s'è deciso a farle la proposta di matrimonio : " Charlie, lo sai quanti anni ho ? ", gli dice. Dal sole avidamente catturata ogni spia del tempo, non è mai stata così bella ) : uno migliore dell'altro, e tutti conclusi/aperti sull'incedere di cavalli, un ritorno alle Origini del Cinema, un freeze frame su Muybridge ] }, e "French Kiss", e che si appresta a ri-scrivere un'altra era, un'era lontana lontana, passando direttamente dalla prima ( la seconda per la cronologia interna ) trilogia di Star Wars alla terza in divenire ( e che con il "the Bay" Levinsoniano ha in ''comune'', a tratti, il "DreamCatcher" da S.King ), a

 

Kevin Reynolds ( Robin Hood, Rapa Nui, WaterWorld) e a

Robert Benton ( Billy Bathgate, Nobody's Fool, Twilight ).

 

Tutti registi questi quattro tra l'altro accomunati da una certa ''ottantitudine" : B.Levinson - Young Sherlock Holmes ( e i già citati "Good Morning, Vietnam", molto 80's, e "Rain Man", già 90's ), Kasdan - Silverado ( e i precedenti illustri di "Body Heat" e "the Big Chill" ), K.Reynolds - Fandango, R.Benton - Kramer vs Kramer, così come da un certo indipendentismo post Clinton-pre Bush Jr : B.Levinson - Wag the Dog, L.Kasdan - Mumford, K.Reynolds - One Eight Seven , R.Benton - (lo script di) "the Ice Harvest" ( ma tirando in ballo Harold Ramis allora apriremmo un altro fronte immenso a comprendere Chris Columbus, Ivan Reitman, la factory di John Landis...).

 

E si potrebbero aggiungere pure i nomi di Warren Beatty ( fenomeno, quest'ottantitudine, gli va riconosciuto, che Robert Redford ha tentato di combattere con ogni mezzo (Clintoniano e post-Clintoniano) a sua disposizione, e che George Clooney ha innestato con forza a tratti ''salvifica" nell'Era George W. Bush, Jr., portando sulle scene script e visioni di Stephen Gagan, Tony Gilroy, Grant Heslow, Charlie Kaufman...) e - ma solo in parte - Philip Kaufman : dallo splendido "the Right Stuff" ( da un imprescindibile Tom Wolfe ) allo schianto con Sol Levante ( da un 'minore' M.Crichton : nome che ritorna per la 4a volta in questo pezzo : forse lo scrittore-filmaker che ha più caratterizzato il passaggio dai '70 ai '90 ).

 

 

 

Postilla : Richiamo Vaccinazione.

 

Found Footage : "Redacted" [ il più simile per architettura a "the Bay" che, come già detto, non è propriamente anzi quasi per nulla un found footage ( per non citare anche "la Rabbia" di P.P.Pasolini e G.Guareschi, l'Orson Welles di "F for Fake"/"It's All True"/"the Other Side of the Wind" e il Guy Debord di "Critique de la Séparation"...) ] e "Diary of the Dead" i migliori, poi "Cloverfield", "Project X" e "[oREC]", e poi una lista infinita ( non ho visto Chronicle, gli altri REC, September Tapes e Cannibal Holocaust ) di becerume d'accatto : the Blair Witch Project, Paranormal Activity, the Last Exorcism, eccetera, un eccetera lungo quanto una batteria che non si scarica mai, ma in compenso la mano trema sempre, sempre, sempre, non dico di fronte al disatro, ma a un placido tramonto sul ma...bzzzr...re...bzzzr...

 

Parafrasando - perché la canzone parla di uomini direttamente posti contro altri uomini - ma mica poi tanto - dato che qui non è che sia molto diverso : il giro è un po' più largo ma...andrebbe bene anche per la Terra dei Fuochi - e sottolineando il fatto che la Scienza non ha colpe alcune :

 

...high-tech, bio-tech, igiene genetica...

l'uomo s'assottiglia, dimensione catodica,

immagine dislocabile monodimensionale,

porno-maniacale, reality e virtuale.

Già consumatore l'uomo si vuole clone,

una merce qualsiasi : lo era da schiavo, lo sarà da padrone.

Tecnologie obsolete, congegni scaduti, scorie, rifiuti,

a tessere l'ordito d'un sudario, calvario.

La carne s'è fatta vendetta / il corpo è la bomba perfetta :

pacco esplosivo sigillato in provetta,

bomba intelligente, sporca, settica :

il corpo è la bomba perfetta / la carne s'è fatta vendetta.

 

G.L.Ferretti / P.G.R. - " Cronaca di Guerra / I " - Ultime Notizie di Cronaca - 2009

 

e dalla " Cronaca di Guerra / II " :

 

...oche inchiodate, oche intubate,

credono il paté loro forma sostanza...

 

Giochi seri di situazioni gravi - ogni tanto facciamole coincidere e coesistere queste due condizioni - in ironiche allusioni, eufemismi ed antifrasi oca-essere umano... Intanto quest'acqua dissalata dalla baia del nostro mare, quest'acqua del pozzo dalla falda superficiale, non mi par per nulla niente male... Salute.

 

 

p.s. : ho messo il " ! " ad indicare vari spoiler...ma in realtà il ''mostro'' appare già ben in vista sin dalla locandina ( che in qualche modo cita letteralmente quella di "Jaws" ), non è certo questo il presunto 'problema' [ come non lo è per esempio quello riguardo alla sorte della protagonista, che viene mostrata viva, vegeta e sana all'inizio del film ( location che poi è la sala di registrazione via skype del commento audio/intervista...e ) che ( quindi ) è la fine del film, rintanata in una ''località protetta'' da possibili ''rappresaglie governative'' ]  : quello che 'conta' in ''the Bay'' - forse paradossalmente, forse 'fuori luogo', data la natura ''ibrida'', moralmente parlando, dell'opera - è, in parte - come in ogni horror che si rispetti : non chi ma in che ordine i prot. e i co-prot. verranno sterminati - il numero dei morti totali e quanto si estenderà il disastro, ma soprattutto la ragione stessa della nascita del film nel film ( che è il film stesso ), ovvero : la post-gestione della crisi ( sia essa risolta o meno ) da parte delle Autorità.    

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati