Espandi menu
cerca
Matrimonio a Parigi

Regia di Claudio Risi vedi scheda film

Recensioni

L'autore

mmciak

mmciak

Iscritto dal 3 settembre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 57
  • Post 9
  • Recensioni 2520
  • Playlist 3
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Matrimonio a Parigi

di mmciak
2 stelle

"Matrimonio a Parigi" diretto nel 2011
da Claudio Risi,devo dire che è inguardabile.

La storia racconta che Lorenzo,
imprenditore televisivo milanese
e sua moglie,sono da sempre intenti
a escogitare tutte le soluzioni utili per
evitare il fisco e le tasse da pagare,
e durante un viaggio a Parigi per
andare a trovare il figlio,incontra
Gennaro che è un inappuntabile ufficiale
della Guardia di Finanza,tanto onesto da
controllare perfino il negozio d’intimo
gestito da quel vulcano della moglie
Costanza,e comincia,senza sapere chi
è,ma per simpatia verso i napoletani,
a digli i trucchetti per come evitare le tasse.

Ma quando scopre il suo lavoro,
arrivato a destinazione sarà difficile
stargli lontano perché sciaguratamente
il figlio Mirko si innamora di Natalina,
la stralunata figlia dei due meridionali.

Questo sarà l’inizio di una serie di sotterfugi
ed equivoci,complicati dalla presenza del suo
socio Ludovico,un inventore sui generis che
gira in parrucca bionda,che fa il filo alla moglie
di lorenzo.

Il Film prodotto dalla Medusa e la  Mari Film
dello stesso protagonista Massimo Boldi,
è il 5° senza il suo partner Cristian
De Sica,ed è diretto dal figlio d'arte Claudio Risi,
che ha nel palmeras dei prodotti giovanili anni '80,
e già lo aveva diretto già
all'inguardabile:"Matrimonio alle Bahamas"
del 2007,e come allora  la sua regia è inesistente,
come la sceneggiatura che è completamente vuota,
sfilacciata,approssimativa e senza un minimo di logica.

Il Film si basa sulla comicità di Boldi,
ma che è sottotono ormai da tempo,
e gira a vuoto con le sue vecchie battute
tipo:"lo so lo so non lo sapessi ma lo so"
e fa uso anche a quelle del collega Pozzetto
per mancanza di idee e di non rinnovare
il suo repertorio,ma forse lui si crede di essere
Totò,o aspira ad esserlo,ma non è come i
grandi che sapevano salvare i prodotti
mediocri con le loro improvvisazioni
e soprattutto i vuoti di sceneggiatura
non riesce a coprirli perché appunto non è "Il Principe",
e sprofonda nel marasma generale.

Anche stavolta si cerca di miscelare la comicità Milanese
con quella Napoletana,Romana e Toscana dove ci
sono a rappresentarla a parte Boldi,
Enzo Salvi,Biagio Izzo e Massimo Ceccherini,
qui completamente sprecato che
interpreta il suo socio che cerca di portare a
letto la moglie ogni volta,però si consola con un
manichino,ed è l'unico che strappa qualche risata,
poi tra le bellone di turno ci sono Raffaella Fico
e Raffaella Pozzi,che sono notevoli.

Poi si usano sempre gli stessi
stratagemmi della Commedia
degli equivoci e anche male e
sorge una tristezza a vederlo,
anche per un montaggio scollato,
e più delle volte ridi per imbarazzo.

A mio parere lo schema è sempre uguale:

Il Film comincia con una bozza o un canovaccio
e quando cominciano le riprese
dicono:

"scriviamo una storia d'amore
e ammiccamenti tra adolescenti
e ci mettiamo intorno dei comici
e anche gnocche per attirare il
pubblico maschile,qualche doppio
senso e il gioco è fatto".

Poi succede che vanno nella città estera,
questa volta Parigi e dicono:"improvvisiamo il copione",
e infatti le scene e le battute sono così,
appiccicati come tanti siparietti amatoriali,
e anche il Cast sembra forzato
perché Massimo Ceccherini è fuori luogo
e le gnocche sembrano lì per riempire
il quadro e chiaramente non sanno recitare,
poi intorno ci mettono Annamaria Barbera,
nel ruolo di Costanza,che è poi la famosa
"sconsolata" della Tv che a me continua
a non farmi ridere,Paola Minaccioni (Elvira)
e uno spaesato Rocco Siffredi che interpreta
uno stilista,e a tratti sembra con il viso
chiedersi dove sia finito,
poi diciamolo la comicità "Coatta" di Enzo
Salvi e a livelli insopportabili con il ruolo
del Tassista a Parigi che con la moglie non
riesce a far un figlio,e Risi gira a livello amatoriale,
ed è incapace di prendere il Film in mano
continuando approssimativamente  a
fare stacchetti stancanti e scollati,
e si mette anche a fare  una citazione
ridicola con Boldi e la Barbera che scimmiottano
"Pretty Woman" con famosa musica a seguito.

La cosa e che non manca mai e che naturalmente
sono molto evidenti i vuoti di sceneggiatura che
i comici non riescono a riempirli,e che Boldi
gli capita sempre che gli va un palo nel sedere,
ormai diventato quasi immancabile nei suoi Film.

Nel Cast figurano anche:

Loredana De Nardis-Emanuele Bosi-Diana Del Bufalo
e Guglielmo Scilla.

In conclusione un Film inguardabile,dove ci sono
siparietti appiccicati e puntano più sulla farsa
che alla commedia,e dove quello che domina
è la noia e che ancora più grave e che non fa
neanche ridere,nonostante i doppi sensi
e si aiutano con le volgarità,e dov'è girato
a livello amatoriale e senza un senso logico.

Aspetti soltanto i sospirati titoli di coda
che arrivano dopo lunghi 93 minuti,dove hai
l'impressione che hai perso solo tempo.

Ma ormai hai assistito all'ennesimo
guazzabuglio "Targato Boldi",
dove è tutto piatto diventando
un disastro generale,che a tratti ridi
per imbarazzo,ma che alla fine
è qualcosa di inqualificabile,impresentabile
e da denuncia penale.

Poi pensi che al peggio non c'è mai fine,
e ti chiedi come fa la gente ad andare
a vedere pagando robaccia del genere,
dove intorno c'è anche la parodia dell'evasore
e il finanziare,pensando malinconicamente
"I tartassati",ma Boldi non è Totò e Izzo non è
Fabrizi,e pensi a quel grande Cinema che non c'è
più,che Boldi stesso ha fatto la lapide,
con i suoi Film della nostra amata
"Commedia all'Italiana",e risulta
anche questo l'ennesimo insulto
alla "settima arte".

Per fortuna che nel 2012 ha pensato
di non presentare il suo prossimo
Film di Natale al Cinema,ma in Tv facendo
il "Video-Panettone",così ha messo
il suo Cinema piatto alla disposizione
alla Tv piatta,e fa meno danno.

Il mio voto: 1.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati