Espandi menu
cerca
Contagion

Regia di Steven Soderbergh vedi scheda film

Recensioni

L'autore

Gangs 87

Gangs 87

Iscritto dal 12 ottobre 2010 Vai al suo profilo
  • Seguaci 40
  • Post -
  • Recensioni 805
  • Playlist 22
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Contagion

di Gangs 87
6 stelle

Scorrendo la filmografia di Soderbergh, ad un certo punto, tra una commedia e l'altra, trovate Contagion. In questo periodo che diverrà mnemonico e storico, recuperare questa pellicola potrebbe essere utile, rivelatorio o semplicemente scioccante.

 

Una donna torna da un viaggio di lavoro ad Hong Kong e si ammala di quella che sembra una semplice influenza. Nel giro di poche ore le sue condizioni di salute si aggravano in modo irreversibile, sviene in preda alle convulsioni e viene portata in ospedale, dove morirà poco dopo di una malattia sconosciuta, che verrà poi nominata virus MEV-1. La donna, entrata in contatto con diverse persone sarà il paziente zero, la portatrice di un virus mortale e di facile diffusione che causerà milioni di morti in tutto il mondo.

 

Il racconto di Soderbergh è un'analisi dettagliata che parte dal contagio e dalla sua diffusione e finisce con la spiegazione della sua creazione, nelle ultimissime sequenze della pellicola, quando il pericolo sembra ormai passato. Il regista mette in quarantena, per tutta la durata della visione, il tratto emozionale dello spettatore, riempendo il film di volti noti e di un certo calibro, che si alternano davanti alla macchina da presa, occupando ognuno di essi un tempo talmente limitato che risulta impossibile creare con uno di essi l'empatia necessaria per affezionarsi o sentirsi parte della tragedia.

 

L'utilizzo di una fotografia in cui prevalgono palette di colori scuri, crea un'atmosfera tragica e a tratti fantascientifica, nonostante il tema ad oggi finisca per sembrare profetico più che immaginario. La sceneggiatura è scorrevole e chiara e, al termine della visione, tutto è spiegato e nessun dubbio permane.

 

Nonostante finisca per essere quasi troppo scientifico in alcuni tratti, la pellicola funziona, merito anche di un cast stellare, tra gli altri Kate Winslet, Jude Law, Matt Damon, Gwyneth Paltrow e Marion Cotillard che contribuisce a tenere alta l'attenzione dello spettatore, a tratti anche in modo maggiore della storia rappresentata che viene comunque raccontata con concreta semplicità e non presenta scene o colpi di scena da ricordare.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati