Trama

Sono passati ormai diversi anni da quando Johnny Blaze (Nicolas Cage) ha sancito il suo patto con il diavolo (Ciarán Hinds), vivendo in isolamento nell'Europa dell'est per cercare di reprimere la maledizione che lo accompagna. I suoi sforzi vengono però vanificati quando, contattato da una setta, è costretto a far ricorso all'incontrollabile potere del suo alter ego Ghost Rider per salvare la vita a Danny, un bambino di tredici anni, da cui dipendono le sorti di tutta l'umanità. La nuova impresa fornirà a Johnny anche l'occasione per ripensare a cosa nel passato ha generato la perdita della sua spiritualità.

Approfondimento

 

CIAK, MOTORE, MOVIMENTO!

Rispetto al primo capitolo, uscito 5 anni prima, Ghost Rider - Spirito di vendetta si presenta agli estimatori del fumetto con stile e tecnica di realizzazione più aggressivi e spinti, cambiando anche alcune caratteristiche del personaggio principale, del suo modo di vestirsi e muoversi, compresa anche la sua moto. In un universo fantastico in cui nulla sembra essere fermo, la parola d'ordine dei registi è stata movimento, sia dietro che davanti alla macchina da presa, e a quest'imperativo hanno dovuto attenersi sia i tecnici impegnati nella produzione sia gli attori in scena, come la nostra Violante Placido, di solito in panni molto più calmi e rilassati. A dispetto della tecnologia, usata per accendere - letteralmente - Johnny Blaze, ogni sequenza è stata girata su set reali, chiedendo alle controfigure di inscenare vere corse in motocicletta, mettendo spesso a repentaglio anche le loro vite pur di garantire un prodotto reale e coinvolgente che non costringesse lo spettatore a rendersi conto della finzione. Gli stessi registi, amanti delle situazioni estreme, si sono impegnati in prima persona in mirabolanti movimenti pur di riprendere anche le scene più adrenaliniche con la camera a spalla, loro marchio di fabbrica già consolidato in Crank (2006). Si racconta, infatti, che pur di non rinunciare all'effetto realistico abbiano girato con dei rollerblades ai piedi o sospesi in aria, su degli elicotteri, le scene degli inseguimenti in autostrada.

A ME GLI OCCHI

Raccontando di eventi accaduti molto tempo dopo quanto presentato in Ghost Rider (2007), è chiaro che il personaggio di Blaze avrebbe dovuto subire delle modifiche caratteriali importanti e che la storia avrebbe dovuto incentrarsi soprattutto sui motivi che lo hanno spinto a diventare ciò che è, analizzando più da vicino i demoni che lo perseguitano. È così che dal suo giubbotto in pelle, ad esempio, sono scomparsi borchie e spunzoni per dare un'idea meno heavy metal del personaggio e renderlo invece più simile a un motociclista reale, decidendo di far interpretare a Nicolas Cage sia il ruolo di Blaze che quello di Ghost Rider. Mentre nel primo episodio, Ghost Rider aveva le fattezze di decine di differenti stuntman, questa volta è lo stesso Cage a mettersi in gioco, interpretando tutti e due i ruoli, dando prova di sapersi barcamenare con due caratteri, per certi versi agli antipodi, che convivono all'interno dello stesso corpo umano. Ciò ha richiesto anche che, per la prima volta, in fase di sceneggiatura ci si soffermasse in maniera particolareggiata anche sull'entità demoniaca per rappresentarla come qualcuno con cui fosse possibile in qualche modo immedesimarsi. Così Zarathos - nome di battesimo di Ghost Rider - ha preso le sembianze di un antico faraone, che per annientare i nemici si muove in maniera ipnotica, ricordando le danze dei cobra. Nonostante si dovesse lavorare poi di computer graphic, Cage per interpretare Ghost Rider si è presentato sul set sempre truccato con un teschio sul viso e con i due occhi coperti da lentine scurissime per incutere timore agli altri attori e far sì che la recitazione apparisse meno forzata. Non si è lavorato sul trucco degli occhi solo per Cage: per far da contraltare alle sue lenti a contatto scure, Idris Elba usa delle lenti a contatto chiare per dar forma al personaggio di Moreau, un monaco ubriacone dai cui occhi si sprigionano una particolare luce e carisma. Così come, sempre gli occhi e il loro trucco appaiono fondamentali per Nadya, il personaggio interpretato da Violante Placido: con un look dark e punk rock, lo sguardo di Nadya è necessariamente malinconico e disperato ma al tempo stesso tosto e fiero delle malefatte di cui lei si rende protagonista. A differenza, poi, degli altri personaggi, Nadya è quella che porta con il suo giubbotto rosso una buona dose di colore, che rompe il monocromatismo degli altri costumi. 

MOTO IN SCENA

Johnny Blaze guida una Yamaha V-Max che sembra cucita apposta sul personaggio. Volutamente ammaccata e piena di graffi, si alterna ovviamente alla motocicletta che guida Ghost Rider, ottenuta con l'uso di finiture in vernice, sabbia e schiume ad espansione capaci di ridare l'effetto di una moto raffreddata centinaia di volte dopo aver preso costantemente fuoco, come se fosse fuoriuscita da una colata lavica. Mentre Moreau guida una Ural Solo 750 dotata di sella e borse in pelle vintage, ad esser protagonista è anche un gigantesco Bagger 288, un escavatore da miniera lungo 23 metri e alto 10.

 

 

 

 

 

Leggi tuttoLeggi meno

Note

L’ottusa, irresistibile autoironia di cui il primo film era intriso qui si riduce a un fumettoso spiegone iniziale e a un paio di sequenze allucinatorie pop. L’improbabile austerità della protagonista femminile fa da corollario a una missione ineludibile (c’è di mezzo il destino del mondo) ma trascurabile (a chi importa del mondo se manco un triplo carpiato su due ruote 3D t’incolla allo schermo?). Una miccia inesplosa nonostante l’elasticità facciale di Cage, che ha trovato la sua dimensione espressiva nella trasformazione in Rider.

Commenti (6) vedi tutti

  • Le location rumene si addicono a questo modesto b-movie di marca Marvel su Ghost Rider, ancora una volta interpretato da Nicolas Cage e spalleggiato da un sarcastico e sornione Idris Elba nel ruolo di un prete guerriero ubriacone, peccato che il primo film avesse la pretesa d'essere un kolossal...

    leggi la recensione completa di Marco Poggi
  • Osceno... Voto 3

    commento di ILDIODELLERECENSIONI
  • Merda molle

    commento di sticazzi
  • Orribile, Scarno e Mal Fatto

    leggi la recensione completa di LucaJazz94
  • trama da cartone animato, non succede nulla di particolare, avvenimenti assurdi.

    commento di raimea
  • Il film è un pretesto per alcune sequenze ad alto tasso di adrenalina, caos, polvere e fiamme ma in conclusione niente di particolarmente interessante.

    commento di sigourneyrules
Scrivi un tuo commento breve su questo film

Scrivi un commento breve (max 350 battute)

Attenzione se vuoi puoi scrivere una recensione vera e propria.

Vedi anche
Recensioni

La recensione più votata è negativa

will kane di will kane
2 stelle

Quando uscì il molto maldestro "Daredevil" di Mark Steven Johnson,mi irritò tanto che uno degli eroi più belli,protagonista di storie splendide quale il supereroe cieco,quasi una versione marvelliana di Batman,si fosse purtroppo ritrovato con uno dei peggiori adattamenti per lo schermo.E quando anche il motociclista indemoniato,giustiziere ossesso Johnny Blaze alias Ghost Rider,venne affidato… leggi tutto

10 recensioni negative

Recensioni

La recensione più votata delle sufficienti

Paul Hackett di Paul Hackett
6 stelle

Johnny Blaze, il motociclista posseduto dallo Spirito della Vendetta in seguito ad un patto col diavolo, viene convinto dal monaco Moureau ad aiutare la giovane Nadia a salvare il figlio Danny dalle grinfie del demone Roarke. Sarà l'inizio di una terribile e spericolata avventura. Con tutta franchezza, da questo secondo episodio della saga dell'antieroe Marvel Ghost Rider non mi aspettavo la… leggi tutto

6 recensioni sufficienti

Recensioni

La recensione più votata delle positive

kubritch di kubritch
10 stelle

Giudizio di pre-visione: 5 cagatòns*. *Il cagatòn misura la forza esplosiva generata dall'impatto di un fascio di fotoni emesso da un comune propiettore contro uno schermo cinematografico e riguarda i danni prodotti sul genere umano, che a differenza del megaton sono invisibili, in quanto inerenti al sistema neuronale. leggi tutto

1 recensioni positive

2019
2019
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 5 voti
vedi tutti
Nel mese di gennaio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2018
2018

Recensione

Marco Poggi di Marco Poggi
4 stelle

Nicolas Cage fa il diavolo a quattro, ma gli effetti speciali e la moto sono più modesti rispetto al primo film,  per scegliere la strada del B-movie. Il soggetto rimanda a "IL PRESAGIO" per via del del piccolo Danny Ketch figlio di una zingara e del diavolo, ma il tutto sembra un telefilm vecchia maniera alla "SUPERCAR", dove Ghost Rider appare poco e ringhia come l'Hulk…

leggi tutto
Recensione
Utile per 2 utenti
Trasmesso il 5 ottobre 2018 su 20
Trasmesso il 4 ottobre 2018 su 20
Trasmesso il 27 agosto 2018 su Italia 1

I FILM TRATTI DAI FUMETTI DELLA MARVEL

iena di iena

Ormai è ufficiale: per la prima volta, anche in Italia, un film tratto dai fumetti della Marvel è arrivato ad essere campione assoluto di incassi di una stagione cinematografica. Mi riferisco naturalmente…

leggi tutto
Playlist
Trasmesso il 27 luglio 2018 su Mediaset Italia 2
Trasmesso il 26 luglio 2018 su Mediaset Italia 2
2017
2017
Trasmesso il 18 dicembre 2017 su Italia 1

Recensione

LoSqualoSiciliano di LoSqualoSiciliano
4 stelle

Torna il Rider questa volta con la missione di salvare un giovane catturato da dei seguaci di satana in persona , nel suo tragitto avrà l'aiuto di un prete francese alcolizzato e della madre del prossimo anticristo , le cose non potevano andare finire meglio per Johnny Blaze .       Ritorna il Ghost Rider e purtropo haime ritorna non in forma eccezionale anzi risulta…

leggi tutto
Recensione
Utile per 3 utenti
Trasmesso il 7 marzo 2017 su Mediaset Italia 2
Nel mese di febbraio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
Trasmesso il 22 febbraio 2017 su Mediaset Italia 2
Nel mese di dicembre questo film ha ricevuto 3 voti
vedi tutti
2016
2016

Recensione

LucaJazz94 di LucaJazz94
2 stelle

Trasformato in spirito di vendetta dal demonio, il vendicatore motociclista ritorna, purtroppo. Bruttissimo, già il primo era abbastanza mediocre, ma questo seguito è pure peggio, indecente: effetti speciali poco ispirati e orridi, storia banale, a volte anche forzato, recitazione scadente, con un Nicolas Cage debole, sceneggiatura e scenografie di basso livello, regia scadente…

leggi tutto
Recensione
Trasmesso il 1 dicembre 2016 su Italia 1
Nel mese di maggio questo film ha ricevuto 4 voti
vedi tutti
2015
2015
I nostri top user
Scopri chi sono i top user

Sono persone come te:
appassionati di cinema che hanno deciso di mettere la loro passione al servizio di tutti.

Scopri chi sono i top user
Come si diventa un top user

I top user sono scelti tra i membri della community sulla base della qualità e della frequenza dei loro contributi: recensioni, notizie, liste.

Scopri come contribuire
Posso diventare un top user?

Certo! Basta che tu ti registri a FilmTv.it e che inizi a condividere la tua passione e il tuo sapere. Raccontaci il cinema che ami!

Registrati e inizia subito