Espandi menu
cerca
Le amiche della sposa

Regia di Paul Feig vedi scheda film

Recensioni

L'autore

supadany

supadany

Iscritto dal 26 ottobre 2003 Vai al suo profilo
  • Seguaci 372
  • Post 189
  • Recensioni 5663
  • Playlist 115
Mandagli un messaggio
Messaggio inviato!
Messaggio inviato!
chiudi

La recensione su Le amiche della sposa

di supadany
6 stelle

Film divenuto quasi un fenomeno di costume, grazie soprattutto al successo strepitoso conseguito oltre oceano, che vanta una formula più che collaudata derivata dallìesperienza del suo produttore principe, ovvero Judd Apatow.

Così abbiamo risate sguaiate (spesso devastanti), un po’ di sentimento (spesso convenzionale), senza scordarci di un po’ di disagio esistenziale, un gruppo di interpreti congeniali alla missione e la ciliegina sulla torta, ovvero una protagonista (di solito è “uno”) scatenata com’è qui Kristen Wiig.

Annie (Kristen Wiig) non se la passa molto bene, visto che è single, senza un soldo e in procinto di tornare a vivere con la mamma.

Ma quando la sua migliore amica Lillian (Maya Rudolph) le annuncia di sposarsi è contenta di poter essere la sua damigella d’onore e quindi organizzare tutta la serie di rituali del caso.

Ma poi s’imbatte nella snob Helen (Rose Byrne), nuova amica di Lillian, e comincerà con quest’ultima un confronto serrato, e senza esclusione di colpi, che non farà altro che aumentare i suoi problemi relazionali.

Film completamente al femminile (fatta eccezione per un paio di uomini che non aggiungono molto, ma il personaggio di Jon Hamm è un gaglioffo piuttosto riuscito), che funziona soprattutto quando cerca la risata grassa.

Alcune sequenze sono assai divertenti, almeno due proprio da antologia (quella in aereo ed ovviamente quella più sponsorizzata presso l’atelier con problemi di pancia per le “nostre”), più in generale Kristen Wiig e Melissa McCarthy sono due motori comici di grande efficacia, la prima sa anche dare più sfumature, la seconda è irriverente e senza alcun tabù (occhio ai titoli di coda).

Purtroppo il film cerca anche via diverse in grado di guardare oltre al versante comico e qui le cose vanno meno bene.

Se buona parte del percorso della protagonista è tratteggiato con una certa cura, ed il confronto con la perfida Helen è combattuto con un po’ di sana cattiveria (il primo “face to face” rende già chiaro cosa potrano combinare), il ritmo ne risente parzialmente, soprattutto alla distanza (la seconda parte perde un po’ di brillantezza), per non parlare poi del finale, troppo accomodato e poco rifasato su quanto visto in precedenza se non altro per il fatto di chiudersi come ci si aspetterebbe dal 99% dei film.

Insomma il troppo storpia, la tentazione rende l’uomo ladro, il film rimane sostanzialmente carino, in grado di improvvisi raptus demenziali, ma perde quota quando cerca i consensi di un pubblico più ampio (quello della commedia più classica).

Rimane comunque un prodotto tutto sommato interessante, però il successo che ha ottenuto mi pare un po’ esagerato (in Italia non è comunque andato molto bene), anche se vedere un manipolo di donne così divertenti lavorare in team offre sensazioni tutt’altro che comuni.

Discontinuo.
VOTO : 6,5/10. 

Su Paul Feig

Procede un pò a strappi, azzecca alcune sequenze riuscitissime, ma scivola poco dopo.
Intermittente, ma comunque le cose positive superano quelle negative (ma non so quanto il merito sia suo).

Su Rose Byrne

Perfida a puntino.
Brava ad esserlo come il film richiede.
Quasi buona (e sicuramente bona).

Su Jon Hamm

Il cafone di mestiere gli riesce piuttosto bene.
In poche scene riesce ad essere efficace.
Discreto.

Su Kristen Wiig

A tratti geniale, ogni tanto un pò troppo "manierata", ma nel complesso rimane il motivo principale per assistere a questo film.
Decisamente brava e divertente, non limitandosi a questo.

Su Maya Rudolph

Si presta alla causa con sicurezza e coscienza.
Discreta.

Su Melissa McCarthy

Un tornado, vera spalla comica della Wiig, insomma non bisogna essere per forza belle e magre per poter dire la propria.
Esemplare nel suo folklore e nella sua forza propositiva.

Su Ellie Kemper

Semplice e funzionale.
Soddisfacente.

Su Chris O'Dowd

Ruolo per niente trascendentale e che non aiuta per niente il film.
D'altro canto la sua parte lui la fa piuttosto bene.
Più che sufficiente.

Su Matt Lucas

Scorretto come richiesto.
Adeguato.

Su Jill Clayburgh

Fa tenerezza vederla.

Su Wendi McLendon-Covey

Niente di memorabile, ma sa farsi valere.
Soddisfacente.

Su Rebel Wilson

Un'altra pazza scatenata (quando si rovescia i piselli ghiacciati sulla schiena stavo rotolando dal ridere).
Il ruolo è contenuto, ma lei fa tutto ciò che deve.

Ti è stata utile questa recensione? Utile per Per te?

Commenta

Avatar utente

Per poter commentare occorre aver fatto login.
Se non sei ancora iscritto Registrati